Idee di viaggio

Sharm el Sheik fai da te

In Egitto con TheDad per una vacanza low budget nella famosa località del Sinai. Barriera corallina, nightlife e tanto altro senza invidiare nulla ai più noti tuor operator

3.3/5

Ciao a tutti, sono ritornato in settimana da Sharm, è l'ennesima volta che vado a riposarmi in Egitto e ormai avendo numerose conoscenze sia sul luogo sia dei meccanismi turistici di Sharm...sono riuscito ad andare giu rigorosamente senza tour operator alle spalle, tutto da solo.

Eravamo in cinque questa volta. Un mesetto fa ho prenotato il Roma FCO- Sharm SSH con l'Egyptair (compagnia con ottimi standard, paragonabile ad Alitalia) per 259€ a testa + tasse, diciamo sui 280€ a persona (il prezzo si aggira più o meno tra i 250€ e i 350€). Il volo era rigorosamente diretto, ma con Egyptair è anche prenotabile il Roma-Cairo-Sharm solo che il viaggio si appesantisce un pò, anche se Cairo-Sharm sono solo 40-50 minuti di volo.

Potete prenotare i voli anche con i tour operator italiani che vi vendono il solo volo per Sharm. In questo caso però è possibile che vi modifichino l'operativo del volo e possono esserci problemi. Con Egyptair invece i voli sono di linea quindi nessun problema di variazione voli, ecc.

Volo leggermente in ritardo a Roma Fiumicino, per colpa dell'handling dell'aereoporto ovviamente. Ritardo recuperato in volo. Viaggio ottimo, ci è stato servito il pranzo a base di riso e carne + dolce e bevande a volontà senza problema (non servono alcolici ovviamente essendo una compagnia musulmana). Ci siamo visti un bel film e dopo 3 orette circa, alle 17 eravamo sopra Sharm el Sheik.

A questo punto ci sono stati un po di problemi, abbiamo girato sopra l'aeroporto per una mezzoretta-tre quarti d'ora, in quanto nel nostro aereo era presente anche un ministro egiziano che doveva partecipare al summit politico che si svolgeva proprio in quei giorni in Egitto e quindi ci hanno fatto atterrare in un area nuova dell'aeroporto di Sharm, il Terminal 1 e non all'altro terminal dove solitamente sono sempre atterrato con i charter turistici.

Trasferimento
I tour operator ovviamente lo effettuano con bus cumulativo. Noi siamo andati con due taxi in quanto la mia amica italiana che vive a Sharm mi ha fatto una sorpresa e mi è venuta a prendere, comunque per 15 minuti di viaggio percorso aeroporto albergo la spesa è stata di circa 19€ in totale per 5 persone + bagagli. Durante la settimana abbiamo avuto il nostro taxista personale e le tariffe erano più o meno intorno ai 10-20 pound a tratta ovvero 2-3€ al massimo in totale diviso cinque persone.

Sistemazione
Conoscendo ormai Sharm el Sheik, questa volta viaggiando con amici che non erano mai stati li ho voluto trovare una sistemazione carina a prezzo basso. Diciamo che personalmente preferisco la zona di Hadaba-ras um el seid (leggete i resoconti di altri viaggi a Sharm ce ne sono alcuni dove si spiegano tutte le diverse zone turistiche).

L'albergo prenotato era lo Shores Aloha, villaggio 4 stelle che in italia viene venduto in esclusiva dalla Settemari, tour operator abbastanza conosciuto che per quella settimana voleva circa 800€ per il pacchetto che comprendeva volo+hotel+trasferimenti e all inclusive senza alcolici (il cosiddetto all inclusive soft). All'interno della struttura operano anche altri tour operator minori inglesi e russi.

Noi avevamo prenotato con alpharooms.com (sito molto serio e famosissimo con cui vi consiglio di prenotare per Sharm qualsiasi albergo trovate disponibilie perchè è altamente affidabile. L'unica pecca che bisogna pagare al momento della prenotazione e non in hotel). in questo caso alpharooms.com si appoggiava ad hotel4u.com tour operator inglese presente all'aloha.

All'arrivo alla reception si sono un po meravigliati della nostra presenza perchè in quattro anni non avevano mai visto italiani arrivare senza la settemari e tanto meno avere il braccialetto rosso. Il cosiddetto braccialetto rosso. A Sharm negli alberghi in pratica vi mettono un braccialetto di plastica che vi identifica a seconda della formula con cui avete prenotato, ovvero all inclusive, pensione completa, ecc.

A pranzo, a cena, a colazione vi riconoscono subito dal colore del braccialetto e vi danno cio che vi spetta senza problemi. In questo hotel gli italiani arrivati con settemari avevano un braccialetto giallo che stava ad indicare il trattamento all inclusive senza alcolici ne vino ai pasti. Mentre gli inglesi e i russi avevano il braccialetto rosso, quello che hanno dato anche a noi con il quale si potevano anche prendere alcolici locali ai pasti e altre piccole agevolazioni rispetto agli italiani arrivati con Settemari. Immaginatevi lo stupore degli addetti dell'albergo che per la prima volta in quattro anni dalla sua apertura (c'è stato detto, non ce lo siamo inventati) vedevano italiani con il braccialetto rosso.

