Idee di viaggio

Colori delle regioni: cosa cambia dal 26 aprile?

Tutti i cambi di colore e le regole sugli spostamenti dal 26 aprile

Colori delle regioni SPOSTAMENTI Shutterstock
5/5

Il nuovo decreto del 26 aprile reintrodurrà le zone gialle e con essa la possibilità di spostarsi in regione e nel territorio nazionale. Ma non solo, in zona gialla riapriranno musei, cinema, teatri e ristoranti all'aperto (anche a cena). Confermato il coprifuoco dalle 22 alle 5. 

Quali sono le regioni gialle dal 26 aprile e sono le regole per gli spostamenti e il turismo? Vediamo insieme tutte le novità 

Colori delle regioni 

Più della metà delle regioni italiane passerà in zona gialla, 4 regioni saranno in arancione e solo la Sardegna sarà in zona rossa. Ecco nello specifico i nuovi colori delle regioni a partire dal 26 aprile 2021. 

Zone Gialle

  • Friuli-Venezia Giulia
  • Trentino Alto Adige
  • Veneto
  • Piemonte
  • Liguria
  • Lombardia
  • Emilia Romagna
  • Toscana
  • Lazio
  • Abruzzo
  • Umbria
  • Marche
  • Campania
  • Molise

 

Zone Arancioni 

  • Basilicata
  • Sicilia
  • Calabria
  • Valle d'Aosta
  • Puglia 

 

Zone Rosse

  • Sardegna

 

Spostamenti tra regioni: pass e certificato

Quali sono le regole per gli spostamenti tra regioni? Tra regioni di colore giallo lo spostamento è libero, mentre per chi viaggia verso regioni di colore arancione o rosso ha bisogno di un certificato per lo spostamento. 

In attesa del pass per spostarsi tra regioni di colore diverso, dal 26 aprile sarà possibile spostarsi presentando un certificato verde con uno dei requisiti:

  • aver effettuato il vaccino contro il Covid;
  • aver contratto la malattia ed essere guariti;
  • aver fatto il tampone con esito negativo nelle 48 ore precedenti.

Il certificato verde non sarà richiesto per chi dovrà spostarsi per esigenze di salute, lavoro o emergenza o per fare ritorno alla propria residenza, domicilio o abitazione: sarà sufficiente l’autocertificazione.

Scopri