Idee di viaggio

Cosa vedere a Spalato

Le migliori cose da fare e vedere

Cosa vedere a Spalato WEEKEND Shutterstock
5/5

Spalato è la capitale della regione della Dalmazia, nonché la seconda città per grandezza dell’intera Croazia. Affacciata sul mar Adriatico, sta diventando – di anno in anno – un centro nevralgico del turismo europeo, diventando una delle mete favorite per i giovanissimi, ma non solo. 

Spalato (Split, in croato) è infatti l’ideale per chi adora fare le vacanze al mare e divertirsi, ma può essere anche una cittadina in cui rilassarsi e dedicarsi a nuove scoperte naturalistiche e culturali.

A pochi km dall’Italia, che si traducono in poche ore di volo per raggiungerla, Spalato potrebbe essere la meta perfetta per chi desidera viaggiare all’estero ma – in epoca post-pandemica – non è ancora pronto a spostamenti che prevedono lunghi viaggi. Ecco allora 4 cose da vedere assolutamente a Spalato se deciderete di sceglierla come località in cui trascorrere le vacanze.

Cosa vedere a Spalato 

  • Palazzo di Diocleziano
  • Cattedrale di San Doimo
  • Mestrovic Gallery 
  • La Riva
  • Museo Archeologico 
  • Piazza della Signoria
  • Porta Aurea
  • Piazza del Popolo 
  • Spiagge di Spalato
  • Museo archeologico di Spalato

Cosa fare e vedere a Spalato

  • Palazzo di Diocleziano

L’imperatore Diocleziano ha trascorso a Spalato gli ultimi anni della sua vita e, ad oggi il palazzo che fece edificare qui resta uno degli esempi di migliore conservazione di una costruzione di epoca romana. Affacciato sul porto della città, ha la forma di un rettangolo piuttosto imponente (215 metri x 180) ed è caratterizzato da quattro torri che sorgono una in ogni angolo. Solo la parte sud dell’intera costruzione era adibita ad abitazione per l’imperatore. Oltre al palazzo sono tutt’oggi ancora conservati in ottimo stato il tempio di Giove, diverse chiesette paleocristiane e abitazioni romane che lo circondano, nonché il colonnato che dal palazzo traccia la strada verso il centro della città. Una curiosità: il Palazzo di Diocleziano è stato anche il set per alcune scene di una serie TV molto popolare. Si tratta di Game of Thrones: le scene della prigionia di Daenerys e quelle in cui la stessa addestrava i draghi, sono infatti state girate proprio nelle cantine della residenza reale.

  • Spiaggia di Bacvice

Fra tutti gli affacci marittimi di Spalato è la spiaggia di Bacvice la più famosa. Il luogo in cui la sabbia finissima incontra acque cristalline e limpide, elementi che la rendono la più conosciuta e rinomata delle zone costiere della città. La tradizione vuole che proprio su questo affaccio di spiaggia sia nato il caratteristico sport del picigin, in cui due o più giocatori palleggiano con una pallina e si esibiscono in spettacolari acrobazie acquatiche. La spiaggia ospita ovviamente numerosi lidi attrezzati e strutture dotate di ogni comfort. Anche il lungomare che la costeggia è l’ideale per le passeggiate. Trovandosi in una zona della città poco ventosa, è anche l’ideale per le famiglie con bambini perché raramente il mare qui è agitato ed, essendo caratterizzata da acque molto calde, spesso è meta per chi adora i bagni a tarda sera o le nuotate notturne. 

  • I Monti Kozjak

La città di Spalato è anche sovrastata dai Monti Kozjak, caratterizzati da una fitta vegetazione e da diverse cime che permettono di essere scoperte grazie alle passeggiate e alle scalate per i sentieri, ma anche per merito delle passeggiate ad alta quota posibili su questi monti. Si tratta infatti di una zona turistica in cui sono presenti ben 6 zipline per i voli dell’angelo e un ponte tibetano a 90 metri d’altezza su cui passeggiare. Il totale del percorso – tra ponte e tutte le rotte delle zipline – è di quasi 2500 metri. Una scarica di adrenalina non indifferente ma soprattutto la possibilità di avere un affaccio unico sul complesso montuoso e sulla città di Spalato.

  • Isola di Bua

Rientra – seppure solo in parte – nel territorio amministrativo di Spalato anche l’Isola di Bua, un isolotto di 28,12 kilometri quadrati di superficie che ospita, nelle stagioni non turistiche, 5.908 abitanti fissi. È facilmente raggiungibile dal porto di Spalato vista la poca distanza che intercorre tra le sue coste e quelle della città (ma anche partendo dall’Italia e precisamente da Ancona il viaggio non è particolarmente complesso e lungo). L’isolotto è un perfetto mix di arte, cultura e mare. Ed è una meta conosciuta soprattutto per i pellegrinaggi: qui, infatti, si trova il convento della Santa Croce risalente al XV secolo e anche quello dedicato a Sant’Antonio che si erge su una zona rocciosa che anticamente era abitata da una comunità di eremiti, oltre a molte altre costruzioni religiose che raccolgono numerose opere d’arte sacra molto pregiate.

Spiagge di Spalato

  • Bacvice
  • Ovcice
  • Trstenik
  • Duilovo
  • Firule
  • Posk
  • Znjan

 

Mappa e cartina

Autore: Paola Toia

Scopri