Idee di viaggio

Il suono di Parigi nel Settecento

Che rumore sentiva per le strade chi andava a Parigi nel Settecento?

La musicologa francese Mylène Pardoen, ricercatrice del Centre national de la recherche scientifique sta lavorando da anni a un progetto di ricostruzione dei suoni della Parigi del Settecento.

Il progetto si chiama Bretez, come la mappa più accurata della città di quel periodo arrivata fino ai giorni nostri.

GUARDA ANCHE: COSA VEDERE A PARIGI

Utilizzando la mappa Turgot-Bretez pubblicata nel 1739 la musicologa e i suoi collaboratori stanno realizzando una ricostruzione 3D di alcune strade di Parigi utilizzando i documenti storici a disposizione per ricrearne i suoni.

Nel Settecento le strade delle città erano molto rumorose perché erano strette, le case e le botteghe erano buie e quindi molte persone lavoravano sul ciglio della strada.

GUARDA ANCHE: VILLAGE SAINT-PAUL, MEDIOEVO A PARIGI

I suoni non erano più forti, ma erano più densi - ha spiegato Mylène Pardoen in un’intervista alla radio svizzera RTS.

suono-parigi

In questi video sul canale You Tube del progetto Bretez si può ascoltare il rumore di Parigi nelle strade del Settecento: si sentono anche i versi di alcuni animali e il rumore delle ruote dei carri sulla pavimentazione stradale del tempo.