Idee di viaggio

Palawan: è davvero l’isola più bella del mondo?

In viaggio verso il paradiso. Il racconto di viaggio in Palawan di Salvatore Otranto e Roberto Castellano

Palawan MARE Shutterstock
4.5/5

Periodo: Gennaio 2018

Autore: Salvatore Otranto

Palawan: ma è davvero l’isola più bella del mondo?

Di paradisi tropicali ce ne sono tanti in giro per il mondo: Polinesia, Maldive, Caraibi, ma quando si deve scegliere la più bella, tutti indicano il Palawan come la più incredibile di tutte.

LEGGI ANCHE: COSA FARE NELLE FILIPPINE

Presi dalla curiosità decidiamo di partire e di affrontare il lungo viaggio dall’Italia. Per raggiungere quest’Isola abbiamo preso tre aerei (volo Emirates Milano/Dubai, Dubai/Manila e Manila/Palawan con Cebu Pacific). Arrivati al piccolo aereoporto di Puerto Princesa ci aspettano altre 5 ore di Taxi collettivo attraverso una lussureggiante vegetazione, per raggiungere la parte dell’isola forse piu’ bella: El Nido e la baia di Bacuit.

elnido

Appena arrivati ci rifocilliamo nei ristoranti che arrivano praticamente in acqua. Il giorno dopo iniziamo con i tour dell'isola: i più gettonati sono 4 e li vendono praticamente tutti.

Palawan è la maggiore isola tra quelle che formano l'omonima provincia delle Filippine. L’isola principale di Palawan è lunga 430 km ed ha intorno più di 7000 isolotti, noi scegliamo di vederne 10.  Si parte alle 9 con le tipiche barche locali e iniziamo con il tour A.

palawan-immagini

Che dire...Il paradiso all’improvviso, spiegarlo è difficile, forse non sono ancora state inventate le parole per descrivere quello che vediamo: insenature mozzafiato, lagune verdi smeraldo, acque cristalline, fondali corallini e pareti dipinte dalla vegetazione, isole deserte e spiagge nascoste, piccole grotte che sbucano all’interno di un cratere d’acqua. 

palawan-foto

viaggio-in-palawan

Alle 16 si torna a El Nido, ancora con gli occhi spalancati e stupiti da tanta bellezza. La sera si cena in un ristorante Pescheria sulla spiaggia, fuori ci sono i banchi con quintali di pesci, lo scegli prendi il numero e aspetti a tavola che lo cucinano sulla brace. Il prezzo è di 10/12 euro a testa, birre comprese, per mangiare il pesce più fresco al mondo.

palawan-ristorante-mare

Contattiamo un Taxi, tipico 3 ruote palwanese, che ci porta in giro tutto il giorno per 20 euro. Raggiungiamo le spiaggie gemelle di Nactan in 40 minuti, una meraviglia! Ci accompagna poi a playa Las Cabanas dove si può scendere facendo una lunga scalinata oppure prendendo la Zip Line: decidiamo per questa. Troppo divertente; lo spettacolo dall’alto è indescrivibile e la spiaggia termina con un triangolo di sabbia dorata.

zip-line-palawan

Troppo divertente lo spettacolo dall’alto è indescrivibile e la spiaggia termina con un triangolo di sabbia dorata. Finiamo la giornata sulla spiaggia per il tramonto, il panorama è allucinante.

Il terzo giorno decidiamo di fare il tour C e qui vediamo cose che ci fanno capire che Dio esiste davvero: Hidden beach, playa Escondida, facciamo snorkeling su una barriera corallina disegnata da Raffaello, ogni angolo è più bello di quello precedente e anche noi ci stiamo per convincere che questo è veramente il posto più bello del mondo.

spiagge_15

Il quarto giorno incontriamo di nuovo il Taxi driver che porta in una spiaggia vicino al piccolo areoporto di El Nido, in tempi di magra sarebbe un posto allucinante, 2km di spiaggia deserta e palme, ma dopo aver visto il Paradiso ci sembra quasi normale…

Finisce qui la nostra permanenza a Palawan, ci aspetta il Taxi per Puerto Princesa (purtoppo).

Considerazioni finali: dall’italia il viaggio è lungo. Non è una vacanza adatta a famiglie, bambini o anziani anche perchè palawan è fuori dai circuiti dei grandi tour operator. L’inglese è d’obbligo. Gli spostamenti sono scomodi, la downtown è uno scenario post atomico ma molto caratteristico, i filippini del posto sono molto semplici e introversi e poi la natura…..possiamo dire che ne è valsa la pena.

palawan-foto-2

immagini-palawan

palawan-cosa-vedere

Foto: © Salvatore Otranto

Scopri