Idee di viaggio

La Dingle Way in Irlanda

In Irlanda, a piedi lungo pascoli, scogliere e laghi glaciali. Sulla Dingle Way il paesaggio cambia ad ogni svolta

Dingle Way A PIEDI Shutterstock
5/5

Nel sud-ovest dell'Irlanda c'è un cammino speciale. La Dingle Way attraversa la penisola di Dingle e porta alla scoperta dei paesaggi più belli e vari dell'isola. Attraverserete pascoli e foreste fitte, costeggerete laghi glaciali e scogliere a picco, rovine celtiche e borghi di pescatori. Ad ogni svolta il paesaggio cambia, fino a scendere attraverso una scalinata scenografica scavata nella roccia alla punta più estrema della penisola di Dingle. 

Dingle Way

La Dingle Way conta 179 km di sentieri e sterrate che girano attorno all’omonima penisola. La bellezza di questo itinerario sta nei paesaggi vari e scenografici ma anche nella sua praticità. Il punto di partenza della Dingle Way infatti si raggiunge facilmente in treno o in autobus da Dublino o da Cork.

I vari sentieri della Dingle Way possono essere percorsi a piacimento, percorrendo trekking facili di uno o due giorni oppure camminando per una settimana o anche due, se si decide di prendersela comoda. In tutti i casi si cammina su strade di montagna e sentieri con vedute panoramiche indimenticabili. 

La strada di Dingle parte e finisce a Tralee, la capitale del Kerry. L'intero circuito è diviso in 8 tappe, ma come dicevamo più su, ognuno la percorre come vuole. 

Cosa vedere 

Camminerete ai piedi delle colline di Slieve Mish, scalerete una parte del Mount Brandon, per poi respirare la brezza pungente e salmastra dell'Atlantico a Slea Head. Non farete in tempo a cercare riposo dal frastuono del mare che vi ritroverete a camminare tra i pascoli più verdi, più calmi e tranquilli dell'Irlanda. Eccoci poi sulle spiagge di Maharess. Percorrerete la spiaggia più lunga dell'Irlanda, 11 km, camminando sulla sabbia soffice. In vena di atmosfere mistiche? Non mancano. Lungo il sentiero i monoliti celtici si ergono verso il cielo insieme ad altre rovine e siti archeologici. Se avete energia in abbondanza fate una deviazione all'oratorio di Gallarus e al South Pole Inn, dedicato all'esplorato artico locale Tom Crean.

Il tratto che va da Dingle a Dunquin costeggia la base del Mount Eagle e la vista sull’Atlantico inizia ad aprirsi sulle isole Blasket prima di tuffarsi verso il pittoresco molo che porta al paesino di Dunquin.

Tappe

Le 8 tappe ufficiali della Dingle Way fermano nei principali centri, ma non sono gli unici posti dove dormire quindi, studiando con cura il percorso, nulla vi vieta di fare qualche tappa in più.

 

  • Tralee
  • Castlegregory
  • Cloghane
  • Ballycurrane
  • Dunquin
  • Dingle
  • Anascaul
  • Camp
  • Tralee

 

Come percorrere le Dingle Way

I centri più grande che incontrerete lungo il circuito sono Tralee e Dingle. Paesi più piccoli si incontrano al massimo ogni 4 ore di cammino. Per questo motivo il cibo e l'acqua possono essere comodamente comprati lungo il cammino. 

Il livello di difficoltà della Dingle Way è facile/intermedio. Solo il tratto che sale ai piedi del Monte Brando necessita un po' più di allenamento a causa della salita. Considerate comunque che camminare tutti i giorni percorrendo 20/30 km al giorno, anche se il percorso è semplice, è una bella prova di forza che non va presa sotto gamba. Allenatevi prima di partire, indossate le scarpe giuste e cercate di non superare i vostri limiti, specialmente nei primi giorni di cammino. 

Qui trovate il sito ufficiale della Dingle Way, qui tutte le informazioni utili su come vestirsi e cosa fare in caso di maltempo, compreso un leggerissimo codice di comportamente sulla Dingle Way che include il lasciare i cancelli dei pascoli che incontrate lungo il cammino chiusi o aperti, a seconda di come li avete trovati! 

Qui trovate la mappa del percorso.

 

 

Scopri