Racconti di viaggio

Viaggio a Barcellona e Palma di Maiorca

Quattro giorni alla scoperta di Barcellona e poi quattro giorni al mare a Palma di Maiorca, per un mix perfetto.

BARCELLONA E MAIORCA, 8 giorni tra mare e città!!

Decisi a trascorrere le nostre vacanze estive in Spagna, ma indecisi se dedicarci alla visita delle maggiori città o rilassarci al mare, io ed il mio ragazzo abbiamo deciso… di farle entrambe!! Abbiamo così passato le prime 4 notti a Barcellona e altre 4 a Palma di Maiorca.

Il 3 luglio ci rechiamo all’aeroporto di Ancona, pronti a salire nell’aereo delle 15:15 che ci avrebbe condotto a Barcellona. Purtroppo farà un ritardo di oltre tre ore (che sarà solo il primo di altri due, altrettanto lunghi, ritardi aerei che subiremo in questa vacanza) facendoci perdere la nostra prima giornata spagnola.

Finalmente alle 22 troviamo la casa dove trascorreremo le 4 notti a Barcellona, è un appartamento che abbiamo prenotato attraverso il sito www.wimdu.com, in condivisione con altre tre ragazze tedesche. E’ molto spartano, ma è economico e soprattutto in un'ottima posizione, nel quartiere Eixample, che ci permetterà di girare per lo più a piedi. 

QUATTRO GIORNI A BARCELLONA - Il giorno successivo iniziamo finalmente il nostro tour della città: partiamo da una bella colazione alla Ramblas, a base di frullati ed altri dolcetti acquistati al Mercado de la Boqueria. Proseguiamo recandoci verso la Rambla de Mar, l’enorme centro commerciale Maremagnum, il porto, fino ad arrivare alla Barceloneta. Decidiamo di non fermarci al mare (a cui ci saremo invece dedicati in seguito a Maiorca) e torniamo verso il centro città passando per il Barrio Gotico.

Arrivati in Plaça Catalunya troviamo un bar dove fermarci per pranzo, gustandoci Tapas e Sangria. Poi si riparte, un po’ stanchi per la lunga camminata mattutina ci riposiamo un’oretta nel bellissimo Parc de la ciutadella, cullati dal canto di alcuni artisti di strada. A questo punto ci dirigiamo verso la Sagrada Familia, purtroppo al nostro arrivo scopriamo che abbiamo fatto tanta strada inutilmente in quanto ci dicono che non ci sono più posti per le visite. Ci godiamo comunque la vista esterna e decidiamo di tornare il giorno successivo (prenotando prima online), nel frattempo approfittiamo per andare a visitare la casa Battlò, un’opera veramente stupenda.

GUARDA ANCHE: COME VISITARE LA SAGRADA FAMILIA

Dopo cena facciamo un giro alla Barceloneta, ma la nostra serata finisce presto in quanto sfiniti dalla lunga giornata.

Il 5 luglio torniamo verso la Ramblas girovagando tra le vie della città. Andiamo poi a visitare la Sagrada Familia e finiamo la giornata al Park Guell (in cui trascorreremo circa 3 ore per via delle sue dimensioni!!). 

GUARDA ANCHE: COME VISITARE IL PARC GUELL

Per cena decidiamo di andare verso la Barceloneta in cerca del locale Can Mano (di cui abbiamo letto ottime recensioni), purtroppo quando lo troviamo non ci fa accomodare per via dell’orario (erano le 22 circa), troviamo così un ristorante nei dintorni che fa delle ottime tapas di pesce!

