Idee di viaggio

Le città europee più belle d’inverno

10 città europee per una fuga d’inverno tra tetti innevati, canali ghiacciati e vin brûlé

10 Città Europee da visitare in Inverno VIAGGI URBANI Shutterstock
5/5

Imbiancate dalla neve, avvolte da un velo di misteriosa nebbia e incorniciate da un cielo bianco latte, alcune città d’inverno diventano ancora più affascinanti. Quindi se non avete paura di affrontare le rigide temperature sotto lo zero, vale la pena vedere alcune città europee trasformarsi durante la stagione fredda. 

Tra canali ghiacciati e tetti imbiancati ci si riscalda nei più bei palazzi e musei, con un bicchiere di vin brûlé per strada o una tazza di cioccolata calda negli storici caffè. 

Oltre l’euforia del periodo natalizio in cui le città si addobbano di luci e colori, l’inverno è anche la stagione in cui circolano meno turisti, i prezzi calano e si può provare a vivere come i locali. Infine, è l’inverno in molte città del Nord Europa la stagione calda per eventi e occasioni speciali che valgono il viaggio.  Ecco 10 città europee più belle d’inverno. 

10 Città Europee da visitare in Inverno 

  • Parigi 
  • Bruges 
  • Berlino 
  • Vienna 
  • Praga
  • Amsterdam 
  • Tallinn 
  • Budapest 
  • Edimburgo
  • San Pietroburgo 

Parigi

Parigi è sempre una buona idea, ma d’inverno diventa davvero magica quando le luci brillano di più contro il cielo bianco latte e le silhouette si fanno più eleganti. Provate a immaginare la Ville Lumière imbiancata di neve, piste di pattinaggio sul ghiaccio sull’Arc de Triomphe, terrazze panoramiche riscaldate dove bere un cocktail con vista, il piacere di rifugiarsi in un ristorante con camino, in una spa di un grand hotel, in un caffè storico dove ordinare cioccolata calda, in un cinema a fine giornata. Ai parigini non importa quanto freddo sia fuori perché dentro la vita esplode. Quindi armatevi di pesanti cappotti e godetevi Parigi d’inverno: un sogno di eleganza, bellezza e poesia.  

Bruges

Bruges è una delle città medievali meglio conservate d’Europa e anche una delle più affascinanti d’inverno. Gli alberi si addobbano di lucine, le vetrine dei negozi scintillano e la città si veste a festa con mercatini di Natale e sculture di ghiaccio. 

Bruges è un incanto d’acqua in cui si riflettono palazzi gotici, ponti e chiese da ammirare lungo i canali. E quando fa troppo freddo per rimanere in giro ci si rifugia nello storico Grand Cafe Craenenburg per bere una cioccolata calda belga. 

Berlino

Malinconica nei luoghi della memoria, austera nella sua architettura, creativa nel suo effervescente mondo artistico, sfrontata nelle sue notti di festa. Berlino è la città per tutti da visitare d’inverno quando è al massimo della sua vivacità. A partire dalla riunificazione, Berlino è rinata come capitale europea moderna e innovativa, meta ideale per edonisti, hipster ma anche famiglie con bambini. Carica di storia e al contempo proiettata nel futuro, Berlino non vuole indugiare sul suo passato ma interpretare lo Zeitgeist, lo spirito del tempo. La capitale tedesca è un fermento di tendenze sempre all’avanguardia. 

Lasciatevi sorprendere, quindi, dal suo fascino ruvido, la sua vivacità culturale, la sua gioia di vivere. Tra luoghi che hanno segnato la storia del Novecento, vi ritroverete in gallerie d’arte lungo il Muro di Berlino, musei in ex stazioni ferroviarie e sfarzosi castelli prussiani. E come nella migliore tradizione tedesca d’inverno si passeggia tra le luci di un mercatino di Natale e l’altro; Berlino ne conta più di 60. 

Vienna

Vienna è un’altra città particolarmente affascinante d’inverno quando le luci della capitale austriaca dal fascino asburgico brillano di più nelle acque del Danubio. Durante la stagione fredda poi ci si sente meno in colpa a rifugiarsi negli storici caffè per deliziarsi con Sachertorte e cioccolata calda.

La città di Mozart riscalda i viaggiatori nelle gelide sere con i suoi maestosi palazzi imperiali dai fastosi interni in stile barocco e i suoi prestigiosi musei affacciati sulle eleganti piazze. Con un po’ di fortuna poi potreste vedere lo spettacolo del Palazzo di Schönbrunn e della Chiesa di San Carlo coperti di neve.

Praga

Quando la neve si posa sulle guglie e i tetti della Città Vecchia e i lampioncini del ponte Carlo si accendono al calar della sera Praga sembra una città delle fiabe. E se non nevica basta un po’ di nebbia a regalare alla città quel velo di mistero che vi farà sfidare il freddo per girovagare tra palazzi gotici e stradine acciottolate del centro.

