Idee di viaggio

10 foto dell'Elbphilharmonie di Amburgo

Le foto che spiegano perché la nuova filarmonica di Amburgo è bellissima.

Elbphilharmonie di Amburgo ARCHITETTURA Shutterstock
5/5

L’Elbphilharmonie, la “Filarmonica dell’Elba”, è il nuovo auditorium della musica di Amburgo, in Germania. E' stato progettato dal famoso studio di architetti svizzero Herzog & de Meuron ed inaugurato l'11 gennaio 2017.

Oltre a due sale da concenrto, di cui una in grado di contenere 2000 ascoltatori ci sono un hotel con 250 camere e 44 appartamenti.

La costruzione della filarmonica è stata accompagnata da polemiche e dubbi. I lavori infatti, iniziati nel 2007, dovevano finire nel 2010 e sono costati il 10% in più del previsto.

La NDR Elbphilharmonie Orchester è l’orchestra in residenza, ma la sala grande della Filarmonica di Amburgo ospiterà anche le esibizioni di altre orchestre sinfoniche internazionali d’eccellenza. Ci saranno anche musica da camera, canto, jazz, pop, rock ed elettronica. Poi ci saranno workshop, incontri con gli artisti e progetti di educazione musicale. 

 

 

Grey in grey today. ☁️ ___ Repost via @heiko_heiko #elbphilharmonie #hamburg

Una foto pubblicata da Elbphilharmonie Hamburg (@elbphilharmonie) in data: 8 Dic 2016 alle ore 08:45 PST

 

Crystal clear. 💎 ___ Repost via @tomtehh #elbphilharmonie #hamburg #architecture

Una foto pubblicata da Elbphilharmonie Hamburg (@elbphilharmonie) in data: 30 Dic 2016 alle ore 00:28 PST

 

La Elbphilharmonie è bella anche dentro:

Even though it's not #staircasefriday, we've got a nice one for you. ___ #elbphilharmonie #hamburg

Una foto pubblicata da Elbphilharmonie Hamburg (@elbphilharmonie) in data: 18 Gen 2017 alle ore 11:01 PST

 

The return of the drones! 😳 Stay tuned to find out what they're up to in the #Elbphilharmonie.

Una foto pubblicata da Elbphilharmonie Hamburg (@elbphilharmonie) in data: 12 Dic 2016 alle ore 01:28 PST

Nella sala concerti non ci sono spettatori privilegiati, tutti i 2000 posti hanno la stessa identica acustica. Oltre che di vetro la sala è stata rivestita di 10.000 dischi di gesso che grazie alla propria forma (ogni disco è un pezzo unico) consentono al suono di irradiarsi nello spazio e di abbracciare letteralmente ogni singolo spettatore. 

 

Scopri