Racconti di viaggio

Tre settimane a Cuba

Un viaggio memorabile nell'isola della Revolucion, con la nostra Sally alla scoperta del volto autentico e contradditorio di Cuba.

TRE SETTIMANE A CUBA - Sapevo che se avessi affrontato un viaggio sola fuori Europa, sarei andata nell’Isola che non c’è..

LA VALIGIA: Affrontare la valigia è sempre un momento “difficile” che sia un viaggio di 2 giorni o di 2 mesi.. Debbo viaggiare leggera il più possibile: data la mia struttura fisica non posso pensare di armarmi di uno “zainone“ che in previsione di lunghe camminate mi danneggerebbe la schiena, quindi, dopo vari tentennamenti, opto per il mio fedelissimo trolley (bagaglio a mano di tanti viaggi) e zainetto.

Ho chiaramente poco spazio: salviette detergenti intime e mani, guida della Lonely Planet, dizionario, un paio di libri in spagnolo; qualche camicia chiara come consigliatomi per le punture di zanzara e il caldo (non le userò mai), magliette, pantaloni leggeri e comodi, ciabatte, scarpe da viaggio, asciugamano da doccia, telo da spiaggia, biancheria intima, detersivo, saponetta multiuso disinfettante, shampoo, protezione solare, scatola medicinali (tachipirina, antibiotico generico, oki, acqua ossigenata, repellente per insetti, dissenten) userò solo la tachipirina per un mal di testa e rimpiangerò l'Enterogermina in un paio di occasioni.

tre-settimane-cuba

SOLDI: Denaro contante, PostePay, Carta di credito, Bancomat..? Ho deciso per il contante, mille euro, e carte varie in caso di bisogno occupandomi prima della partenza del trasferimento di fondi dal mio conto ad un altro lasciandomi a disposizione qualche centinaia di euro e non di più il che mi avrebbe consentito disponibilità in caso di bisogno impellente e al tempo stesso limitato danno nel caso di perdita o furto..  In giro per l'isola ad ogni ora, in ogni luogo, nessuno mi difendeva più dei cubani dai.. cubani!

MEZZI DI TRASPORTO PER MUOVERSI A CUBA

COLECTIVOS
: similari ad un taxi (sono di solito carri americani anni sessanta a petrolio) ma incredibilmente più economici, prevedono il raggruppamento da parte di incaricati di un numero preciso di persone (che varia in base alla capacità del mezzo) radunate a seconda della destinazione; in genere - ma dipende da quanto riescono a concordare come prezzo con ogni viaggiatore - fino a quando non hanno raggiunto la massima capienza, non si parte.

GUAGUA: autobus che collega luoghi a breve distanza tra loro (di solito una trentina/quarantina di km max); per le destinazioni più richieste c'è una lista di attesa procurandosi un bigliettino con numero che consente la salita sul mezzo a seconda dell'ordine di arrivo; costa pochi centesimi di pesos in moneta nazionale.

VIAZUL: Autobus granturismo per lunghe distanze per lo più, dato il costo, utilizzato dai turisti. Consiglio di premunirsi con adeguato vestiario contro l'aria condizionata altissima, specialmente nelle ore notturne, perché gli autisti (di solito due per ogni autobus) lamentando l'appannaggio del vetro del parabrezza non si prestano a regolare la temperatura nonostante svariate richieste.. (inteneriti, nel migliore dei casi, ti procurano una coperta o indispettiti, nel peggiore dei casi, fingono di abbassare il climatizzatore).

ASTRO: sorta di Viazul, meno costoso, riservato ai cubani.

UOMINI IN “AMARILLO”: uomini vestiti con una distinta giallo mostarda, incaricati dallo stato in punti prestabiliti della strada ma chiaramente non segnalati (domandate agli abitanti del luogo); si occupano di organizzare una sorta di autostop collettivi e legali (botillas); i mezzi ufficiali dello stato, se hanno posti liberi, sono obbligati a fermarsi per caricare i viaggiatori che se si recano nella medesima destinazione.

AUTOCARRO: Mezzi agricoli enormi con spazio retro che può essere  scoperto o provvisto di pesanti teli  che fungono da tettuccio, destinato alla salita dei cubani (ma accolgono tranquillamente i viaggiatori stranieri) per brevi tratti (in ragione della lentezza di spostamento); sono gratuiti o richiedono una spesa irrisoria.

TAXI OFICIAL: mezzi ufficiali del governo, ovviamente più costosi e più confortevoli (spesso dotati di aria condizionata) dei particulares..

Continua a leggere...
Pagina Successiva »