Idee di viaggio

Blue Estate, l'isola artificiale a 5 stelle nel Mar dei Caraibi

Case da sogno, ristoranti stellati, servizi esclusivi, niente tasse e impatto zero: la nuova isola felice sarà pronta nel 2025

ISOLE Photo Courtesy
5/5

Un tempo il sogno dell’uomo era quello di scoprire nuove isole, oggi sembra essere quello di costruire nuove isole su cui ricreare il proprio microcosmo. Si chiama Blue Estate la nuova isola, completamente artificiale, che sta per nascere nel Mar dei Caraibi

A metà strada tra Miami e le Bahamas, sorgerà la prima proprietà privata galleggiante di lusso nel mondo. Un’isola esclusiva, grande circa un milione e mezzo di metri quadri, più o meno la metà del Principato di Monaco, che ospiterà 15mila residenti permanenti.

Blue Estate

Ecosostenibile, family friendly e immigration friendly, tax free e innovativa, così si presenta Blue Estate, che prende il nome dalla compagnia multinazionale che sta lavorando al progetto. L’isola offre più di 340 giorni di sole all'anno e un clima caldo tutto l'anno, perché può essere spostata in aree non colpite dal maltempo se necessario. Blue Estate, inoltre, vuole essere la casa di una comunità internazionale di persone provenienti da tutto il mondo. “Crediamo che la diversità e l'uguaglianza siano dei pilastri importanti di una società prospera. Siamo profondamente convinti che tutti, con la giusta motivazione, possano contribuire alla comunità di Blue Estate, indipendentemente da origine, età, sesso o reddito. Non vediamo l'ora di darti il benvenuto nella tua nuova casa a Blue Estate”, si legge sul sito

L’isola infatti è in attesa dei suoi abitanti. Il 18 gennaio il gruppo Blue Estate ha messo in vendita le case, anche se la costruzione dell'isola non inizierà prima del 2022 e il suo completamento è previsto per il 2025. Alcune delle proprietà saranno, dunque, disponibili per la consegna entro il 2023.

Una vasta gamma di proprietà sono disponibili per l'acquisto, a partire dagli economici monolocali 'Ring Levels' ($ 19,800 USD) fino alle spettacolari megaville 'Signature Estates' che arrivano a oltre un miliardo di dollari. 

Il Blue Estate, quindi, si rivolge a potenziali acquirenti dai gusti e budget diversi. Le case saranno tutte a un passo dal mare, circondate dalle tante attività ricreative e servizi a 5 stelle che saranno messi a disposizione. Non mancherà nulla sull’isola, dalla grande varietà di ristoranti, compresi gli stellati, alle innumerevoli attività sportive e trattamenti termali, ci saranno sempre occasioni di svago e relax. La Blue Estate International School offrirà poi un'educazione contemporanea dall'età infantile fino al diploma, mentre una clinica all'avanguardia si prenderà cura di tutte le esigenze sanitarie. 

Numerosi parchi giochi, spazi verdi e lo spettacolare 'Garden Deck' renderanno il Blue Estate un posto adatto anche a famiglie con bambini. Blue Estate, dunque, vuole portare il servizio a 5 stelle in stile hotel nella vita quotidiana dei suoi residenti.

Nonostante le comodità e i servizi di lusso, il Blue Estate non dimenticherà la protezione dell'ambiente e la sostenibilità. Tutta l'energia del Blue Estate sarà generata esclusivamente da fonti rinnovabili, consentendo un bilancio negativo di CO2. Il Blue Estate servirà anche come hub tecnologico per programmi di ricerca scientifica sugli oceani, per aiutare a comprenderli e proteggerli meglio. Sostenibilità e riciclo permetteranno di evitare sprechi inutili e faranno di Blue Estate la comunità più verde al mondo, inaugurando una nuova era di immobili di lusso sostenibili.ì

Il motto dell’isola è “libertà, uguaglianza e prosperità”. Blue Estate promuoverà, infatti, “un ambiente favorevole alle imprese con zero tasse, regolamenti minimi e obblighi di segnalazione, sfruttando appieno la sua posizione offshore”. Chiunque è libero di diventare residente dell’isola finché lo desidera e qui iniziare qualsiasi tipo di business. 

L’isola sarà inoltre autosufficiente non solo per quanto riguarda l'energia e la gestione dei rifiuti, ma anche nella produzione alimentare. Blue Estate promette investimenti importanti nella maricoltura sostenibile all'avanguardia, nell'idroponica e nella produzione di carne coltivata in laboratorio a partire da cellule animali. 

A chi dubita, infine, della sicurezza di un’isola artificiale in mare aperto, Blue Estate garantisce la massima stabilità. Costruita con moduli di cemento ad altissime prestazioni, l’isola, che misura 1500 metri per 1000 metri in totale, assicura una grande inerzia. A differenza delle navi che vengono sballottate dalle onde dell'oceano, su Blue Estate nessuno sarà in grado di rilevare anche il più piccolo movimento. La costruzione unica del Blue Estate proteggerà tutti i residenti da qualsiasi condizione sfavorevole. Con più di 50 metri di altezza, le pareti esterne faranno scomparire anche le più grandi onde dell'oceano. Le persiane anti-uragano automatizzate possono essere estese, per schermare ulteriormente la comunità in caso di venti forti. Nonostante sia stato progettata per resistere anche alle peggiori condizioni, Blue Estate può essere comunque spostata in caso di tempeste in arrivo. È un’isola high-tech, dunque, che il gruppo Blue Estate definisce “molto più sicura di un luogo permanente sulla terraferma”.

Nel frattempo, entro il 2022, a largo di Tahiti, si attende l’inaugurazione di Blue Frontiers, un’altra isola artificiale finanziata dal fondatore di PayPal, Peter Thiel, insieme al governo polinesiano e a investitori privati. Isole dei sogni o comunità utopiche? Lo scopriremo presto, il futuro è già qui. 

Foto più belle

Autore: Grancesca Ferri

Foto: © Blue Estate

Scopri