Racconti di viaggio

Cosa vedere in un viaggio in Irlanda

Viaggio in Irlanda tra le mete da visitare assolutamente.

COSA VEDERE IN IRLANDA - L’Irlanda è un paese in grado di togliere il fiato per la bellezza dei paesaggi, per la storia millenaria, i miti e le leggende che ne fanno una delle mete europeee più interessanti.

Dublino, Belfast e Derry

Le tre città principali dell’isola hanno molto da offrire.

Dublino, comodamente visitabile a piedi in un week-end, è una città ricca di stimoli. Gli appassionati di letteratura non possono mancare una visita alla biblioteca del Trinity College che vanta circa un milione di testi e una delle più importanti collezioni di manoscritti antichi, fra cui il famoso Book of Kells, manoscritto miniato realizzato da monaci irlandesi intorno all'800.

Di incredibile bellezza architettonica (e di grande rilevanza storica) è poi la cattedrale di San Patrizio, costruita accanto al pozzo dove, si narra, S. Patrizio abbia battezzato alcuni pagani nel 450.

GUARDA ANCHE: IRLANDA ON THE ROAD

Gli amanti dello shopping troveranno di che riempire le loro valigie nei negozietti vintage della zona del Temple Bar, che di sera si anima di vita grazia alla presenza di innumerevoli locali che propongono musica dal vivo, e nella più “aristocratica” zona di Grafton Street.

Immancabile, infine, per ammirare tutta Dublino dall’alto una visita alla Guinness Storehouse, dove gli appassionati della famosa birra potranno scoprirne tutti i segreti.

Belfast ti stupirà per la sua vivacità e il suo fermento. Immancabile una visita ai cantieri navali di Harland and Wolff, dove dal 2012 troneggia l’interessante museo interattivo dedicato al Titanic.

Imperdibili anche i murales di Falls Road, ad appena 15 minuti a piedi dal centro della città, che ricordano le persone che hanno dato la loro vita per l'indipendenza dal Regno unito durante il periodo dei Troubles e una pausa ristoratrice al The Crown Liquor Saloon, uno dei locali più antichi di Belfast.


GUARDA ANCHE: I 10 PAESI PIU' BELLI D'IRLANDA

Ancora più significativa per comprendere i duri conflitti che hanno per decenni tormentato l’isola è una visita a Derry, una delle poche città medioevali al mondo munita delle mura originarie, ancora oggi profondamente scissa tra cattolici, a favore dell’indipendenza dal Regno Unito, e protestanti, fedeli alla corona britannica.

Dedica un paio d’ore alla visita di Bogside, il quartiere cattolico della città, tristemente noto per la Sunday Bloody Sunday, i cui efferati crimini sono raccontatati dai murales dei Bogside Artist, testimoni (poco più che adolescenti) di quei giorni.

Causeway Coast

Se ami le strade costiere e panorami mozzafiato, la Causeway Coast ti attende con i suoi oltre 200 km di strade quasi totalmente a strapiombo sull’oceano, che ti riserveranno grandi sorprese come la deliziosa spiaggia di Whiterocks, paradiso dei surfisti e di numerose colonie di uccelli marini, rovine di castelli medioevali, come il Dunluce Castle, immortalato persino nel booklet dell'album dei Led Zeppelin Houses of the Holy, formazioni rocciose uniche al mondo come il famoso Giant’s Causeway, patrimonio mondiale dell’Unesco, che la leggenda vuole costruito dal gigante Fionn Mc Cumhaill innamoratosi perdutamente di una gigantessa scozzese per poterla corteggiare ogni giorno.


GUARDA ANCHE: I CASTELLI PIU' BELLI D'IRALNDA

Donegal

Il Donegal, sull’estrema punta nord-occidentale dell’isola, è la meta ideale per chi ami la vita all’aria aperta e per chi è alla ricerca dell’Irlanda più autentica, quella da cartolina, fatta ancora di case con il tetto in paglia, di sconfinate distese di torba ed erica e di allevamenti di pecore e mucche.

Scarponcini ai piedi, raggiungi Malin Head, la punta più a nord dell’isola e nota stazione metereologica, dalla quale è possibile scorgere le sponde della Scozia, oppure visita il delizioso Doagh Famine Village, che ti riporterà indietro nel tempo, alla vita nelle campagne irlandesi di inizio secolo.

Autore: Arianna Serra