Idee di viaggio

Come organizzare un viaggio sicuro nel 2021

Consigli su come programmare un viaggio in sicurezza nel 2021

Viaggi VIAGGIARE Shutterstock
5/5

Tutti speriamo che nel 2021 la situazione Covid possa definitivamente migliorare, grazie ai vaccini soprattutto, ma anche ai comportamenti sempre più coscienti e consapevoli dei singoli cittadini. Tutti ci auguriamo quindi che i viaggi, anche oltreoceano, possano tornare ad essere passatempi all’ordine del giorno per la stragrande maggioranza di noi. 

Sappiamo però che occorrerà ancora un po’ di tempo prima del ritorno a una totale normalità, ma questo non significa che non potremo viaggiare fino alla scomparsa del virus che ha cambiato le nostre vite. Ci toccherà semplicemente programmare i futuri spostamenti con maggiore prudenza e con una organizzazione a 360 gradi.

Ecco 5 cose da tenere a mente per organizzare un viaggio sicuro nel 2021.

Come organizzare un viaggio sicuro nel 2021

  • Scegliere bene la compagnia con cui volare

Va bene il low cost e vanno bene i last minute, sappiamo quanto il risparmio – soprattutto sui voli – sia necessario per poter viaggiare. Ma ad oggi le compagnie di bandiera degli stati europei, e non solo, risultano essere tra le più sicure per affrontare un viaggio, anche se richiedono spesso un investimento maggiore rispetto ai voli di altre compagnie. 

Questo perché la maggior parte delle compagnie di bandiera, ma non solo, richiedono esito negativo del tampone, effettuato nelle 48h precedenti al viaggio, da esibire prima dell’imbarco. E prevedono un secondo tampone all’atterraggio per tutti i passeggeri di ogni singolo volo. Nel caso in cui uno dei soggetti presenti sul volo dovesse quindi risultare positivo al tampone in uscita, tutti i compagni di cabina potranno essere rapidamente avvisati. Per viaggiare sicuri scegliete una compagnia che vi faccia sentire sicuri.

  • Prestare attenzione alle singole direttive nazionali

Occorre prestare particolare attenzione alle regole di viaggio che riguardano non solo il nostro Stato di partenza, ma anche quello di arrivo e gli eventuali aeroporti in cui ci troveremo a fare scalo. Molte nazioni, infatti, richiedono la necessità di un visto speciale o addirittura prevedono l’opzione della quarantena per i passeggeri che sostano sul proprio territorio. 

Questo è un fattore da non sottovalutare soprattutto nei viaggi particolarmente lunghi che prevedono attese in aeroporto durante gli scali. Controllare bene quali siano le singole regole nazionali è fondamentale.

  • Scegliere Paesi con regole conformi all’Italia

Visitando Paesi che hanno adottato misure simili alle nostre, sarà più facile godersi il viaggio in serenità, senza rischiare di fare qualcosa di “proibito”. Le direttive da rispettare – soprattutto per quanto riguarda orari di visita, dispositivi e distanze – sono simili in molti paesi europei. È su quelli che è preferibile puntare come mete per il prossimo viaggio.

  • Puntare sull’elasticità

È preferibile, per voli, treni, affitto di automobili sul posto, sistemazioni in hotel o pernottamenti case vacanza, scegliere opzioni elastiche che consentano la cancellazione gratuita della prenotazione. 

In caso di qualsiasi tipo di spostamento obbligato (per ragioni personali o legate alle direttive di viaggio italiane e/o dello Stato che intendiamo raggiungere) sarà infatti possibile modificare le date del proprio viaggio o addirittura cancellarlo, senza perdere gli anticipi versati o pagare alcuna penale.

  • Usare sempre i dispositivi di sicurezza

Last but not the least: per viaggiare davvero in sicurezza e tranquillità occorre rispettare le regole, sempre e ovunque ci troviamo. Il perfetto kit del viaggiatore oltre a mappe della città e tanta fame di scoperta, prevede: mascherina, igienizzante, guanti (preferibilmente usa e getta), visiera (utile nei voli particolarmente lunghi), rispetto delle distanze e soprattutto tanto buonsenso.

Autore: Paola Toia

Scopri