Zingarate

Pasqua a Vienna: tradizioni e appuntamenti

Tra una settimana è Pasqua, e come ogni anno saranno tanti gli italiani che si ritroveranno in città: chi partirà dall’Italia approfittando del weekend lungo per visitare Vienna, e chi già ci vive e sceglierà di trascorrere la Pasqua qui. Io stavolta resterò qui non propriamente per scelta – ma questa è un’altra storia… Quello che conta, è vivere Vienna anche a Pasqua, o vivere Pasqua anche a Vienna… insomma, ci siamo capiti.

OstereierSi è già parlato dei mercatini pasquali, che sono forse meno noti di quelli natalizi ma non hanno niente da invidiare per gli appassionati del genere. Basta sostituire i coniglietti agli elfi, le uova alle palle, la primavera all’inverno. Quest’anno, complice la Pasqua bassa o il clima impazzito, c’è pure la neve, che rende l’atmosfera ancora più simile. Che sia Schönbrunn, Freyung o Am Hof, i mercatini sono aperti già da metà marzo e lo resteranno fino a Pasquetta.

OsterhasePer i più piccoli, il protagonista assoluto è l’Osterhase, il coniglio pasquale. Niente grandi uova con sorpresa per i golosi pargoli viennesi, ma piuttosto tanti piccoli ovetti, che si racconta il coniglio abbia nascosto in giro, in ordine sparso o raccolte in un cestino, l’Osternest. L’attività preferita dei bimbi è quindi la caccia al cestino (Osternestsuche) e alle uova (Ostereiersuche), da fare in famiglia ma anche nei parchi pubblici, che si organizzano per l’occasione. A Schönbrunn, per esempio, c’è l’Osternestsuche il sabato santo, dalle 10:00 alle 17:00. Al Prater il pomeriggio di Pasqua ci saranno vari eventi tra cui la Frühlingsparade, parata con conigli uova e tutto il resto.

ratschenAltra tradizione, per i bambini più casinisti, sono le Ratschen, le raganelle (o crepitacoli, battole, troccole, trenule, tric trac… a seconda delle regioni italiane), ovvero manovelle di legno in cui una lamina viene fatta girare intorno a una ruota dentata, producendo il tipico suono. Anticamente in Austria come in Italia venivano suonate per chiamare i fedeli a raccolta, nei giorni della settimana santa in cui le campane restano silenziose. Oggi sopravvivono almeno come giocattolo, tradizionale e artigianale, sicuramente rumoroso. Le Ratschen saranno protagoniste il pomeriggio del venerdì e del sabato al mercatino del Freyung. Siete avvisati.

osterwieseUn’altra tradizione legata alla Pasqua è quella dell’Osterfeuer, il fuoco di pasqua, che ha origine pre-pagane, è stata assimilata nell’accensione del cero nella veglia pasquale, e infine si è secolarizzata. Oggi è anche un buon pretesto per fare un falò (pre-) primaverile all’aperto, ecchissene del resto. Tra i vari fuochi disseminati in città, segnalo il pomeriggio del sabato santo l’Osterfeuer am Himmel, tra i vigneti sulle colline viennesi, un’ambientazione perfetta se il meteo sarà clemente, e anche un’occasione per assaggiare l’Osterschinken, il prosciutto di pasqua, annaffiato con vino locale. Ci si arriva dalla stazione di Heiligenstadt (U4) col bus 38A fino a Cobenzl Parkplatz. Ben quattro fuochi saranno accesi al suono della Passione secondo Matteo di Bach.

OsterKlangA proposito di musica sacra, un evento imperdibile è l’OsterKlang, la rassegna musicale di Pasqua. Il programma è cominciato ieri sera con la Messa in si minore di Bach, proseguito stasera con il Fidelio di Beethoven (replica il martedì santo e il giovedì santo) e, passando per altri appuntamenti tra cui un Oratorio di Händel il mercoledì santo, arriva al gran finale la sera di Pasqua con i Wiener Symphoniker al Musikverein.

MinoritenkircheI cattolici praticanti che vogliano assolvere al precetto pasquale partecipando ad una messa in italiano, possono far riferimento come sempre alla Minoritenkirche: la messa della domenica di Pasqua è alle 11:00, con le parti cantate tratte dalla Messa dell’incoronazione di Mozart, a cura del Chorvereinigung St. Augustin.
L’anno scorso ci sono stato coi miei parenti e il programma era lo stesso; vi posso dire che conviene andarci con congruo anticipo, perché la chiesa si affolla in ogni ordine di posto dal presbiterio fin quasi al sagrato. Le altre funzioni del triduo pasquale sono alle 17:00 il giovedì santo e alle 15:00 il venerdì santo.

E voi, che programmi avete per pasqua? Commentate qui sotto oppure su VivereVienna su Facebook e @VivereVienna su Twitter.

(foto by franzj, YehudaCo, Michael_Grinner)

Ti è piaciuto questo articolo? Seguici su Facebook!

VN:F [1.8.7_1070]
Gradimento: 10.0/10 (1 voto)
Pasqua a Vienna: tradizioni e appuntamenti 10.0 1

Articoli correlati

Non ci sono commenti

Articoli correlati

Lascia un commento