Idee di viaggio

Isole ecologiche del mondo

Le isole ecologiche, campionesse della sostenibilità ambientale, dove un soggiorno nella natura più bella e intatta è anche una scelta di turismo responsabile.

Lofoten MARE iStock
/5

Sull’esempio della danese Samso spuntano nei nostri mari isole ecologiche dove l’energia proviene da fonti rinnovabili e le tecnologie verdi aiutano a ridurre l’emissione di CO2 nell’atmosfera.

Un viaggio, dalla Grecia alla Norvegia, per scoprire le isole paradisiache della sostenibilità ambientale, belle ed ecologiche. 

GUARDA ANCHE: ILHA GRANDE, IL PARADISO ECO DEL BRASILE

Le isole ecologiche più belle

 

Norvegia, Isole Lofoten

Al di sopra  del Circolo Polare Artico la muraglia delle Lofoten è alta e scoscesa e fa da ossatura all’arcipelago, dando vita a valli e pascoli, baie e spiaggette solitarie. Værøy e Røst sono le più isolate e disabitate delle Lofoten. Raggiungetele per un viaggio all’insegna della sostenibilità: trekking e birdwatching per ammirare le innumerevoli specie di uccelli che nidificano lungo le coste e ammirare, da maggio a luglio, lo spettacolo del sole a mezzanotte.

Grecia, Agios Efstratios 

Tra l’isola di Limnos e quella di Lesbo, battuta dal vento e popolata da poche centinaia di abitanti, c’è la piccola Agios Efstratios. Con spiagge bellissime e interessanti sentieri per il trekking, Efstratios è stata eletta dal governo greco per diventare un'isola a zero emissioni di CO2 ed energia pulita. Preparatevi a girarla a piedi, su due ruote o a bordo di un'auto elettrica perché gli unici mezzi di trasporto che vedrete in circolazione sono ecologici.

Danimarca, Samso 

Spiagge sabbiose, pittoreschi villaggi e una campagna verdissima. L’isola danese a nord dello Jutland è la campionessa mondiale della sostenibilità. Il 100% del fabbisogno energetico dell’isola viene dalle rinnovabili mentre un boiler a biogas per il riscaldamento comunale riduce sensibilmente le emissioni di CO2, comprese quelle di serre e bestiame. All’Accademia per l’Energia di Samso potrete apprendere molto sulle tecnologie verdi per poi vivere qualche giorno di responsabile relax, sostenibile al 100%.

 

#samsøisland #blueheaven #mychildhoodisland 🌊

Un post condiviso da Bente Kjær Holm (@iloveseptember19) in data: 28 Mar 2017 alle ore 02:28 PDT

 

Sicilia, Egadi 

Il Ministero dell’Ambiente ha scelto Favignana, Levanzo e Marettimo come soggetto del primo progetto italiano di isole ecologiche. Sono previste tecnologie verdi per la mobilità sostenibile e l’efficienza energetica. Nell’attesa che le Egadi diventino di esempio alle altre isole nostrane godetevi la loro bellezza selvaggia scoprendole a piedi o in canoa.

Gozo, Malta

Bella e selvaggia, la patria della Dea Calypso è la candidata ideale all’eco-sostenibilità. Per ora accontentatevi di soggiornare nelle tipiche case rurali poggiate sulle falesie, dotate di ogni comfort e alimentate dal fotovoltaico. Trekking, passeggiate in bici e giro dell’isola in canoa a energia muscolare.


Croazia, Selve 

E’ la più piccola tra le isole croate abitate. Il suo nome significa bosco e Selve è un fitto intreccio di conifere circondate dal blu dell’Adriatico. I suoi abitanti vivono in modo semplice nell’unico villaggio dell’isola, senza l’uso di mezzi di trasporto a motore, senza traffico né emissioni di CO2 provenienti da auto o serre.

Panama, San Blas

Un arcipelago di 366 isole, “una per ogni giorno dell’anno, più una per gli dei” dicono i Kuna. San Blas è l’arcipelago interamente amministrato dai Kuna, i suoi abitanti. Alcuni isolotti sono totalmente disabitati, altri provvisti di servizi turistici da loro gestiti nel rispetto dell’ambiente e delle tradizioni. L’ultima parola sull’amministrazione delle isole è del Sahila, l’anziano capo, a cui spetta anche accordare il permesso a chiunque voglia visitare le isole. La massima sostenibilità ambientale e l’afflusso circostanziato dei turisti sono garantite dalla saggezza arcaica e popolare della cultura dei Kuna.


Vai alla gallery

Isole ecostenibili più belle

6 foto.

Scopri