Idee di viaggio

Ecco perché Palau è il paradiso in terra

Per chi non lo sapesse ancora il paradiso in terra esiste e si trova a Palau

Palau MARE Shutterstock
5/5

Palau è un arcipelago di 340 isole nel Mare delle Filippine. I motivi per innamorarsi perdutamente di questo paradiso azzurro e verde sono tantissimi. Qui sotto ve ne elenchiamo alcuni che basteranno a convincervi a comprare un biglietto al più presto. 

Palau

Palau è un piccolissimo stato insulare che si trova nell'Oceano Pacifico, tra le Filippine, l'Indonesia e la Micronesia. Palau, che ha ottenuto l'indipendenza dagli Stati Uniti solo nel 1994, è anche uno degli stati più giovani del mondo. È formato da 200 isole a cui si aggiungono innumerevoli isolotti e scogli.

Le isole più grandi sono di origine vulcanica e ricoperte di una vegetazione fittissima. Le isole più piccole sono di natura calcarea e sono un po' più brulle. 

Perché andare a Palau

  • Per il clima

Il clima e le temperature a Palau sono perfette e costanti per 365 giorni l'anno, sia fuori che dentro l'acqua. L'acqua in particolare ha uan temperatura costante di 28° che è ideale per fare diving con una muta leggera durante tutto l'anno.

Per questo motivo e per tanti altri motivi, che le foto spieghereanno meglio delle parole, Palau è il paradiso per gli amanti dello snorkeling e delle immersioni.

  • Per fare snorkeling

Nei fondali che circondano isole e isolotti ci sono grotte e costruzioni coralline che creano effetti di luce e una miriade di anfratti in cui vivono creature marine di tutti i tipi e colori. E come se non bastasse ci sono relitti di aerei e navi della Seconda Guerra Mondiale abitati oggi dalle creature del mare. Tutto ciò al di sotto di isole paradisiache ricoperte di giungla tropicale.

  • Per l'assenza di tifoni
Palau si trova appena sotto quella zona dell'Oceano Pacifico dove si abbattono i tifoni tropicali. Questo fa di Palau un posto tranquillo in cui si può viaggiare durante tutto l'anno. La pioggia è diffusa durante tutto l'anno (piove 15 - 20 giorni al mese) ma le piogge equatoriali, anche se sono spesso molto violente, non durano mai più di un paio di ore e sono concentrate nelle ore serali. 

  • Perché si parla inglese
Ok, non è una ragione per andare in un posto, anzi, ci piace conoscere parole e suoni di una lingua sconosciuta quando viaggiamo, ma il fatto che a Palau si parli inglese può rendere il viaggio in un luogo così remoto molto più facile. In ogni caso le lingue ufficiali di Palu sono l'inglese e il palauano. In alcune isole i dialetti locali sostituiscono il palauano, mentre ad Angaur la lingua ufficiale è il giapponese. 

  • È un paradiso ecosostenibile
A Palau è stato istituito il primo santuario per gli squali del mondo. La pesca industriale è vietata nelle acqua territoriali dello stato.

  • Per la storia
Peleliu, l'isola più grande di Palau, è stata teatro della battaglia tra Stati Uniti e Giappone e un museo dedicato ricorda la tragedia della guerra. Sulle spiagge e nelle foreste si possono trovare i resti dell'artiglieria abbandonata e corrosa dal tempo. 


Cosa vedere a Palau?

Cosa vedere a Palau? A Palau si va per andare al mare, per godersi la natura selvaggia, per rilassarsi e per godere della bellezza irreale di questo angolo spettacolare di mondo. Chi cerca shopping e vita mondana rimarrà inevitabilmente deluso perché non c'è nulla che ci assomigli anche lontanamente. 

Il mare è l'elemento da vivere a Palau, mentre i laghi nascondono curiose sorprese. Il lago delle meduse è abitato da un'infinità di meduse non urticanti per l'uomo. Recentemente è diventato Patrimonio dell'Umanità Unesco ed è vietato nuotare tra le meduse, per ragioni di preservazione di questo ecosistema delicato.

Le Rock Island sono delle isole e isolotti vulcanici completamente disabitati e coperti di vegetazione lussureggiante. Tutte insieme, se viste dall'alto assomigliano ad un ombrello o a tanti funghi verdissimi che spuntano da un mare celeste e incredibilmente trasparente. Di solito le Rock Island, che sono il paesaggio più famoso e pubblicizzato di Palau, vengono confuse con Palau stesso. Visitarle con uno dei numerosi tour in elicottero può avere un senso perché vedere questa meraviglia dall'alto è una delle esperienze da fare almeno una volta nella vita. 

Come arrivare a Palau

Raggiungere Palau dall’Italia non è facilissimo e bisogna fare un viaggio lungo e spesso costoso. I collegamenti per Kotor a Palau sono presenti negli aeroporti di Manila, Tokyo, Seul, Taipei, Guam o Hong Kong. Una volta sbarcati si pagano due ecotasse per un ammontare di circa 50 dollari. 

Mappa e cartina

Scopri