Racconti di viaggio

Cantine e ponti, alla scoperta di Porto e dei suoi vini

Andrea ci guida in un tour portoghese tra i segreti e le prelibatezze di Porto e dei suoi vini, le barche tradizionali e i mercati.

Autore: Andrea
Periodo: giugno
Zingaguida di Porto
Voli Low Cost per Porto


Innanzitutto una domanda doverosa. Perche proprio Porto (“Oporto” per noi italiani)? Diciamo che siamo stati colpiti da tutto il materiale che abbiamo trovato in rete a proposito della città portoghese: i quartieri storici, le cantine, i ponti, il vino. Dopo aver fatto un rapido sondaggio online, facciamo le valigie e siamo pronti per partire.


8 giugno

Per ragioni logistiche il nostro viaggio inizia da Madrid - Barajas con un volo Ryanair (12,02 euro in due!!). Dopo un’ora di volo, atterriamo al Francisco Sà Carneiro di Porto. Mettiamo indietro l’orologio di 1 ora a causa del fuso orario, ci rechiamo subito all’ufficio turistico che si trova in aeroporto, prendiamo una mappa e dopo 2 minuti siamo al capolinea Aeroporto della linea E della Metro di Porto (linea viola). 20 minuti e si arriva alla fermata più vicina al nostro Hotel.



Scendiamo a Bolhao e percorriamo tutta Rua Santa Catarina (la via dello shopping) piena zeppa di turisti intenti a far compere. Giungiamo a Praça Batalha e scendiamo lungo Rua Alexandre Herculano dove ci attende il check-in in albergo. Si tratta di un 2 stelle prenotato su booking.com (Hospedaria Monte Sinai) alla modica cifra di 70 euro totali per 3 notti in una doppia (prezzo favoloso!!). Dopo esserci rilassati per qualche ora, decidiamo di fare una puntatina a Praça Batalha, dove gustiamo due ottime Francesinhas (piatto tipico con una salsa alla birra speciale) accompagnate da 4 birre al prezzo stracciato di 12 euro!! Come potrete notare in seguito, Porto è davvero molto economica, l’ideale per un soggiorno low-cost.


9 giugno

Decidiamo di visitare il centro tutto in un giorno. Iniziamo da Praça Batalha, brulicante di anziani dediti alle chiacchiere più svariate. Molto carina questa piazzetta con un’atmosfera davvero caratteristica. Al centro della piazza, la statua di Dom Pedro V, che nei secoli precedenti è stato re del Portogallo. Adiacente alla piazza, la chiesa di Sant’Ildefonso, e Rua Santa Catarina, come sempre piena di gente e negozi. Scendendo lungo Rua 31 de Janeiro, arriviamo dinanzi alla maestosa Stazione ferroviaria di Sào Bento, caratterizzata dalla presenza di bellissimi azulejos (piastrelle colorate). I temi delle piastrelle si rifanno alla tradizione di Porto: ovvero le attività rurali e la pesca: davvero piacevoli.



Da Sào Bento, possiamo spostarci liberamente lungo il centro di Porto. La Catedrale da Sé si raggiunge dopo una piccola salita, ma ne vale la pena. Da li si può godere di un panorama bellissimo: il quartiere della Ribeira sotto di noi, e sull’altra sponda del Duoro, le cantine di Vila Nova de Gaia. Torniamo verso il centro lungo Avenida dos Aliados, con la statua di Dom Pedro Infante IV e la Camara Municipal do Porto alla fine della strada.
Continua a leggere...
Pagina Successiva »