Idee di viaggio

10 motivi per viaggiare in solitaria

Una partenza solitaria può essere l'occasione per immergerci senza intermediari in culture e tradizioni differenti dalle nostre, ecco perché farlo

Viaggiare da soli VIAGGIARE Shutterstock
5/5

Viaggiare da soli è un'esperienza da fare assolutamente almeno una volta nella vita. Le motivazioni che spingono a farlo possono essere diverse, per esempio c'è chi lo fa per mettersi alla prova e superare i propri limiti, c'è chi supera la paura dell'ignoto per apprezzare l'assoluta libertà di partire.  Viaggiare da soli aiuta a crescere e ad essere autosufficienti, aiuta a conoscere meglio se stessi e a relazionarsi in maniera migliore con altri "quando lasci a casa la tua identità, il tuo nome e cognome e diventi semplicemente un cittadino del mondo". 

LEGGI ANCHE: OGGETTI UTILI PER VIAGGI DA SOLI

Se siete dei viaggiatori fortemente autonomi e considerate l'indipendenza prioritaria rispetto alla scelta di avere compagni di viaggio, apprezzerete il piacere del viaggio in solitaria del non dover scendere a compromessi.  

Nile Cappello blogger per Huffington Post, ci spiega le 10 lezioni che ha imparato viaggiando sola e perché dovremmo farlo.

  • Non c'è nulla di più bello che cantare a da soli in auto 

Finestrini alzati e volume al massimo sono le cose migliori per testare le vostre doti vocali, altro che doccia! In più, cantare in auto aiuta a tenervi svegli e ad essere più attenti alla guida.

viaggi-soli

  • Potete visitare lo stesso posto più e più volte e scoprire sempre qualcosa di nuovo

Vedere lo stesso luogo in orari o stagioni diverse vi farà cambiare il modo di percepirlo. Persino una strada deserta non sembrerà così male.

  • La tecnologia è amica 

 Oltre ad aiutarci a trovare luoghi e mappe. A volte è anche utile per tenere compagnia nei lunghi tragitti (a patto di non esagerare).

  • Per fortuna c'è anche il momento per isolarsi dalla tecnologia 

C'è qualcosa di magico nello staccarsi dalla tecnologia e riprendere le cose che facevamo una volta come passeggiare sulla spiaggia, fare trekking, starsene al sole o scrivere a penna.

  • Nessuno vi giudica 

Nessuno vi giudicherà se amate passare del tempo da soli. Quelli che comprendono il vostro desiderio di solitudine saranno più propensi ad apprezzarla e non a giudicare

viaggiare-soli_modificato-1

  • Stare un po' da soli non vuol dire essere solitari 

Viaggiare soli può aiutare a esplorare la parte più intima di noi stessi e può insegnarci a conoscerci meglio. Questo però non significa che non sappiamo mantenere rapporti con gli altri.

  • I film non rappresentano la realtà 

Non starete seduti di fianco al più figo in aereo, che poi guarda caso diverrà vostro marito. E non berrete Martini al bancone di un bar e magari non avrete nemmeno rivelazioni alla Mangia, Prega, Ama. Quello che ottenete è molto meglio: è la realtà, siete voi. È rimanere intrappolati in un aeroporto e ascoltare le storie emozionanti delle persone che incontrerete, è farsi un bagno con la vista sull'Oceano Pacifico. È meraviglioso.

  • Ovunque voi andiate, ci sarete voi 

 Ovunque voi siate, sarà impossibile sfuggire ai vostri problemi, ma questo non significa che un cambio di scenario non possa aiutarvi a schiarirvi le idee. Forse non ve ne libererete ma viaggiare vi aiuterà a cambiare prospettiva e a vedere le cose in modo diverso.

  • Viaggiare ispira 

L'autrice afferma che non c'è stato un solo viaggio in cui non ha sentito il bisogno di fermarsi, sedersi e scrivere. Che si tratti del tempo che passate da soli o che scrivete dei posti che visitate o le persone che incontrate. Viaggiare vi ispirerà.

  • Ognuno dovrebbe fare un viaggio da solo, ad un certo punto della sua vita

Il segreto è trovate il coraggio e partire. Viaggiare da soli offre un'occasione di crescita unica ed irripetibile. Smettetela di trovare compagni di viaggio a cui piaccia fare le cose che fate voi e partite soli, non c'è migliore compagnia.

Scopri