Idee di viaggio

I migliori Bistrot di Parigi

Un tour culinario di Parigi tra i migliori bistrot della città. Ecco tutti gli indirizzi, i cibi imperdibili e le migliori atmosfere dei Bistrot parigini.

Bistrot Parigi MANGIARE Shutterstock
5/5

Nel vostro viaggio a Parigi non potete non prenotare un pranzo o una cena in un tradizionale bistrot che, con i suoi piatti abbondanti, sono un archetipo della cucina parigina

Una leggenda urbana narra che il bistrot fu inventato a Parigi dopo le guerre napoleoniche. Ai tempi dell'occupazione russa di Parigi, i soldati russi, che non avevano il diritto di bere alcolici temendo di essere sorpresi dagli ufficiali, usavano dire spesso ai camerieri "bouistro, ovvero "veloce".

Qualsiasi sia la verità, di certo i bistrot fanno parte dell'anima di Parigi, furono frequentati da celebri artisti e poeti, hanno uno stile un po' retrò e servono i migliori piatti della tradizione culinaria francese. Abbiamo realizzato una utile guida ai migliori bistrot di Parigi

Bistrot di Parigi

Le Bon Georges è uno dei migliori esempi di "tradizionale bistrot parigino". Qui troverete un menù semplice con piatti autentici serviti in un'atmosfera accogliente con tavoli in legno e un menù a lavagna.

Indirizzo: 45 Rue Saint-Georges

  • Le Baratin

Nel quartiere di Belleville non perdete Le Baratin, un piccolo e delizioso locale dallo stampo rustico, che propone piatti tipici della tradizione e interessanti rivisitazioni. Propone vini biologici e di piccoli produttori. Non perdete piatti come lo stufato di trippa e ceci o le animelle di agnello fritte.

Indirizzo: 3, rue Jouye-Rouve

Visitare l'Ourcine significa fare un viaggio indietro nel tempo, tutto è immutato al suo interno. Il bistrot propone piatti tipici della cucina tradizionale utilizzando prodotti a chilometro zero.

Indirizzo: 92, rue de Broca

  • Paul Bert

Nell'undicesimo arrondissement, Paul Bert è l'archetipo del classico bistrot parigino, con decorazioni autentiche e un menù che ruota attorno alla bistecca al cartoccio e agnello arrosto, fegato di vitello e andouillette. Da provare assolutamente, il piatto di formaggi del ristorante e i dessert fatti in casa come il soufflé.

Indirizzo: 22 Rue Paul Bert 

Un tipico bistrot parigino, tra Bastille e la Gare de Lyon. A la biche au bois è interamente a gestione familiare. Per una cena a base di antipasto, piatto principale, contorno, formaggio e dolce si spendono circa 30 euro a testa. Consigliati i piatti a base di cacciagione,  è la specialità di casa. Aperto dal martedì al sabato a pranzo e cena. Il lunedì solo a cena.

Indirizzo: Ledru-Rollin 45 Metro: Gare de Lyon

Tutti i piatti più tipici della cucina francese li troverete all'interno di questo ambiente vagamente retrò, piccolo e raccolto del bistrot. Chez Paul è famoso per la tartare di carne e per la deliziosa Tatin, la speciale torta alle mele tipica della cucina francese. Potrete assaggiare un bell'assortimento di crudité e le famose escargot de Bourgogne.

Indirizzo: Rue de Charonne 13

Un ambiente tradizionale dove tutto rievoca antiche atmosfere. In questo bistrot troverete finestre Art Déco e finiture in legno a vista, ma il menù ha un tocco di modernità con molta più attenzione alle verdure rispetto alla maggior parte dei bistrot. Oltre alle classiche terrine e al bourguignon di manzo, troverete un piatto principale composto da verdure fresche.

Indirizzo: 49, rue de Turenne

  • Chez Marianne

Siamo nel quartiere Marais, economico e multietnico. Il posto giusto per mangiare bene e spendere poco. Se a un piatto di felafel o kebab preferite la tipica cucina francese o un intrigante mix arabo-francese, kosher e della cucina dell'Est, non c'è da esitare. Il posto giusto è Chez Marianne. Con circa 25 Euro vi saranno portati 10 assaggi formidabili e abbondanti, accompagnati da uno sfizioso pane nero. Ottimi i falafel, taboulé, hoummus e salade turque.

Indirizzo: Rue Hospitalières St Gervais 2, Metro Hotel de Ville, St. Paul

Perfetto per un aperitivo o per un brunch domenicale. Il bistrot è piccolo ma molto caratteristico. Per arrivare al Baron Rouge si passa attraverso un delizioso mercato di frutta e verdura.

Indirizzo: Rue Theophile Roussel 1

Lo chef è Gregory Marchand originario di Nantes e soprannominato frenchie durante la sua esperienza londinese da Jamie Oliver's Fifteen e Danny Meyer's Gramercy Tavern a New York. Mangerete un'imbattibile zuppa alla crema di funghi, una deliziosa panna cotta ai frutti di bosco e altri piatti della cucina tradizionale ma elaborata. Aperto dal martedì al venerdì solo per cena.

Indirizzo: Rue du Nil 5.   

Nel 14° Arrondissement o proprio vicino al Louvre, c'è un delizioso bistrot che vi consigliamo di provare. L'ambiente è quello vintage di un bistrot anni '50 e il prezzo medio per in menù fisso è di circa 35 euro. Provate la zuppa al latte di cocco con gamberetti e spaghettini grigliati. Aperto dal lunedì al venerdì a pranzo e a cena.

Indirizzo: Rue Saint-Honoré 123 

  • L'Ecurie

Già solo la location merita una visita: il bistrot è ricavato all'interno di una specie di grotta seminterrata illuminata da candele. Serve degli ottimi piatti a prezzi ancora non troppo alti. Addentrandovi nel Quartier Latino, appena dietro il Pantheon, non demordete se dall'esterno le fievoli luci danno l'idea che sia chiuso. Provate a entrare e sarete i benvenuti.

Indirizzo: Rue Laplace 2

  • Le Pantruche

Al Pantruche, nel quartiere di Pigalle, troverete una cucina d'autore tradizionale. Se vi piace il Foie Gras non predete la terrina de La Pantruche, la tartare e per finire il Soufflé al Grand Marnier.

Indirizzo: Rue Victor Massé 3

Ambiente retrò e tavoli vicini. Cucina ottima e tradizionale, ambiente conviviale. Ci sono bistrot più economici ma un salto a Vins des Pyrenées vale decisamente la pena. 

Indirizzo: Rue Beautreillis 25

Scopri