Idee di viaggio

Colore delle Regioni: nuove regole per viaggi e spostamenti dal 10 gennaio

Cosa cambia per le regioni italiane dal 10 gennaio

SPOSTAMENTI Shutterstock
5/5

Dopo le restrizioni natalizie, torna la suddivisione delle regioni sulla base dei dati del monitoraggio dell'Istituto Superiore di Sanità. A partire dal 10 gennaio ci sarà una nuova suddivisione in zone, rossa, arancione e gialla, delle regioni italiane che avrà validità fino al 15, giorno in cui scade il cosiddetto "decreto ponte".  

Cosa si può fare e cosa no? Fino 15 gennaio 2021 sarà vietato lo spostamento tra regioni su tutto il territorio nazionale. 

Restano valide, ai fini degli spostamenti, le comprovate esigenze lavorative, i motivi di salute, il rientro per residenza, domicilio e abitazione. Non sarà possibile raggiungere le seconde case che si trovano in un'altra regione. Resta confermato il coprifuoco alle 22.

Resta valida, come per il decreto di Natale, la deroga che consente a due persone di andare da amici e parenti.

Colore delle Regioni

Come cambiano i colori delle regioni? Dal 10 al 15 gennaio ci sarà la nuova suddivisione in zone, che potrebbe essere prorogata anche oltre la scadenza del dpcm. Quali sono quindi i nuovi colori delle regioni? Nessuna regione sarà rossa ma ci saranno 5 regioni arancioni, 

Regioni Zona Arancione

  • Calabria
  • Emilia Romagna
  • Lombardia
  • Sicilia
  • Veneto

 

Cosa si può fare?

Per le regioni a rischio moderato si prevede la chiusura dei locali, bar e ristoranti e il blocco dell'ingresso e uscita in regione. Previsto anche il divieto di spostamento dal comune di residenza. 

Regioni Zona Gialla

  • Valle d'Aosta 
  • Piemonte 
  • Trentino-Alto Adige 
  • Friuli Venezia Giulia
  • Liguria
  • Toscana
  • Umbria
  • Marche
  • Abruzzo 
  • Molise
  • Lazio 
  • Campania
  • Puglia
  • Basilicata
  • Sardegna

 

Scopri