Idee di viaggio

Le Spiagge più Belle di Maratea

Ecco le spiagge più belle della Perla del Tirreno

Le Spiagge più Belle di Maratea MARE Shutterstock
5/5

La Basilicata è terra di borghi, colline, cultura, tour culinari e festival. Ma, anche se spesso è poco considerata, questa è anche una terra di mare. Spiagge selvagge e incontaminate, piccole calette appartate, ritagli di ciottoli o scogliere mozzafiato: la Lucania offre possibilità per tutti i gusti. E se sullo Ionio la scelta delle località marittime è abbastanza variegata, sul versante tirrenico esiste una sola regina: Maratea.

L’unico spicchio di terra che si affaccia sul mare a confine con la Calabria, la città del Cristo Redentore, quest’anno è stata meta turistica di tanti vip e celebrità. E riesce già da sola ad andare incontro a tutte le esigenze di chi vuole visitare spiagge diverse e provare differenti emozioni.

Ecco allora quali sono le spiagge più belle di Maratea.

Spiagge di Maratea

  • Cala Jannita 
  • Cala di Don Nicola
  • Cala Ficarra
  • Spiaggia del Fiumicello
  • Spiaggia d’i Vranne

Cala Jannita 

Cala Jannita o anche detta la spiaggia nera è particolarmente celebre proprio per il colore insolito della sabbia che la caratterizza. La battigia e le rocce che la circondano hanno infatti un colore scuro a causa della loro origine vulcanica. È una caletta circondata dal verde e dalla natura e si trova a pochi passi dalla Grotta della Sciabella, un luogo particolarmente suggestivo e assolutamente da visitare!

Cala di Don Nicola

La Cala di Don Nicola – anche chiamata spiaggia Macarro – è tra le più selvagge di Maratea. È infatti circondata da una fitta vegetazione ed è qui che il verde della macchia Mediterranea incontra l’azzurro intenso del mare. Per un lungo tratto la spiaggia p comunque servita da lidi e stabilimenti balneari che la rendono adatta anche alle famiglie con bambini.

Cala Ficarra

Prende il nome dalla contrada in cui si trova. Cala Ficarra (cioè spiaggia del fico), anche chiamata spiaggia della Scala, è circondata da rocce. In questo caso le origini granitiche rendono di un colore molto chiaro e tendente al bianco le pareti rocciose. In questo tratto non si trovano granelli ma ghiaia e ciottoli, proprio a dimostrare l’offerta diversificata delle spiagge di Maratea. Su uno dei lati della spiaggia è presente una piccola grotta in cui è possibile entrare. La grotta in questione ha un foro sulla sommità: questo consente al sole di entrare e creare splendidi riflessi sulle acque cristalline.

Spiaggia del Fiumicello

È una delle più grandi e, forse, anche la più conosciuta di Maratea. Non è un caso, infatti, che sia anche quella maggiormente attrezzata con lidi, stabilimenti, chioschi e localini. E che, quindi, sia anche la più frequentata da chi ha voglia di una vacanza particolarmente rilassante e dotata di tutti i comfort. Anche qui il mare cristallino è circondato da tratti di alberi e vegetazione, ma la particolarità di questa spiaggia è quella di offrire una vista privilegiata sul promontorio su cui svetta la statua del Cristo Redentore.

Spiaggia d’i Vranne

Acque trasparenti e sabbia finissima e color dell’oro. Nel 2016 la Spiaggia d’i Vranne è stata nominata da Legambiente la spiaggia più bella d’Italia, titolo conquistato a giusta ragione. Questa piccola caletta è infatti circondata da un’altissima e imponente scogliera di colore scuro che ne consente l’accesso solo via mare. Una piccola traversata per cui vale però assolutamente la pena: la vista è impagabile e il mare limpidissimo. Da vedere!

Mappa e cartina

Autore: Paola Toia

Scopri