Idee di viaggio

Le 10 spiagge più belle del Peloponneso

La mappa delle spiagge più belle da raggiungere

Le 10 spiagge più belle del Peloponneso MARE Shutterstock
/5

La Grecia è da sempre culla di arte, cultura, bellezza e storia, ma anche meta delle vacanze estive che si adattano a ogni tipo di scelta turistica. Gi itinerari culturali che coinvolgono la Grecia continentale incrociano infatti quelli della Movida nelle tante isole elleniche. 

Ma tra le spiagge più belle e visitate della Grecia non ci sono solo quelle isole di Mykonos, Santorini, Paros e Kos: anche il Peloponneso ha il suo fascino e raccoglie ogni anno migliaia di turisti che restano incantati di fronte alla bellezza di questi luoghi a cui il tempo ha regalato incanto immutabile.

Ecco quali sono le 10 spiagge più belle del Peloponneso.

Le 10 spiagge più belle del Peloponneso

  • Simos Beach – Elafonisos
  • Voidokilia – Pylos
  • Kalamata - Messenia
  • Finikounda – Messenia
  • Foneas beach – Kardhamili
  • Zanzibar beach – Metoni
  • Mavrovouni Beach – Gythio
  • Karathona – Nauplia
  • Monemvasia – Laconia
  • Arvanitia – Nafplio 

Simos Beach – Elafonisos

Simos Beach si trova sull’isolotto di Elafanisos. Si tratta di una striscia di finissima sabbia bianca che sembra attraversare il mare e offre due diversi affacci sul blu cristallino. È una spiaggia particolarmente grande, ragione per cui è divisa in zone attrezzate e tratti di spiaggia libera. Nei pressi della spiaggia si trovano anche taverne e ristoranti tipici in cui pranzare con specialità greche.

Voidokilia – Pylos

Selvaggia, incontaminata, incantevole. Qui la sabbia ha il colore dell’oro e il mare diventa di uno splendente verde smeraldo. Voidokilia è parte del parco naturalistico e archeologico che comprende anche Kithira, Spetses e Idra, isole poco lontane dalla spiaggia. È considerata in assoluto la più bella tra le spiagge del Peloponneso.

Kalamata - Messenia

Perfetta per chi ama lo snorkeling. Non si può propriamente parlare di spiaggia, piuttosto di scogliera e di caletta. Kalamata offre a tutti gli amanti della scoperta dei fondali un’esperienza unica di incontro con la bellezza.

Finikounda – Messenia

La peculiarità di questa spiaggia è il particolare colore che la caratterizza. La sabbia di Finikounda è infatti rossastra. Il mare invece attraversa diverse sfumature di blu e azzurro. A FInikounda, che prende il nome dalla cittadina che la ospita, si trova anche un porticciolo turistico in cui è possibile affittare piccole imbarcazioni per compiere un giro turistico della località.

Foneas beach – Kardhamili

Se ciò che ricercate da una vacanza è la quiete, Kardhamili è la spiaggia che fa per voi. Non particolarmente grande, ma molto varia: in poche centinaia di metri si incontrano infatti rocce, ciottoli e sabbia. Circondata dagli ulivi della Grecia, è l’ideale per le famiglie con bambini.

Zanzibar beach – Metoni

Il nome fa pensare a ben altre mete, ma si tratta sempre di Grecia e di Peloponneso. Una spiaggia abbracciata da una strada sterrata che ne aumenta il fascino selvaggio. In questa zona, bellissima e wild, non mancano però diversi stabilimenti e anche le taverne in cui gustare i piatti tipici.

Mavrovouni Beach – Gythio

Si estende per ben 6 km ed è la più famosa tra le spiagge di Gythio. È la casa delle tartarughe caretta-caretta che qui depongono le loro uova, per questa ragione la spiaggia è supervisionata dalla società Archelon che tutela questa specie in via di estinzione. Mavrovouni è però anche la spiaggia ideale per gli sportivi: si tratta infatti di uno scorcio di costa particolarmente ventoso, caratteristica che la rende perfetta per chi vuole praticare windsurf.

Karathona – Nauplia

Il verde intorno – soprattutto quello delle palme e degli eucalipti – la fortezza di Palamidi a fare da sfondo e di fronte l’isola di Mouse: sono queste le caratteristiche che rendono unica la spiaggia di Karathona. Una delle più apprezzate dell’intera penisola del Peloponneso, è tra le spiagge preferite, oltre che dai turisti prveniente da tutto il mondo, dai greci.

Monemvasia – Laconia

Monemvasia è conosciuta come la città di pietra. Le abitazioni storiche di questo borgo sono infatti arroccate su una roccia alta 300 metri ed essa è anche un importante sito archeologico. Anche la spiaggia di Nea Monemvasia però non è da meno. Si tratta della costa appartenente alla parte nuova della città, che sorge di fronte all’isolotto roccioso, ed è caratterizzata da ciottoli. Su questo lato del litorale, inoltre, sorgono diversi locali e servizi turistici che raccolgono i visitatori in ogni stagione dell’anno.

Arvanitia – Nafplio 

Il bianco dei ciottoli e dei sassi si getta nell’azzurro del mare cristallino in questa spiaggia che si trova all’interno di una piccola insenatura. Le nuotate a largo di Arvanitia consentono di godere direttamente dall’acqua di un affaccio unico e sul golfo Argolico e di beneficiare della vista del tramonto sui monti dell’Arcadia.

Mappa e cartina delle spiagge del Peloponneso

Autore: Paola Toia

Scopri