Idee di viaggio

Garden Sharing: l'Airbnb delle tende

Da oggi si può piazzare la tenda nel giardino di qualcun'altro e dormire in un campeggio esclusivo

5/5

Garden Sharing è la nuova piattaforma (tutta italiana) per viaggiare in un modo diverso. I Gardensherer mettono a disposizione giardini, terreni e boschi per piazzare la propria tenda o per trovare una sistemazione nella natura già bella e pronta.

Sulla piattaforma infatti si può scegliere se soggiornare in tenda, oppure in un glamping con tende già montate e dotate di ogni confort oppure in un camper (proprio o già pronto).

GUARDA ANCHE: LA CASA SULL'ALBERO DOVE DORMIRE IN MONFERRATO

garden-sharing

garden-sharing-piattaforma

COME FUNZIONA GARDEN SHARING?

Un po' come su Airbnb si crea un account sul sito e si richiede la prenotazione della sistemazione più adatta. La caratteristica comune a tutte le offerte è che si dorme all'aperto. Alcuni gardensherer offrono tutti i servizi: bagni, angoli cucina, biancheria, in altri casi a disposizione c'è solo uno spazio aperto e recintato.

Nell'ultimo caso il concetto è proprio identico a quello del campeggio libero. Si può dormire liberamente nella natura ma in un terreno recintato e sicuro dove non è illegare piazzare la tenda. In altri casi la sistemazione assomiglia di più ad un campeggio vero e proprio con i bagni ed altri servizi.

In altri ancora si piazza la tenda in un angolo di giardino avendo la possibilità di interagire con gli abitanti della casa.

Qui trovate alcuni dei posti più belli dove dormire su Garden Sharing:

Nella foresta di Nova Arbora, a Sasso Marconi, c'è questo bellissimo glamping

glamping-nella-foresta-di-nova-arbora

A Borgo val di Taro invece c'è un piccolo angolo di Mongolia che si chiama Yurta Menta

yurta-menta

Scopri