Idee di viaggio

Parco Nazionale di Krka

Tutto quello che devi sapere per visitare il Parco Nazionale di Krka e le sue meravigliose cascate

Krka CASCATE Shutterstock
5/5

Quando pensiamo alla Croazia ci vengono in mente isole meravigliose nell'Adriatico, snorkeling e spiagge. La Croazia però, nonostante vanti alcune delle isole più belle del Mediterraneo (qui trovate tutte le isole più belle della Croazia) e alcune delle spiagge più incredibili (qui trovate le spiagge della Croazia), non è solo mare.

I laghi di Plitvice sono una delle attrazioni naturali più conosciute della Croazia continentale: una serie di laghetti uniti da cascate e cascatelle scenografiche formano un parco nazionale che vale assolutamente la pena visitare. Molti di voi conoscono già la meraviglia dei Laghi di Plitvice, magari anche solo per averli visti in video (come in quello che trovate alla fine di questo post), ma in pochi sanno che c'è un altro posto in Croazia dove si può fare il bagno sotto cascate così belle che sembrano uscite dritte dritte dal giardino dell'Eden.

Parco Nazionale di Krka

Il Parco Nazionale di Krka (Cherca in italiano) si trova nell'interno della Croazia, nella Dalmazia settentrionale, a brevissima distanza da Sibelik (che si trova a 13 km, ma anche Zara e Spalato non sono lontane, Zara è a 83 km, Spalato a 92).  

Il Parco di Krka protegge e salvaguarda il tratto più spettacolare del fiume Krka ed il tratto inferiore del corso del fiume Cikola. Lungo la sua discesa al mare il fiume forma 7 cascate di travertino e rimedia ai 242 metri di dislivello nel modo più iconico e spettacolare. Ogni cascata forma a sua volta diversi e spettacolari gradini.

I visitatori del parco di Cherca di solito visitano solo l'ultima cascata, la più vicina al mare, che è anche tra le più belle, nonché la più conosciuta. Vale la pena però addentrarsi nel parco per entrare in contatto con l'ambiente fluviale, respirarne la vegetazione ricca e affascinante e camminare sui sentieri meno battuti. 

Video: Krka

Cosa vedere a Krka

Cosa vedere a Krka? Qui sotto trovate le info sulle 7 grandi cascate del parco nazionale e le iformazioni per raggiungerle e le altre cose da vedere nel parco di Cherca e dintorni.

  • Skradinski Buk

Skradinski Buk è l’ultima e più grande cascata. Qui i gradini di travertino sono 17 e coprono una lunghezza di 800 metri. Lungo il fiume ci sono gli antichi mulini ad acqua che sono stati restaurati per ospitare ristoranti, souvenir e piccoli musei.

Il punto di ingresso al parco più vicino per visitare questa cascata Da Skradin è dalla strada Sibenik-Tromilja-Skradin o Knin-Drnis-Tromilja-Skradin, oppure via nave navigando il canale fino a Skradinski Buk (da aprile a novembre). 

  • Roski Slap 

Roski Slap è la sesta e penultima cascata del parco di Krka. Anche qui ci sono mulini ad acqua, restaurati e funzionanti, splendidi gradini di travertino e un lago. I resti della fortezza collinare Rog danno il nome alla cascata. La cascata principale fa un salto di 15 metri nelle acque limpide del lago Visovac.

  • Miljacka Slap 

Miljaca si trova a 14 km da Roski Slap ed è circondata da grotte naturali e da una centrale idroelettrica che, fino al 1910, è stata la più potente di Europa. 

  • Cascata Rosnjak

Rosnjak è la cascata più piccola di Krka e anche la più difficilmente accessibile. Per questo motivo è l'unica dove non sono stati costruiti mulini ad acqua ed è anche la meno frequentata oggi. Si raggiunge da Bukovac con la strada Knin-Kistanje voltando in direzione della centrale di Miljacka, proseguendo poi oltre Puljana.

  • Cascata Monojlovac

La cascata Manojlovac è la più larga del parco ed è considerata la più spettacolare. Qui non ci sono musei, passerelle e passeggiate artificiali ed il paesaggio è più selvaggio.

  • Cascata Brljan

Qui ci sono belvedere da cui ammirare lo spettacolo delle cascate sul lago Coric. In primavera è particolarmente bella.

  • Cascata Bilusica

Bilusica è la prima delle cascate del fiume Krka e la più vicina alla sorgente. Il suo aspetto è stato più volte modificato dall'uomo per impedire allagamenti, ma nonostante questo è bella e selvaggia. Solo due dei mulini e dei lavatoi della cascata sono stati restaurati. 

  • Monastero di Krka

Il monastero di Krka, poco lontano da Sibenik è protesso ed inserito nel territorio del Parco Nazionale di Krka ed è uno dei monasteri più importanti della religione serbo ortodossa ed è dedicato a San Michele Arcangelo. Da aprile a novembre può essere visitato con le escursioni in barca che partono da Roski Slap, oppure in auto.

  • Sibenik

Sibenik, Sibenico in italiano, è costruita lungo il fiume Cherca, nel punto in cui si allarga in mare, lungo un canale navigabile di 3 km. L'atmosfera della Serenissima è ancora presente in città, nei palazzi eleganti e colorati, nelle cattedrali, nelle loggie ombrose e nei numerosi musei. Da Sibenico partono i traghetti che portano alla scoperta di un altro parco nazionale meraviglioso, il Parco Nazionale delle Isole Kornati.

Come visitare il parco di Cherca

I cani possono entrare nel Parco Nazionale di Cherca purché con guinzaglio o museruola.

Per visitare il parco nazionale si paga un biglietto di ingresso il cui prezzo varia a seconda delle stagioni. In inverno costa 30 kune (4 euro circa) e in estate 95 kune (12 euro). Sono disponibili anche delle escursioni guidate il cui prezzo varia a seconda del numero di cascate che si vogliono visitare e della durata del tour. I bambini fino a 7 anno entrano gratis.

Il Parco di Krka è aperto tutto l'anno anche se il periodo migliore per visitarlo è la primavera e l'estae quando il clima è più piacevole e è molto facile non incontrare una giornata di pioggia. 

Non è possibile campeggiare all'interno del parco, ma nelle immediate vicinanze del parco nazionale c'è il Krka camping che oltre allo spazio per le tende mette a disposizione degli ospiti bungalow low cost. 

Nella parte meridionale del parco si può fare il bagno nei laghetti e sotto le cascate, quindi non dimenticate di portare con voi il costume da bagno.

Video: Plitvice

Mappa e cartina

Scopri