Una visita al castello di Praga poi vi farà definitivamente immergere in un’atmosfera fiabesca. La capitale della Repubblica Ceca poi vanta i mercatini di Natale considerati tra i più belli d’Europa, al di fuori della Germania, dove passeggiare tra bancarelle, luci e colori. Infine, l’inverno è la stagione dello Svařák, o vin brûlé, che troverete ovunque nelle strade di Praga per riscaldarsi nelle gelide serate. 

Amsterdam

Quando la temperatura scende Amsterdam si fa più accogliente. Durante tutto il mese di dicembre la città incanta con piste di pattinaggio sul ghiaccio, concerti, mercatini e un’atmosfera di festa. Di giorno ci si riscalda al Museo Van Gogh o al Rijksmuseum, di sera ai concerti di Natale che si tengono al Concertgebouw o al Teatro Carré per vedere il famoso Circo di Natale. 

Ma anche durante gli altri mesi invernali la città risplende tra canali innevati, lucine di caffè e ristoranti ed eventi speciali. Tra dicembre e gennaio per esempio si tiene l’Amsterdam Light Festival, le cui meravigliose installazioni luminose fanno brillare l’intero centro storico. 

Tallinn 

Tallinn è conosciuta come la città del Natale per i suoi festeggiamenti tradizionali, le mille luci del centro storico e i mercatini che richiamano ogni anno migliaia di visitatori nella Town Hall Square. La capitale dell’Estonia affascina con i suoi castelli turriti e la sua posizione sul Mar Baltico. 

Ha uno dei centri storici meglio conservati d’Europa, dove ammirare chiese medievali, case mercantili e palazzi gotici. Dal Castello di Toompea poi la città appare bellissima, ancora di più se imbiancata dalla neve.

Budapest

Lo spettacolo del Parlamento ungherese circondato da una coltre di ghiaccio sul Danubio vale il viaggio. Budapest d’inverno è un vero spettacolo. Durante il mese di dicembre mercatini, luci e concerti di Natale fanno risplendere la città. 

Nella capitale ungherese si trova inoltre la pista di pattinaggio all’aperto più grande d’Europa, nel cuore del Parco Municipale, accanto al favoloso castello di Vajdahunyad. Le giornate d’inverno trascorrono tra musei, caffè e ottimi ristoranti oppure riscaldandosi alle famose terme di Budapest, che durante la stagione fredda sono decisamente più invitanti. Infine, l’inverno è la stagione migliore per concedersi un buon goulash. 

Edimburgo

Misteriosa, tetra, romantica, Edimburgo è una fiaba nordica perfetta per una fuga d’inverno. La chiamano “Atene del nord” per la sua particolare disposizione sulle colline e il castello che dall’alto domina l’intera città. La città vecchia, un altro dei centri storici meglio conservati d’Europa, è un dedalo di stradine medievali mentre la città nuova è un ottimo esempio di architettura dell’epoca georgiana. Città intrigante, Edimburgo è conosciuta per il suo passato turbolento spesso associato alla figura della regina Mary Stuart. 

“Città della Letteratura”, così dichiarata dall’Unesco, Edimburgo ha ispirato numerosi scrittori famosi per personaggi mitici come Sherlock Holmes, Dr Jekyll e Mr Hyde e Harry Potter. Città affascinante, malinconica e magica, Edimburgo, dunque, vi farà perdere la testa tra palazzi residenziali, giardini reali, antichi castelli, chiese gotiche e città sotterranee. 

San Pietroburgo 

San Pietroburgo è la cartolina della città ideale da visitare d’inverno. Se non avete paura di affrontare temperature che scendono fino a meno trenta gradi sotto lo zero potete partire alla volta della città voluta da Pietro I che ha mantenuto intatto il suo fascino imperiale. San Pietroburgo è il volto della Russia più accogliente, anche chiamata la Venezia del Nord per i suoi canali, d’inverno gelati, fiancheggiati da sontuosi palazzi. 

Ci si riscalda nel Palazzo d’Inverno, la magnifica residenza invernale degli zar che conta oltre 1500 stanze, e al museo dell’Ermitage, il secondo museo più grande del mondo dopo il Louvre. Sullo sfondo della città imbiancata si stagliano poi edifici colorati e sfarzosi come la chiesa del Salvatore sul Sangue Versato, un tripudio di cupole ingioiellate, ceramiche e vetri ornamentali. Infine, il Natale ortodosso, il Capodanno russo e l’evento sportivo chiamato Big Neva Cup, gara di nuoto amatoriale in mezzo al ghiaccio del fiume Neva, sono le migliori occasioni per visitare San Pietroburgo d’inverno.

Autore: Francesca Ferri

Scopri