Racconti di viaggio

Cosa vedere a Taormina e dintorni

Chiedete ad un siciliano di parlarvi della sua terra e in meno di 24 ore vi confezionerà una perfetta guida turistica con tanto di fotografie. Non ci credete? Questo è il risultato.

Se state pensando di raggiungere Taormina ecco una guida completa a cosa vedere in città e dintorni, scritta per noi da un siciliano. Troverete i consigli su cosa visitare in città e nei ditorni, cosa mangiare e come spostarsi. 

LEGGI ANCHE: I BORGHI PIU' BELLI DELLA SICILIA

Taormina è una città antica, abitata da prima dell'arrivo dei Greci, costruita su un terrazzo naturale che si affacia sul mare. Greci e romani l'hanno dotata di strade, teatri e templi e gli Arabi poi l'hanno abbellita di giardini e fontane.

taormina_2

(© Shutterstock)

 

Come arrivare a Taormina

In quattro righe e poco più cercherò di darvi piccoli consigli per vivere ed ottimizzare al meglio i tempi di una vostra vacanza nella splendida riviera jonica messinese.

Il nostro viaggio comincia dall'aeroporto Fontanarossa di Catania. E' collegato con voli plurigiornalieri con la maggior parte degli aeroporti della penisola. Tra le compagnie a basso costo che atterrano qui segnaliamo Ryanair, easyJet, Wizz, Volotea e Meridiana.

Atterrati a Catania è possibile proseguire (tranne per gli arrivi di tarda serata) con dei pullman verso molti centri dell'isola, mentre per arrivare alla stazione dei treni e dei pullman esiste Alibus, un servizio cittadino che con un euro vi porta alla stazione in 20 minuti scarsi.

Il consiglio che vi do è quello di proseguire ed alloggiare dalle parti della riviera Jonica: Giardini Naxos, Letojanni o S.Alessio Siculo. Sono tutte località balneari, generalmente ben organizzate e attrezzate con strutture ricettive per tutte le tasche: dall'hotel alle pensioni familiari, dai campeggi ai b&b, agli affittacamere. Tutte ad un tiro di schioppo (auto bus e treno) da Taormina, la perla del mediterraneo.

 

Taormina: cosa vedere

A 200 metri sul livello del mar Jonio (non certo famoso per le sue acque calde e raggiungibile in tre minuti di comoda ed economica funivia), arroccata sul Monte Tauro e dominata dall'imponente e lontana sagoma dell'Etna. Taormina è una tappa obbligatoria per chiunque viaggi in Sicilia.

Il suo spettacolare teatro greco-romano (ospita ogni estate il famoso festival del cinema e gli spettacoli del cartellone Taormina-arte), le sue viuzze, le sue piazze, le chiese, le naumachie, le bellissime spiagge, l'isola Bella, i suoi locali alla moda, i musei, le antiche torri.

taorminafoto

(© Shutterstock)

Il turista interessato ha davvero l'imbarazzo della scelta, quello disinteressato potrà invece dedicarsi alla… caccia.
Tedesche, svedesi ed inglesi da queste parti sono di casa, sull'altra sponda (e non parlo di mare) spazio anche al ricco turismo gay con locali gayfriendly e spiagge bellissime.

LEGGI ANCHE: I MIGLIORI SENTIERI DELLA COSTA SICILIANA

Da non perdere una visita a Castelmola, il paese dei panorami, e qui sarà poi obbligatoria ed indimenticabile un bevuta di vino alle mandorle nel celebre bar Turrisi.

Isola Bella | Quando la marea è bassa Isola Bella si trasforma a volte in una penisola. In tutti gli altri giorni è abbastanza vicina alla terra ferma perché si possa raggiungere in canoa o in funivia. Sull'isola si possono fare delle escursioni in barca per visitarla e nuotare nella grotta blu.

isola-bella

(© Shutterstock)

Teatro Greco Romano di Taormina | La struttura originaria è stata costruita dai Greci e poi rivisitata e ristrutturata in epoca romana. Oggi nel teatro che un tempo poteva contenere fino a 5000 persone si tengono ancora concerti ed esibizioni. Qui trovate il calendario.

