Idee di viaggio

Amsterdam dice addio alle automobili

Ecco come la città ridurrà le auto a benzina e diesel a favore delle bici e dei pedoni

Amsterdam Car Free NEWS Shutterstock
5/5

Entro il 2030 Amsterdam sarà completamente Car Free. Il consiglio comunale ha stilato un piano, il Clean Air, per smantellare i parcheggi e per ridurre la circolazione delle auto fino alla totale demotorizzazione. 

La città eliminerà circa 1.500 posti auto all’anno a partire da questa estate e fino al 2025 (11.000 posti auto in totale). Lo spazio ricavato sarà destinato alle piste ciclabili, all'allargamento dei marciapiedi e alla creazione di spazi verdi. 

ll consiglio comunale intende mettere in atto un programma di bonifica dell'inquinamento atmosferico che le autorità accusano di ridurre di un anno l'aspettativa di vita dei residenti.

Amsterdam Car Free

La capitale olandese ha deciso di dire addio alle automobili a diesel e benzina, consentendo la circolazione solo ai veicoli elettrici. Una serie di azioni e divieti porteranno la città ad eliminare gradualmente le auto entro il 2030. Si parte già dal primo luglio 2019, quando la città eliminerà i primi posti auto dal centro storico, sostituendoli con nuovi marciapiedi e piste ciclabili. Ogni anno, fino al 2025, saranno eliminato 1500 parcheggi.

Anche la circolazione di auto a diesel e benzina verrà eliminata gradualmente: si partirà dal divieto di circolazione di auto diesel immatricolate prima del 2005, nell'area A10. Gli autobus pubblici e gli autobus che emettono gas di scarico non entreranno più nel centro città dal 2022.

Entro il 2025, il divieto sarà esteso alle imbarcazioni da diporto sulle sue acque, sui ciclomotori e sui motorini leggeri. Entro il 2030 utti i veicoli che producono emissioni non saranno più ammessi nel centro città. In base a questo piano, il comune invece di revocare i permessi già assegnati, non li riassegnerà quando i detentori non ne faranno più uso.

La città ha in programma di incoraggiare i  residenti a passare alle auto elettriche e a idrogeno, offrendo stazioni di ricarica ad ogni acquirente. Entro il 2025 dovranno essere disponibili da 16.000 a 23.000 stazioni di ricarica per rendere il progetto redditizio, rispetto agli attuali 3.000 in città.

Ma non è l'unica città che ha iniziato a prendere provvedimenti per ridurre l'inquinamento. Lo scorso anno, Madrid ha iniziato a limitare l'accesso ai veicoli a benzina costruiti prima del 2000 e ai veicoli diesel costruiti prima del 2006. Roma si è impegnata a vietare i veicoli diesel dal centro città entro il 2024. Il governo danese ha dichiarato di voler vietare la vendita di nuove auto a benzina e diesel dal 2030 e di veicoli ibridi dal 2035.

Scopri