Idee di viaggio

Cosa vedere a Pescara e dintorni in uno o due giorni

Guida alle migliori attrazioni della città

Pescara cosa Vedere WEEKEND Getty Images
5/5

Pescarala città di Gabriele D’Annunzio, è affacciata sul mar Adriatico ed località balneare molto apprezzata durante i mesi estivi. Ma oltre alle spiagge e al mare, la città abruzzese regala qualcosa in più, tra natura e monumenti, in tutte le stagioni.

Per raggiungerla, se scegliete di viaggiare in aereo, l’Aeroporto Internazionale d’Abruzzo si trova a pochi chilometri dal centro della città e ci si può arrivare sia in taxi che con mezzi pubblici. Altrimenti, in auto, scegliete l’uscita autostradale Pescara/Chieti.

Mentre programmate il vostro viaggio, scopriamo cosa vedere a Pescara

Cosa vedere a Pescara

  • Piazza della Rinascita

La chiamano Piazza Salotto, perché qui che si viene quando si ha voglia di chiacchierare, incontrare gli amici, fermarsi a bere o mangiare qualcosa. Il suo vero nome invece è Piazza della Rinascita ed è un’isola pedonale ricca di negozi e servizi di tutti i generi. Nella parte sud della piazza, vicino ai portici, si trova la scultura dell’Elefante di Vicentino Michetti. Passeggiate e dedicatevi allo shopping. E se capitate a Pescara in primavera arrivate fino a via Milano, dove si trova un glicine meraviglioso che venne piantato addirittura nel 1930 dalla famiglia Di Biase - che ancora oggi se ne occupa - ed è sopravvissuto ai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, diventando protagonista fiero delle foto dei turisti.

  • La casa di Gabriele D’Annunzio

Lo scrittore Gabriele D’Annunzio è stato uno dei più famosi abitanti di Pescara, che nacque qui nel 1863 e qui trascorse la sua infanzia. Oggi l’Università di Chieti e Pescara è a lui intitolata. Nella casa museo, visitabile ogni giorno, si trovano i mobili originali, oltre ai cimeli appartenuti allo scrittore. Spesso ospita mostre. 

  • Cattedrale di San Cetteo
  • Vicino alla casa di Gabriele D’Annunzio c’è la Cattedrale di San Cetteo, in stile romanico abruzzese e alla quale lo stesso scrittore contribuì economicamente nel momento della sua costruzione. 

    • Pescara Vecchia

    Il centro della città vecchia è in Piazza Unione. La sera diventa fulcro della movida di Pescara, mentre di giorno è un’area pedonale molto colorata. Andando verso il lungomare si trova ancora traccia dell’antico borgo marinaresco, tra via Perugia, via Gobbetti e via Puccini che, conservano qualche piccola abitazione dei pescatori tra edifici invece rimodernati dopo i bombardamenti del 1943 che rasero al suolo quasi completamente la città. 

    • Ponte del Mare

    È il simbolo della Pescara moderna. Il Ponte del Mare, inaugurato nel 2009, è lungo 466 metri che si possono interamente percorrere. Unisce le due sponde della città, di notte è illuminato con led colorati, e di giorno, quando il cielo è terso, regala una bella vista sul Gran Sasso. 

    • I trabocchi

    Impossibile non fare una sosta ad osservare i trabocchi, una vera particolarità di Pescara, ma in generale di tutto l’Abruzzo. Sono antiche palafitte sul mare, strutture realizzate in legno con bracci ai quali viene attaccata una rete per pescare. Oggi molti di essi sono stati trasformati in ristoranti dove non solo mangiare ottimo, e freschissimo, pesce, ma anche godere di tramonti sul mare incredibili. 

    • Il lungomare di Pescara

    La costa di Pescara è molto frequentata durante l’estate. Le spiagge sono lunghe e ben attrezzate e diventano così luogo ideale per le famiglie. Il lungomare di Pescara va fino a Francavilla al Mare, verso sud, e a Montesilvano, verso nord e gli amanti dello sport possono percorrerlo in bicicletta.

    • Pineta d’Avalos

    Viene chiamata Pineta Dannunziana e si trova nella zona sud di Pescara per 53 ettari, di cui 35 sono di antica selva. Nota come Pineta D’Avalos, riprende il nome della famiglia che possedeva il marchesato di Pescara ai tempi dei Borboni. Si trovano qui il Pino d’Aleppo, il Pino Marittimo e quello Domestico. Si può partecipare a visite guidate e a laboratori, anche per bambini. 

    Spiagge di Pescara

    Lungo il litorale di Pescara si trovano alcune delle spiagge più conosciute d'Abruzzo caratterizzate da ampi litorali sabbio si e acque perfette anche per andare al mare con i bambini. Lungo la costa cittadina potrete praticare differenti sport acquatici tra cui lo sci nautico, il kitesurf, il windsurd e la vela. Tra le zone per andare al mare consigliamo Montesilvano, Francavilla al mare (provincia di Chieti) e Pineto (provincia di Teramo). 

    Dintorni

     

    Mappa e cartina

    Autore: Paola Toia

    Scopri