Idee di viaggio

Santa Fiora, il borgo che diventa il primo smart working village d'Italia

Il paese in provincia di Grosseto incentiva i lavoratori in smart working

SMART Shutterstock
5/5

In provincia di Grosseto, sul monte Amiata, Santa Fiora è uno dei borghi sull'acqua più belli d'Italia che è pronto ad accogliere tutti gli smart worker d'Italia. 

Lontano dal caos delle città ed immerso in un ambiente naturale affascinante, Santa Fiora cerca lavoratori in remoto e lancia lo smart working village con incentivi sull’affitto per i lavoratori che desiderano trasferirsi nel borgo amiatino. Come fare? Ecco tutto quello che devi sapere. 

Santa Fiora smart working village

Il borgo toscano ha lanciato il progetto 'Santa Fiora smart village', proponendosi come primo paese in Italia ad accogliere ed incentivare l'arrivo degli smart workers. Lontano dal caos delle grandi città, gli interessati potranno realizzare il sogno di vivere, almeno per un periodo, in un piccolo borgo di montagna. 

Grazie al recente arrivo della banda ultralarga, il Comune ha lanciato il progetto “Santa Fiora smart village” attraverso un bando con una dotazione finanziaria complessiva di 30mila euro, per coprire il 50% dell’affitto, a chi desidera vivere per un periodo a Santa Fiora, lavorando da remoto.

Il bando prevede l'erogazione di voucher per coloro che prenderanno casa per almeno due mesi nel territorio comunale di Santa Fiora. Gli incentivi erogati andranno a coprire le spese sostenute dal lavoratore per l’affitto dell’abitazione, fino ad un massimo del 50% per un importo mensile non superiore ai 200 euro e per una durata non superiore ai sei mesi, eventualmente prorogabili dal Comune.

Sul sito www.vivinpaese.it trovate la lista delle abitazioni messe a disposizione dai cittadini e tutti i servizi, dalla baby sitter, all’idraulico, dal medico all’elettricista, dalla consegna dei pasti a domicilio all’ufficio turistico 

Per partecipare al bando dovrete presentare domanda al Comune di Santa Fiora, compilando l’apposito modulo allegato all’avviso pubblico disponibile al seguente link

La domanda dovrà essere presentata entro e non oltre il 31/12/2020 esclusivamente tramite PEC al comune.santafiora@postacert.toscana.it completa di tutta la documentazione prevista, compresa l’attestazione del datore di lavoro che autorizza lo svolgimento del lavoro da remoto, nel caso di dipendenti pubblici o privati. 

Scopri