Idee di viaggio

Imbarcare la bicicletta, manuale d'uso

Avete mai pensato ad imbarcare la bicicletta a bordo aereo per un viaggio su due ruote con la vostra fida compagna ecologica? Ecco una piccola guida all'imbarco bici a bordo aereo.

5/5
A seconda delle compagnie aeree cambiano le tariffe per l'imbarco della bici a bordo aereo. Come nel caso di kitesurf, snowboard e affini, potrebbe essere utile viaggiare con il proprio mezzo senza dovere affittarlo una volta in loco. Se vi apprestate a organizzare un vero viaggio su due ruote potrebbe essere infatti molto meglio pedalare con la vostra due ruote, affezionata e esattamente predisposta per voi piuttosto che con una bici a noleggio.

Con alcune compagnie aeree questa comodità è gratuita e permette di risparmiare anche sul costo del noleggio bici all'estero. E' il caso di Easy Jet, British Airways e KLM che consentono il trasporto della bicicletta gratuitamente se questa non eccede il peso del bagaglio (50 kg per Easy Jet e 32 massimi per ogni elemento).

Con Virgin Atlantic purchè la bici pesi meno di 23 Kg è possibile imbarcarla senza costi aggiuntivi, in aggiunta ai normali bagagli.

Per altre compagnie invece anche se la bicicletta non eccede il peso del bagaglio consentito è sempre soggetta a un pagamento a parte. Con Ryanair e Wind Jet il supplemento bicicletta è di 40 Euro a tratta. Alcune compagnie, specie se si tratta di voli a lungo raggio esigono il check-in e la conferma del trasporto bici prima del viaggio, 24 o 48 prima della partenza.

Prima della partenza è opportuno informarsi sulla modalità di imballo della bici prevista dalla compagnia aerea, di solito apposite scatole o buste. Prima di imbarcare la vostra bici super accessoriata assicuratevi che l'assicurazione di viaggio stipulata con la compagnia aerea copra le spese di ritardo o mancata consegna della bicicletta.