Idee di viaggio

Weekend culturali in Italia: 3 città d'arte tutte da scoprire

Tra cupole, bellezze sotterranee e regge incantevoli: ecco 3 destinazioni perfette per i weekend estivi, da raggiungere comodamente in treno

Firenze WEEKEND Shutterstock
5/5

Il caldo è finalmente arrivato e le vacanze estive sono alle porte. Tuttavia, in molti dovranno ancora pazientare in attesa della partenza. Luglio però può rivelarsi un mese perfetto per trascorrere dei weekend un po' diversi, tra gite fuori porta ed escursioni lontane dalla monotonia.

Specie per chi non ha voglia di fare lunghe code verso il mare, in macchina, le città d'arte possono rivelarsi la scelta perfetta. E il nostro paese, sotto questo punto di vista, ha davvero tanto da offrire. Di seguito vi proponiamo 3 mete nostrane, che potrete raggiungere comodamente in treno. In modo da risparmiare tempo, emissioni dannose per l'ambiente e soldi, grazie alle diverse offerte

Firenze, tra Duomo e Uffizi

Più che una città d'arte, Firenze potrebbe essere definita come un'opera d'arte a cielo aperto. Il capoluogo toscano incanta i visitatori grazie al fasto delle sue architetture rinascimentali e ai marmi colorati delle sue Chiese.

Il cuore pulsante è sicuramente la Piazza del Duomo, dove svettano la Cattedrale di Santa Maria del Fiore – sormontata dalla cupola del Brunelleschi – e il Campanile di Giotto, espressione della tipica architettura gotica fiorentina.

Assolutamente da non perdere, poi, sono la Piazza della Signoria dove potrete ammirare la Fontana di Nettuno, la Loggia dei Lanzi e uno dei simboli più rinomati della città: il Palazzo della Signoria. Per gli amanti dei musei è imperdibile una visita alla Galleria degli Uffizi: con opere di Michelangelo, Botticelli e di Leonardo da Vinci, è considerato tra i più importanti al mondo.

Napoli: dal Vesuvio al mare, passando per vicoli, arte e leggende

Con il suo golfo dall'aspetto unico, il Vesuvio in lontananza, la bontà della cucina (e della pizza) e la più tipica canzone napoletana, la patria della tarantella e di Pulcinella è famosa in tutto il mondo per i motivi più disparati. Non di meno, per il suo fascino culturale e artistico. La città nata dal corpo della sirena Partenope – che cercò di ammaliare Ulisse nell'Odissea di Omero – è una delle più antiche dell'Occidente. E basta una visita alle sue ricchezze per capirne il perché.

Chi vuole avventurarsi negli antri del suo passato non può di certo perdersi una visita tra le grotte di Napoli Sotterranea, dove riecheggiano ancora storie di monacelli (spiriti leggendari della tradizione partenopea) e pozzari che portavano l'acqua nelle abitazioni. Oppure andare alla scoperta degli Scavi di Ercolano e di Pompei, i resti dell'antica esplosione del 79 d.C. che seppellì le residenze romane sotto una coltre di cenere e lava.

Per i cuori impavidi consigliamo anche una tappa al Cimitero delle Fontanelle, un'antica catacomba che accoglie circa 40.000 resti di crani ed ossa appartenuti alle vittime della peste del 1656 e del colera del 1836. Altra chicca da non perdere è la Cappella Sansevero. Quest'antica chiesa sconsacrata ospita al suo interno uno dei più importanti capolavori scultorei mondiali: si tratta del Cristo velato di Giuseppe Sanmartino, celebrato per la magnificenza del suo velo marmoreo, che si adagia sul volto del Cristo morente.

Torino: la prima capitale del cinema e d'Italia

Con i suoi caffè storici, l'inconfondibile stile liberty dei palazzi e la maestosità delle sue piazze, Torino è stata spesso definita come la “piccola Parigi”. Al di là delle somiglianze con la cugina d'oltralpe, tuttavia, il capoluogo piemontese ha rivestito un ruolo fondamentale anche nella storia del nostro paese. Prima capitale d'Italia – dal 1861 al 1865 – Torino affascina i turisti grazie alla sua eleganza regale. Ed è proprio da qui che vale la pena iniziare la visita di questa magnifica città, incastonata tra il paesaggio sontuoso delle Alpi. La “passeggiata reale” è un percorso di 18 km di portici, voluti dal sovrano Vittorio Emanuele di Savoia per rendere le sue passeggiate più piacevoli (a prescindere dal tempo). Da Porta Nuova, la stazione ferroviaria principale, quest'itinerario “porticato” vi conduce verso Via Roma – la strada dello shopping – Piazza CLN – resa famosa dal film Profondo Rosso di Dario Argento – Piazza San Carlo e Piazza Castello, dove potrete ammirare il Palazzo Madama e il Palazzo Reale. Da qui potrete poi proseguire verso Via Po e raggiungere la Mole Antonelliana: il simbolo della città, costruito dall'architetto Antonelli, è anche la sede del Museo del Cinema. Una tappa davvero imperdibile per gli appassionati della settima arte, che rimarca il ruolo chiave di Torino, dove fu istituita la prima industria cinematografica. Altro museo da non perdere è quello egizio, il più antico e il più importante del mondo (dopo quello del Cairo).

Chi, invece, vuole immergersi nel fascino sabaudo potrà scoprire la Reggia di Venaria – da molti paragonata a quella di Versailles – e la stupenda Palazzina di Caccia di Stupinigi dei Savoia.

 

----

Contenuto sponsorizzato. Focus.it presenta prodotti e servizi che si possono acquistare online su Amazon e/o su altri e-commerce. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, Focus.it  potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. Vi informiamo che i prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo, vi invitiamo quindi a verificate disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.

Scopri