Idee di viaggio

Amsterdam potrebbe vietare i coffe shop ai turisti

La proposta consentirebbero solo ai residenti olandesi di entrare nei 166 bar della città che vendono marijuana

Amsterdam AGGIORNAMENTI Shutterstock
5/5

Amsterdam potrebbe vietare l'ingresso ai coffee-shop della città ai turisti stranieri. Una scelta che potrebbe cambiare per sempre il turismo della città dei Paesi Bassi.  

Secondo quanto si legge sul Guardian, "i non residenti rischiano di essere banditi dai coffee-shop di Amsterdam: questa decisione fa parte di una serie di piani ad ampio raggio per scoraggiare la criminalità organizzata e ridurre il turismo della droga".

Di recente, Femke Halsema, il sindaco della città, ha pubblicato un piano in base al quale solo i residenti olandesi potranno avranno accesso ai 166 coffee-shop di Amsterdam. Halsema ha dichiarato che "Amsterdam è una città internazionale e desideriamo attrarre turisti per la sua ricchezza, bellezza e istituzioni culturali".

Nel tentativo di combattere l'overtourism, la città olandese vuole bandire i visitatori stranieri dai Coffee Shop, appena si potrà tornare a viaggiare.

Secondo una ricerca governativa del 2019, sottoposta a 1100 visitatori internazionali di età compresa tra i 18 ei 35 anni, il 57% degli intervistati ha affermato che i coffeeshop erano una parte importante del motivo della visita.  

Il divieto, che inizierà nel 2022, rappresenterebbe un tentativo di mantenere più gestibile il turismo in città e di combattere la criminalità organizzata. Un divieto simile esiste già a Maastricht e Den Bosch. 

Scopri