Racconti di viaggio

Tre giorni a Parigi

Il nostro Paolo, alias pbtravel ci porta in giro per Parigi, tra gallerie e mostre d'arte, ma soprattutto tra emozioni e musica. Una colonna sonora della città e i grandi cantatutori francesi.

 

TRE GIORNI A PARIGI


Ciau ragazzi sono tornato da pochi giorni da un altro viaggio carico di emozioni e degno di essere a mio giudizio raccontato, potrebbe essere uno spunto d’interesse economico e di esperienza. Racconti su viaggi a Parigi ce ne sono, film che ne decantano lo splendore,
libri che ritraggono la città come una perla nel cuore francese, ecc.. Ognuno alla fine dopo il viaggio trova le proprie parole e credo che sia la cosa meravigliosa che rende i viaggi differenti.

Il motivo di tornare a Parigi dopo 7 anni? beh sicuramente il lungo tempo passato, ma anche perchè... un pomeriggio vedo una replica di Passepartout il programma di Philippe Daverio. Racconta di una fiera a Parigi la FIAC (Fiera Internazionale di Arte Contemporanea). Il suo programma è una replica del 1998. Sono coinvolto a vedere la trasmissione e il cosa è la FIAC.

Mi connetto a internet a vedere se ancora viene fatta questa fiera.. Wow il FIAC si svolge ogni anno. Quest’anno, il 2011, è dal 20 al 23 ottobre, manca un mese. Cerco un volo, easyjet è il più conveniente: 88€ wow un affare!!

GUARDA ANCHE: COSA VEDERE A PARIGI

 

Partenza da Milano venerdì 21 ottobre 2011 8.55, arrivo a Parigi alle 10.25 e il ritorno lunedì 24 alle 16.10.
Compro i biglietti! Il problema ora è la sistemazione. Provare a fare l’azzardata di andare a Parigi senza un posto per dormire è un rischio che non posso concedermi. Parigi è molto cara. Quattro giorni sono pochi inoltre per cercare un hotel economico.... Il rischio poi è magari trovarli ma costosi o assurdi. Sempre internet è d’aiuto. Ok vada per l’Ostello.. Ce ne sono un’infinità.. ok quale prendere? o meglio quale commento è il meno distruttivo?

Tripadvisor è un aiuto notevole, ragazzi di tutto il mondo raccontano le loro esperienze negli ostelli..
Sono commenti utili ma così deprimenti. Decido su uno alla fine: Ostello d’Artagnan.  81.00€ per 3 notti..
Sembra come qualità /prezzo quello accettabile, anche perchè molti altri per il periodo erano occupati. Mi sono dilungato a scrivere perchè era la prima volta per me andare a dormire in un ostello. Leggere così tanti commenti differenti mi ha un po’ depistato sulla scelta.


Gli hotel erano già scartati a priori, troppo costosi. E poi volevo provare qualcosa di nuovo, è importante sapere che per andare negli ostelli, occorre guardare che questi siano iscritti ad un circuito. Questo per esempio fa parte de hostelling international. Ne è coinvolta anche l’Italia. Quindi richiedere qua http://www.aighostels.com/ la tessera: 3€ e leggendo le info vedrete che conviene molto. Solo così potrete avere il prezzo scontato. Se no dovrete pagare u' altra cifra, che non so. Quello che è certo è che la richiedono quando arrivi.

Ho versato la caparra di 5€ per l’Ostello. Ho preso biglietti per l’aereo, ero a posto.. Rimaneva solo il biglietto del treno da Finale Ligure a Milano.. Compro anche questo con largo anticipo, spesa andata e ritorno: 21€, risparmio 21€  avendolo comprato molto prima. wow fico!!

Autore: pbtravel
Periodo: Ottobre
"Tra le note di Jean Ferrat  mi sono diretto subito a Montmartre..."

Continua a leggere...
Pagina Successiva »