Idee di viaggio

Isole ecologiche del mondo

Le isole ecologiche, campionesse della sostenibilità ambientale, dove un soggiorno nella natura più bella e intatta è anche una scelta di turismo responsabile.

Lofoten MARE iStock
/5

Sull’esempio della danese Samso spuntano nei nostri mari isole ecologiche dove l’energia proviene da fonti rinnovabili e le tecnologie verdi aiutano a ridurre l’emissione di CO2 nell’atmosfera.

Un viaggio, dalla Grecia alla Norvegia, per scoprire le isole paradisiache della sostenibilità ambientale, belle ed ecologiche.

Le isole ecologiche più belle

Al di sopra  del Circolo Polare Artico la muraglia delle Lofoten è alta e scoscesa e fa da ossatura all’arcipelago, dando vita a valli e pascoli, baie e spiaggette solitarie. Værøy e Røst sono le più isolate e disabitate delle Lofoten. Raggiungetele per un viaggio all’insegna della sostenibilità: trekking e birdwatching per ammirare le innumerevoli specie di uccelli che nidificano lungo le coste e ammirare, da maggio a luglio, lo spettacolo del sole a mezzanotte.

  • Grecia, Agios Efstratios 

Tra l’isola di Limnos e quella di Lesbo, battuta dal vento e popolata da poche centinaia di abitanti, c’è la piccola Agios Efstratios. Con spiagge bellissime e interessanti sentieri per il trekking, Efstratios è stata eletta dal governo greco per diventare un'isola a zero emissioni di CO2 ed energia pulita. Preparatevi a girarla a piedi, su due ruote o a bordo di un'auto elettrica perché gli unici mezzi di trasporto che vedrete in circolazione sono ecologici.

  • Danimarca, Samso 

Spiagge sabbiose, pittoreschi villaggi e una campagna verdissima. L’isola danese a nord dello Jutland è la campionessa mondiale della sostenibilità. Il 100% del fabbisogno energetico dell’isola viene dalle rinnovabili mentre un boiler a biogas per il riscaldamento comunale riduce sensibilmente le emissioni di CO2, comprese quelle di serre e bestiame. All’Accademia per l’Energia di Samso potrete apprendere molto sulle tecnologie verdi per poi vivere qualche giorno di responsabile relax, sostenibile al 100%.

#samsøisland #blueheaven #mychildhoodisland 🌊

Un post condiviso da Bente Kjær Holm (@iloveseptember19) in data: 28 Mar 2017 alle ore 02:28 PDT

  • Sicilia, Egadi 

Il Ministero dell’Ambiente ha scelto Favignana, Levanzo e Marettimo come soggetto del primo progetto italiano di isole ecologiche. Sono previste tecnologie verdi per la mobilità sostenibile e l’efficienza energetica. Nell’attesa che le Egadi diventino di esempio alle altre isole nostrane godetevi la loro bellezza selvaggia scoprendole a piedi o in canoa.

  • Gozo, Malta

Bella e selvaggia, la patria della Dea Calypso è la candidata ideale all’eco-sostenibilità. Per ora accontentatevi di soggiornare nelle tipiche case rurali poggiate sulle falesie, dotate di ogni comfort e alimentate dal fotovoltaico. Trekking, passeggiate in bici e giro dell’isola in canoa a energia muscolare.

  • Croazia, Selve 

È la più piccola tra le isole croate abitate. Il suo nome significa bosco e Selve è un fitto intreccio di conifere circondate dal blu dell’Adriatico. I suoi abitanti vivono in modo semplice nell’unico villaggio dell’isola, senza l’uso di mezzi di trasporto a motore, senza traffico né emissioni di CO2 provenienti da auto o serre.

  • Panama, San Blas

Un arcipelago di 366 isole, “una per ogni giorno dell’anno, più una per gli dei” dicono i Kuna. San Blas è l’arcipelago interamente amministrato dai Kuna, i suoi abitanti. Alcuni isolotti sono totalmente disabitati, altri provvisti di servizi turistici da loro gestiti nel rispetto dell’ambiente e delle tradizioni. L’ultima parola sull’amministrazione delle isole è del Sahila, l’anziano capo, a cui spetta anche accordare il permesso a chiunque voglia visitare le isole. La massima sostenibilità ambientale e l’afflusso circostanziato dei turisti sono garantite dalla saggezza arcaica e popolare della cultura dei Kuna.

Vai alla gallery

Isole ecostenibili più belle

6 foto.

Scopri