Casa Cuseni | Casa Cuseni è un bed and breakfast che ospita un museo di arte e letteratura. In questa antica residenza affacciata sul mare infatti ci sono passate personalità importanti come Truman Capote, DH Lawrence e Bertrand Russell.

Monte Etna | Una serie di escursioni partono tutti i giorni e arrivano alla sommità dell'Etna. Nel caso non vi sentiate molto sportivi la passeggiata senza arrivare il cima alla bocca del vulcano merita ugualmente.

 

Giardini Naxos, Letojanni e dintorni

Giardini Naxos | Un concentrato di locali alla moda e discoteche all'aperto (vi consiglio il Marabù). Il famoso Carnevale estivo, un lungomare kilometrico sul quale passeggiare e ...puntare le prede.

E' obbligatoria una visita al ricco museo archeologico, alla vasta aerea dell'antica Naxos e (con mezz'ora di macchina) un tuffo nelle gelide acque dell'Alcantara famoso per sue cascate e soprattutto per sue incredibili e bellissime gole. Dal porto di Giardini ci sono poi giornalmente delle corse di aliscafi verso l'aeroporto di Reggio (sconsigliato punto d'arrivo) e verso le Isole Eolie.

giardini-naxos

(© Shutterstock)

Letojanni e S. Alessio | mete ideali per chi vuole visitare la Sicilia Orientale a prezzi interessanti anche in alta stagione. Belle spiagge, belle passeggiate a mare, ottimi ristoranti. Imponente il castello saraceno di S.Alessio situato su un alto promontorio a strapiombo sul mare ma purtroppo non totalmente accessibile dal pubblico.

Assolutamente da non perdere una visita alla vicina chiesa dei SS. Pietro e Paolo, una chiesa basiliana unica al mondo e di valore e bellezza inestimabili.
A quattro passi dagli svincoli autostradali i 2 centri sono ottimi punti di partenza per chi la Sicilia vuole scoprirla tutta, arcipelaghi inclusi.


Via dalla pazza folla

Due gite fuori porta: una a Savoca, un borgo medievale di rara bellezza. Con le sue innumerevoli e bellissime chiese, con i suoi musei (quello di arte popolare e quello delle sculture in ferro), con i suoi scorci e con le sue catacombe dove potrete ammirare (nella cripta del convento dei frati Cappuccini) delle mummie di antichi notabili perfettamente conservate e da anni oggetto di studio a causa della loro straordinarietà e unicità.

savoca_2

(© Shutterstock)


L'altra gita a Forza d'Agrò: anche qui bellissime chiese (fantastica la Cattedrale, mi ci sposerò io), fantastiche vedute sulla baia di Taormina e sullo stretto di Messina e sulla Calabria. Con il suo castello all'interno del quale ha sede un cimitero monumentale e con i suoi ristoranti che ogni giorno attirano centinaia di persone, Forza D'Agrò è un paesino di pochissimi abitanti ma dove tedeschi, austriaci, maltesi hanno pensato bene di acquistare e ristrutturare vecchi ruderi nei quali trascorrere le estati in uno scenario di rara bellezza.


Varie ed eventuali: cosa mangiare, feste ed eventi a Taormina

Ovviamente bisogna anche mangiare. Niente di meglio allora di una fresca e gustosa granita (non è quella fatta col ghiaccio tritato) al caffè, al limone, alla mandorla, al cioccolato e cosi via.

Ovviamente obbligatoria la brioche col cappello da inzupparci dentro. E poi la pasta alla norma, gli involtini di pesce spada, la pasta con le sarde. E i gelati... vado a mangiarne subito uno!

Ogni anno a giugno da non perdere il festival del cinema: film da tutto il mondo e le famose lezioni di cinema tenute da celebri registi, le grandi star di Hollywood, tutto rigorosamente gratis ed in anteprima mondiale.

Poi il cartellone Taormina Arte con spettacoli di spessore: teatro e musica da tutto il mondo e per tutti i gusti. Non sto poi ad elencare tutti gli spettacolini che sono messi in scena ogni sera dalle varie amministrazioni comunali, oppure delle varie sagre paesane che dominano le serate estive e cosi via ma vi invito (a spese vostre, ovvio) a venire da queste parti ed a tuffarvi in questo mare blu.

taormina-immagini_1

(© Shutterstock)