Idee di viaggio

Viaggio in Grecia all'esplorazione di Lemnos

La nostra Alessandra ci porta a visitare un'isola che merita un'esplorazione.

Lemnos MARE Shutterstock
/5

Siamo partiti il 15 agosto da Orio con il volo delle 6.50 pagato 119 € e siamo arrivati alle 10 a Salonicco 

Periodo: Settembre che ha sempre il suo fascino! l'Hotel prenotato con booking era l'Amalia vicino all'Hammam , in una piazzetta. E' ferragosto , i negozi sono chiusi e non c'è in giro nessuno.... pranziamo in un locale con hamburger di pesce, passeggiatina e poi pennica ristoratrice... visto che la sveglia mattutina è stata alle 3.00.

LEGGI ANCHE: LE ISOLE PIU' BELLE DELLA GRECIA


Alla sera ceniamo vicino all'Hotel al Mercato Modiano o coperto. Scegliamo una taverna con i menu in tutte le lingue, il gestore mi fa vedere un tatuaggio che ha sul braccio: c'è scritto: Trieste!. Ci fa capire che ha lavorato lì. Mi sento a casa! è tutto buonissimo. Prendiamo: io Polpette alla Smirne, polipo alla griglia, verdure miste, acqua e mezzo litro di Retsina, speso 26 € in due... non male, direi.... verso l'una andiamo a dormire, il giorno dopo ci aspetta il viaggio per Lemnos!

GUARDA ANCHE: GUIDA DI ANDROS

Il 16 agosto, sveglia alle 8.30, facciamo colazione e andiamo a zonzo per la città, fa caldo, ma è sopportabilissimo. Siamo stati a Salonicco l'anno scorso per un week end, per cui la città vecchia la conosciamo gìa. Consiglio sempre un giro tra le sue viuzze, tanti negozi hanno chiuso. Ci sono diversi cani randagi quà e là. Tutti i locali sul lungo mare hanno il wifi aperto, per cui è un piacere. Tra l'altro sto leggendo proprio il libro consigliatomi da Jena" Salonicco città di fantasmi"( chissà quando lo finirò)..quindi vedo Salonicco con occhi diversi… Andiamo a pranzo al Zithos Restaurant vicino al porto, aspettiamo le 14.00 e ci imbarchiamo. Partiamo con la Nel Lines che in 8 ore ci porterà alla tanto agognata meta.

Il viaggio scorre tranquillo, il traghetto non è affollato, come tutti i traghetti greci in genere, troviamo posto nel salone e ci sistemiamo. Sono greci per la stragrande maggioranza, allegre famigliole, coppiette, sbarbati e così via, le ore passano abbastanza in fretta tra letture , magnate e bevute. Alle 23 sbarchiamo.

Il buio, la luna, il silenzio, il castello di Mirina, una chiesetta bianca, è tutto surreale… lontano dal caos di Milano, dalla puzza, dal rumore… Suona il cell… è la tipa dell'Hotel che ci dice di prendere il minibus bianco che ci porterà a destinazione… se ce lo diceva prima… vabbè … torniamo indietro e lo becchiamo! (Hotel Apollo Pavilion, prenotato con booking per 55€ a notte con colazione, solo per 3 notti, poi cercheremo lì.) Siamo stanchi, si va a dormire finalmente!

LEGGI ANCHE: VACANZE IN GRECIA

L'Hotel è pulito, carino, la colazione è buona , ma è caro per noi abituati a spendere 30\40 € a notte max. Mirina è il capoluogo dell'isola, è un paese piccolo diviso in due. il porto è la parte che si chiama turkiko, cioè dei turchi e la parte dietro con il castello e la spiaggia, Romeikos Gialos, dei romani. Devo dire che di notte il castello fa la sua porca figura… dopo Romeikos, troverete Rihna Nera, che significa Acque basse. E' una bellissima spiaggia di sabbia dorata, fine, con ombrelloni aggratiss! docce e cabine, baretti e wifi aperti.
In fondo, passato bar Manos , c'e Santa Barbara , una spiaggetta dove un tempo ( 20 anni fa) sorgeva un villaggio del Ventaglio gestito da svizzeri, ora abbandonato( meglio così ) , con una acqua cristallina e pulitissima e sabbia bianchissima. Questa sarà la nostra spiaggia preferita a due passi dall'appartamento. ( Jason rooms, 35 € a notte, straconsigliato).

La caratteristica di Lemnos è di avere quasi tutte le spiagge con ombrelloni free! a Mirina c'è tutto: taxi, car rental, farmacie, minimarkets, taverne, localini sul mare, ma appena fuori, troverete un isola incontaminata, brulla, quasi lunare, pochissimi alberi in alcune zone e verdissima in altre, con le dune a nord, considerate le più estese in europa dopo la tunisia! Paesini minuscoli, dove il tempo si è fermato, fatti da una piazzetta, una chiesa, quattro case e stop… come Kornos, Sardes, Dafni, Katakalo… Koutopoli… Le case tipiche sono in pietra e con il tetto rosso a punta.


Noi abbiamo affittato il motorino per 15 € al giorno e abbiamo visto:

Kotsinas: chiesetta con annesso pozzo con acqua santa e statua di Marula, donna simbolo che si è opposta ai turchi.
Baia di Moudros: altra cittadina di medie dimensioni dopo Mirina, non ci siamo fermati molto.
Sito archeologico di Kavirio o Kabeiro, a nord, molto interessante.
Koutoupoli: paesino carino con un pottery lab.
Portianu: paesino con il museo del folclore, molto interessante, è una casa tipica, con antichi cimeli, abiti e fotografie d'epoca.
Teatro di Ifestia a nord
Sito archeologico di Polichini: a sud est di fronte alla Turchia\ stretto dei Dardanelli. Risale al 2500 a.c.

A Nord le Sandy Dunes, sembra di essere nel deserto! Si arriva a Katakalo, poi la strada è una sterrata di 3 Km, ma ne vale la pena, a 1 Km si trova la bellissima spiaggia di Gomati, un tuffo dopo la fatica!

L'ultima sera a Kornos abbiamo mangiato benissimo e speso poco! Fanno un ottimo agnello.

Scopri