Idee di viaggio

Bonus terme 2021: cos'è e come si ottiene?

Tutte le informazioni utili per ricevere il voucher fino a 200 euro per una pausa di benessere

Bonus terme 2021: cos'è e come si richiede TERME Shutterstock
5/5

Questo autunno si potrà tornare serenamente alle terme che, per di più, saranno scontate fino a un massimo di 200 euro. A tanto ammonta il Bonus terme, un incentivo varato dal governo a sostegno del settore termale, duramente colpito dalla pandemia. Si potrà beneficiare dei servizi termali di proprio interesse presso lo stabilimento termale prescelto tra quelli accreditati. 

Il Bonus terme, dunque, istituito con un decreto del Ministero dello sviluppo economico e pubblicato in Gazzetta ufficiale il 5 agosto, dovrebbe essere disponibile a ottobre. Considerando però che le risorse stanziate (53 milioni di euro) sono a esaurimento, i bonus a disposizione saranno circa 250.000, quindi per richiedere il bonus bisogna essere rapidi nella prenotazione e così tentare di arrivare in graduatoria entro quella cifra. 

Cos'è il bonus terme, a chi si rivolge e come si richiede? Ecco tutte le informazioni utili. 

A chi si rivolge il Bonus Terme?

Tutti i cittadini maggiorenni residenti in Italia, senza limiti legati al nucleo familiare e senza limiti di ISEE potranno usufruire del voucher termale. Chiaramente è possibile richiedere il bonus una sola volta e il voucher non è cedibile a terzi, né a titolo gratuito né in cambio di un corrispettivo in denaro.

Il valore del Bonus Terme

Il bonus terme consiste in uno sconto del 100% sul prezzo di acquisto dei servizi termali prescelti, fino a un importo massimo di 200 euro. 

L’eventuale parte eccedente del costo del servizio sarà a carico del cittadino. L’incentivo sarà disponibile a partire dalla pubblicazione dell’avviso di apertura delle prenotazioni, che sarà comunicato sui siti del Ministero dello sviluppo economico e di Invitalia, fino all’esaurimento delle risorse stanziate.

Come funziona il Bunus terme?

Nelle prossime settimane, indicativamente da metà ottobre, Invitalia renderà accessibile l’apposita piattaforma digitale per la richiesta del Bonus terme, una volta concluso il processo di accreditamento delle strutture termali ritenute idonee. 

Quindi ci si potrà registrare per ottenere il voucher e prenotare lo stabilimento termale prescelto. La prenotazione dovrà essere effettuata presso lo stabilimento termale prescelto, che provvederà a rilasciare l’attestato di prenotazione. 

La prenotazione inoltre ha un termine di 60 giorni dalla sua emissione, oltre i quali il voucher non sarà più utilizzabile e le risorse torneranno nel plafond generale. Una volta utilizzato il buono, l’istituto termale presso il quale il cittadino ha fruito dei servizi termali provvederà a richiedere a Invitalia, mediante apposita piattaforma informatica, il rimborso del valore del buono utilizzato dal cittadino.

Come essere avvisati sull’apertura delle prenotazioni?

Tutti gli aggiornamenti, inclusa la data di attivazione del bonus, saranno tempestivamente pubblicati sul sito del Ministero dello sviluppo economico e sulla sezione dedicata del sito Invitalia. Inoltre per essere avvisati in tempo reale sulla data del click day ed essere sicuri di iscriversi tra i primi, per tentare di accaparrarsi il bonus, si può compilare il modulo di Federterme che permette di ricevere, via mail o sms, informazioni sull’apertura delle prenotazioni. Per maggiori informazioni visitate il sito Federterme

In quali terme si potrà usare il bonus?

La procedura di accreditamento delle strutture termali idonee è ancora in corso da parte di Invitalia. Al momento, quindi, si attende ancora la pubblicazione dell’elenco dei centri termali dove sarà possibile spendere il proprio voucher. Nell’attesa, ecco la nostra selezione di terme per l’autunno. Attenzione, però, non è detto che rientrino nell’elenco delle terme accreditate. 

Autore: Francesca Ferri

Scopri