Idee di viaggio

A piedi lungo le Gole del Sagittario

Una delle riserve naturali più belle d'Abruzzo da scoprire rigorosamente a piedi

Gole del Sagittario A PIEDI iStock
4.5/5

La millenaria erosione delle acque del fiume Sagittario, ha dato vita ad un canyon spettacolare da visitare in Abruzzo: sono le Gole del Sagittario, un paradiso naturale, Oasi WWF, in provincia de L'Aquila

Se amate la natura incontaminata ecco le indicazioni e i sentieri per esplorare questa meraviglia d'Abruzzo. 

LEGGI ANCHE: POSTI POCO CONOSCIUTI IN ABRUZZO

Gole del Sagittario

Le Gole del Sagittario sono un'area naturale meravigliosa che si estende per circa 400 ettari e si snoda tra rupi altissime, sorgenti e lo scorrere incessante del fiume: uno scrigno naturale che devi visitare e che si trova a circa un'ora da Roma.

Per la sua importanza e per le specie animali che ospita il luogo è stato dichiarato nel 1991 Riserva Naturale Regionale Oasi WWF Gole del Sagittario. 

L'area si trova nel comune di Anversa degli Abruzzi e comprende la valle percorsa dal fiume che si estende dalla diga di San Domenico a Villalago fino a Cocullo. 

Il modo migliore per scoprire questa terra incantata è a piedi o in bicicletta seguendo uno dei tanti percorsi segnati dal CAI.

GUARDA ANCHE: CAMMINO DEI BRIGANTI

Sentieri e percorsi delle Gole del Sagittario

Uno dei più interessanti percorsi da fare a piedi per scoprire le Gole del Sagittario è il Sentiero Geologico. Da Cavuto conduce fino a Castrovalva costeggiando il torrente del Sagittario e passeggiando lungo altissime pareti rocciose. 

Avrete modo di innamorarvi dei luoghi che incantarono ed ispirarono Escher, attraversando un paesaggio fatto di vallate, colline, borghi arroccati e picchi a strapiombo. 

Il sentiero geologico n°18 è un percorso ad anello di circa 7.5 km, è ben segnalato, non è particolarmente faticoso e per percorrerlo impiegherete circa un'ora e mezza di cammino. La partenza è dalle sorgenti del Cavuto, da lì si costeggia il fiume che scorre tra profondi canyon. Camminerete lungo boschi, ponti, grotte e cascate.

Dopo un tratto di bosco di querce, il sentiero giunge su una strada asfaltata: seguite le indicazioni per riprendere il sentiero segnato che giunge fino a Castrovalva, frazione di Anversa degli Abruzzi. 

Una volta qui potrete ammirare il borgo che fu rappresentato in una litografia di Escher nel 1929 (qui trovate tutte le informazioni) e finalmente rilassarvi nell'oasi WWF delle Gole del Sagittario. 

Un altro sentiero, un po' più impegnativo, che vi farà percorrere il fantastico mondo delle Gole del Sagittario parte da Villalago e conduce ad Anversa degli Abruzzi.

Il trekking si percorre in oltre quattro ore seguendo la vecchia via di comunicazione tra Villalago e Castrovalva: su Esplora Monti trovate in dettaglio il percorso da seguire. Qui trovate tutte le informazioni per visitare le Gole del Sagittario in Abruzzo.

Foto e immagini

Mappa e cartina

Scopri