Idee di viaggio

La camera d’hotel ispirata alla Regina degli Scacchi

La Harmon Room si trova al 21c Museum Hotel di Lexington, la città degli Stati Uniti dove è ambientata la serie Netflix

La camera d’hotel ispirata alla Regina degli Scacchi HOTEL Photo Courtesy
5/5

Era conosciuta in tutto il mondo per lo sport dei re, le corse dei cavalli, oggi è diventata famosa per lo sport delle regine, gli scacchi. Lexington è la città americana del Kentucky dove è ambientata la serie The Queen’s Gambit, in italiano La Regina degli scacchi che, raggiungendo oltre 62 milioni di spettatori in tutto il mondo, si è affermata come la miniserie più vista in Italia su Netflix. 

La storia dell’enigmatica ragazza prodigio, Beth Harmon, interpretata da Anya Taylor-Joy, ha fatto schizzare in cima alle classifiche l’omonimo libro di Walter Tevis da cui è tratta, ha risvegliato l’interesse verso gli scacchi e ispirato il mondo della moda e del design. Oggi, infatti, a Lexington si può soggiornare in un’elegante suite ispirata alla serie La Regina degli Scacchi. Si chiama The Harmon Room e si trova al 21c Museum Hotel di Lexington. Se vi è piaciuta la serie apprezzerete sicuramente questa esperienza immersiva tra realtà e fantasia. Le geometrie della carta da parati, i mobili rétro e le tinte del verde e del marrone rievocano l’elegante stile anni ’50 e ’60 della serie.

La camera d’hotel ispirata alla Regina degli Scacchi 

Chiamata in onore di Beth Harmon, la travagliata e talentuosa eroina degli scacchi di The Queen's Gambit, The Harmon Room è una capsula del tempo dal design moderno americano della metà del secolo scorso, ricca di oggetti vintage, cenni ai momenti e ai personaggi più memorabili dello show, e mobili d'epoca provenienti da collezionisti privati e dai negozi locali di antiquariato Scout. La carta da parati, personalizzata e soprannominata "The Knight's Gambit", è stata disegnata per il progetto da Alex K Mason di Ferrick Mason Inc. E riproduzioni delle borse "Lex Liquors" viste nella serie saranno disponibili in camera e offerte agli ospiti. Ci sono anche copie della rivista Chess Review e rari libri di scacchi, presi in prestito dal rivenditore locale Black Swan Books, sparsi per la stanza come se Beth Harmon stessa si fermasse per la notte.

Il pezzo forte della Harmon Room, però, è la riproduzione artistica delle allucinazioni di Beth Harmon. Sospesa al soffitto sopra il letto, vedrete una scacchiera come quella che Beth immagina di notte in preda ai tranquillanti, con una disposizione di pedoni ispirata al suo incontro finale con il maestro russo Vasily Borgov, che le vale il titolo di campionessa mondiale. 

Naturalmente la camera ispirata a The Queen's Gambit non sarebbe completa senza un vero set di scacchi per gli ospiti che potranno così affinare le loro abilità. Disponibile per l'acquisto presso il Lexington Visitors Center fino ad esaurimento scorte, l'Iron Bridge Woodshop, non profit di Lexington, ha prodotto una serie limitata di scacchiere fatte a mano in noce e acero per gli ospiti della Harmon Room.

La suite così ricrea fedelmente l’universo della serie tv grazie a un attento studio dei dettagli. "Ho collezionato mobili di quell'epoca negli ultimi tre decenni - ha detto Lucy Jones, una delle designer di The Harmon Room - È pura gioia portare in vita le ricche scene dalle pagine e dallo schermo". Merito anche della collaborazione con la designer Isabel Ladd: "Quando guardavo The Queen's Gambit mi fermavo e riavvolgevo, ipnotizzata da tutto il gioco di colori e motivi".

The Harmon room quindi promette un viaggio nell’universo della Regina degli scacchi, che però è stata girata prevalentemente a Berlino. L’iniziativa di creare questa camera d’hotel è nata dal 21c Museum Hotel di Lexington insieme all'agenzia creativa CORNETT e ai promotori del turismo locale VisitLEX, che nonostante la pandemia, tenta di rilanciare turisticamente la città nota prevalentemente per le corse dei cavalli. "The Queen's Gambit ha messo sotto i riflettori Lexington e ha suscitato l'interesse della gente per la nostra comunità in un momento in cui avremmo davvero bisogno di una spinta", ha detto Gathan Borden, vicepresidente del marketing di VisitLEX. 

Per i fan di The Queen's Gambit che pianificano una sosta a Lexington, sia che scelgano di soggiornare nella Harmon Room o meno, VisitLEX ha creato inoltre un divertente Queen's Gambit Tour tra i luoghi citati nel libro di Walter Tevis e quindi nella serie. 

Il viaggio nel viaggio tra letteratura, cinema e realtà sarà il vero scacco matto della vostra vacanza negli Stati Uniti. 

Maggiori informazioni su prezzi e disponibilità sul sito ufficiale.

Foto

Autore: Francesca Ferri

Foto: © 21c Museum Hotel di Lexington

Scopri