Idee di viaggio

I cinque falsi miti sul viaggio

Le leggende metropolitane e i falsi miti legati al viaggio. Per tutti quelli che non sono certi che in un volo intercontinentale la valigia arrivi prima in aereo che in monopattino i 5 miti da sfatare...

AEREO | BANCOMAT
/5
1) Al Duty Free si risparmia - Non pochi viaggiatori si dichiarono "Duty-free addicted". Cadere nella dipendenza in effetti non è difficile. All'attraente possibilità del risparmio si uniscono le lunghe e noiose attese prima dell'imbarco. I Duty-free sono esclusi dal pagamento delle tasse locali eppure nella maggior parte dei casi applicano esattamente gli stessi prezzi dell'esterno. L'unica differenza? Invece di versare le tasse al governo locale il surplus è puro guadagno del Duty-free. E allora, nelle lunghe attese prima delle partenze, perchè non leggere un buon libro e avvicinarsi al Duty-free solo per un'effettiva necessità di acquisto?
 
2) I voli last minute sono vantaggiosi - La maggior parte dei viaggiatori low cost ne è consapevole ormai da tempo. Mentre una volta le compagnie aeree abbassavano all'ultimo minuto il prezzo dei biglietti non venduti, ultimamente la tendenza è un'altra. Qualche viaggiatore disposto a pagare molto per volare all'ultimo minuto c'è sempre, così piuttosto che svendere le compagnie aeree guadagnano il più possibile sui viaggiatori last minute a costo di lasciare posti liberi. Tenete quindi d'occhio le offerte effettive delle compagnie aeree da accaparrarsi sempre con anticipo. La filosofia del last minute resta ancora valida invece per i pacchetti vacanza e le strutture ricettive.

3) Il cambio-moneta è meglio farlo in patria - Oltre alla scomodità di dover pianificare in anticipo qual è la cifra di cui è necessario disporre in viaggio esponendosi anche al rischio rapina, cambiare i soldi in patria non è così vantaggioso come spesso si pensa. Il modo migliore è proprio il bancomat che applica il cambio reale calcolato al giorno del prelievo e azzera il costo delle commissioni, solitamente più alto di quello che applica la nostra banca al prelievo. Se vi recate in un paese in cui è scarsa la presenza dei bancomat è sempre opportuno partire con una piccola somma in valuta locale e approfittare poi degli uffci di cambio quando disponibili.

4) Il cellulare acceso causa disastri aerei - L'uso del cellulare durante la fase di decollo e atterraggio interferisce con le onde radio utlizzate in cabina di pilotaggio per varie operazioni. Questo non significa che un telefono acceso possa causare la perdita di quota di un aereo ma semplicemente che alcuni comandi marginali potrebbero sbarellare. Quando vedrete quindi il vostro vicino di sedile ignorare le istruzioni e accendere il cellulare prima del tempo, non preoccupatevi per la vostra incolumità. E' soltanto lui che rischia una sanzione per non aver rispettato le norme della compagnia aerea.

5) I viaggi organizzati meritano ostilità - Il viaggiatore fai-da-te, fiero delle sua capacità organizzative e della inalienabile libertà di fare in ogni momento quello che vuole nutre un odio, spesso preconcetto nei confronti dei viaggi organizzati. In alcuni casi e in particolarequando è in ballo un certo grado di avventura i viaggi organizzati possono risultare invece l'ideale. Come attraversare il passaggio a nord ovest a bordo di una rompighiaccio russa o navigare tra un'isola e l'altra dell'arcipelago di San Blas se non usufruendo dei mezzi messi a disposizione in un viaggio organizzato?
Scopri