Per il resto settimana trascorsa tranquillamente, il cibo servito è nella media degli alberghi di Sharm. Non pensate di mangiare come in Italia, il cibo è internazionale, anche un po italianizzato, ma la qualità non è eccelsa. C'è da dire che quest'anno sono stato male solo una sera e quasi certamente non per il cibo mangiato in albergo ma per il ghiaccio della vodka presa in discoteca la sera stessa molto probabilmente. Da notare la bontà delle pizzette calde preparate dal cuoco sulla spiaggia, eh si perchè l'all inclusive prevedeva anche la possibilità di "spizzicare" in spiaggia alcuni snack come pizzette calde preparate al momento o patatine fritte al momento, oppure wrustel cotti e tagliati. Insomma roba del genere più bevande sempre disponibili in varie parti dell'hotel tramite dispenser (l'acqua era buona, non faceva male...)

Insomma, hotel nella media delle strutture di Sharm, era sul mare quindi ha qualche valore aggiunto ma niente di speciale. Per 200€ una settimana in camera doppia a persona vale sicuramente la pena, ma spendere 800€ tramite tour operator per questa struttura mi pare abbastanza eccessivo. La nota positiva di questa struttura è l'animazione della Settemari, abbiamo fatto conoscenza con i ragazzi animatori, anche loro stupiti dal nostro mitico braccialetto rosso.

Siamo andati insieme a loro qualche sera in disco, insomma diciamo che abbiamo utilizzato a gratis la loro animazione e sono stati gentilissimi con noi facendoci passare quasi come clienti loro. Diciamo che l'animazione forse giustifica in parte il costo alto del pacchetto con Settemari anche perchè non è la solita animazione rompiscatole tutt'altro, c'è per grandi e piccini, è molto rilassante. Per il resto non vi sto a raccontare i dettagli della vacanza, questo post era solo per EVIDENZIARE che si può andare in Egitto senza spendere cifre inutili e regalare soldi ai tour operator.

I miei consigli:
Non preoccupatevi di chi dice che in Egitto è pericoloso girare, oppure che se viaggiate da soli nessuno vi aiuta per i documenti all'aeroporto per il visto eccetera. Per entrare in Egitto basta la carta identità valida per l'espatrio e valida altri sei mesi dal giorno che partite e 3 fototessera che dovete portarvi dietro dall'italia (tanto vi controllano all'aeroporto se ce l'avete).

Arrivati a Sharm in aeroporto chiunque vi aiuta se avete problemi nel capire cosa fare, comunque è molto semplice: vi danno un foglio da compilare con pochi dati personali, la struttura dove state a Sharm o l'indirizzo della casa e il numero della carta d'identità o del passaporto. Poi vi danno un cartoncino a cui applicano la vostra foto, è come se fosse un passaporto, girate con quello a Sharm e lasciate i documenti in cassaforte tanto non servono.

Arrivati in aeroporto potete acquistare il visto
(se è la prima volta o volete fare le escursioni,che sono tante e belle, prendetelo) costa 15$ più o meno 10€, (le agenzie ve lo spacciano per 25-30€ all'interno dei pacchetti viaggio).

Se avete intenzione di non fare escursioni per qualsiasi motivo, nel cartoncino, cioè nel visto con la foto, scrivete ONLY SINAI e siete a posto, vuol dire che non uscite dalla penisola del Sinai e quindi non spendete nemmeno i soldi per il visto egiziano.

Altri consigli:
I taxi: contrattate fino alla morte, ricordatevi che in Egitto i prezzi sono fasulli, se chiedete quanto costa e vi rispondono 10€ vuol dire quasi certamente che il costo reale è 1-2€, quindi contrattate, questo non vale solo per i taxi ma per qualsiasi cosa.

Consiglio per i giovani: se pensate di andare a Sharm e uscire la sera, andare in disco., vi do un prezioso consiglio: appena arrivati (avete 24 ore) andate a Naama bay al duty free (chiede in giro che ve lo indicano è molto semplice arrivarci). Li troverete alcolici importati originali e buoni di tutte le marche, costano poco (prezzo in dollari convertito in euro o pound egiziani), comprate le bottiglie per tutte le serate che voi stessi preventivate di fare in disco.

A Sharm, dato lo scarso igiene e il problema del ghiaccio, c'è l'usanza di portare in discoteca la propria bottiglia, non verrete visti come strani ecc. Praticamente portate il vostro Jack Daniels per esempio, andate al bar pagate 300 pound che sono più o meno 40€ e vi danno bicchieri ecc. e bevete tutti insieme. Spendete molto meno (i drink costano 8-9€) e sapete che bevete sano e non starete male con lo stomaco.

Gli egiziani che ormai conosco da tempo mi hanno spiegato che anche loro fanno così e soprattutto, cosa non da poco, verrete visti molto positivamente dalle tante bellezze russe che nel frattempo balleranno attorno a voi (le russe preferiscono cocacola+jack daniels)


Ricordatevi a Sharm si può andare spendendo poco e soprattutto senza nessun tour operator alle spalle e il viaggio sarà di qualità pari o superiore. Nel mio aereo c'erano persone che avevano prenotato con Valtur spendendo circa 1000€ a testa e il volo era lo stesso identico del mio che avevo speso 500€ per un pacchetto viaggio autocostruito.

RICORDATEVI DI PAGARE TUTTO IN POUND EGIZIANI
e di cambiare 50€ in aereoporto perchè il cambio è buono, se pagate con l'euro state attenti alle fregature.

Buon viaggio a tutti!