Il nostro ultimo giorno a Barcellona decidiamo di dedicare la mattinata ad un po’ di shopping, per poi recarci verso le 13 al Montjuic con la funicolare. Qui trascorriamo tutto il pomeriggio girando tra i parchi e godendoci la vista dal castello. Torniamo verso il Port Vell con la teleferica, una bella esperienza ma un po’ troppo costosa (11€ solo ritorno!!). Concludiamo la nostra serata alla Barceloneta.

barcelona-palma-di-maiorca

VISITA A MAIORCA - Il 7 luglio ci dirigiamo all’aeroporto per prendere il volo che sarebbe dovuto partire alle 8 da Barcellona ma che invece non partirà prima delle 13. Finalmente arriviamo alle 15 a Palma di Maiorca, anche qui per quanto riguarda l’alloggio abbiamo trovato un appartamento condiviso con la padrona di casa ed un'altra ragazza, questa volta attraverso il sito airbnb.com.

Ci siamo trovati anche questa volta molto bene, in pieno centro città, in particolar modo a placa del mercat (a 10 minuti a piedi dall’estacion intermodal di Palma, da cui partono tutti i bus extraurbani). Vista l’ora decidiamo di fare un bagno in una spiaggia abbastanza vicina, prendiamo così uno dei bus cittadini che ci passa proprio sotto casa e scendiamo in una delle prime spiagge. La sera Palma è molto viva, bellissima è anche la cattedrale illuminata.

L’8 luglio andiamo nella famosa Es Trenc, dove troviamo un mare spettacolare! Il giorno successivo, su consiglio della ragazza che ci ospitava, andiamo a Illetes, anche questa bellissima, unico lato negativo sono le sue piccole dimensioni che contrastano con l’elevata affluenza alla spiaggia.

La sera prendiamo un autobus e, curiosi, andiamo a fare un giro a Magaluff, in cui si concentra gran parte della vita notturna dell’isola. Il 10 luglio decidiamo invece di noleggiare uno scooter per arrivare a Cap di Formentor (sulla punta nord dell’isola), in cui non è possibile arrivare con l’autobus per via delle piccole dimensioni della strada.

palma-di-maiorca

Nel viaggio facciamo due tappe, la prima ad Alcudia, che ospita un grande mercato, la seconda nella Platja di Formentor, bellissimo mare circondato da una pineta. Dopo un lungo viaggio arriviamo al Faro, la vista è spettacolare, e la strada percorsa per arrivarci non è da meno! Verso le 5 torniamo a casa, il viaggio con lo scooter è abbastanza lungo (per questo la maggior parte delle persone noleggia un’auto), però ha un gran vantaggio: è facile trovare parcheggio e soprattutto gratis (mentre per l’auto per esempio alla Platja di Formentor si pagavano 9 euro).

Per cena decidiamo di assaggiare la famosa paella e troviamo un ristorante proprio a due passi dal nostro appartamento (si chiama Taberna 5s), il cibo è fantastico e il prezzo molto buono! La mattina successiva, avendo l’aereo alle 17, decidiamo di andare a fare l’ultimo bagno e andiamo a El Arenal, non lontano da Palma né dall’aeroporto. E’molto affollata ma anche qui il mare è cristallino. Arrivati in aeroporto anche qui Vueling ci fa una brutta sorpresa ritardando il nostro volo di oltre 2 ore.

Purtroppo la nostra vacanza finisce qui, il mio consiglio, se siete amanti del mare, è quello di trascorrere più giorni a Maiorca e noleggiare un’auto (noi non l’abbiamo fatto per via dei costi, infatti non avendo 25 anni dovevamo pagare una quota giornaliere aggiuntiva, in più anche i prezzi dei parcheggi vicino casa nostra erano molto elevati), avendo così la possibilità di girare più spiagge e raggiungerle in tempi minori rispetto a quelli impiegati dagli autobus. Nel caso in cui si decide di utilizzare i mezzi pubblici consiglio allora di alloggiare a Palma, in cui, dall'estacion intermodal, partono i bus extraurbani.

Per quanto riguarda Barcellona un consiglio invece è quello di fare l’abbonamento T10 per la metro, molto vantaggioso, costa circa 9,90€ e ti permette di fare 10 viaggi in una zona della città (per esempio per noi avendo casa abbastanza al centro è stata sufficiente la zona 1), mentre biglietti singoli se non ricordo male costavano 2,15€ ciascuno.