Idee di viaggio

I borghi più belli del centro Italia

Quali sono i borghi più belli del centro Italia?

Pitigliano BORGHI Shutterstock
/5

Non è facile stilare una classifica dei borghi più belli del centro Italia. Perché? Perché i borghi e i piccoli paesi nel centro Italia sono tantissimi e molti di essi meriterebbero di essere citati in una classifica. Qui di seguito ne abbiamo selezionati solo alcuni tra quelli che secondo noi meritano assolutamente una visita. 

Borghi Centro Italia

Dal Lazio alla Toscana, passando per i borghi montani dell'Abruzzo e quelli delle Marche, il centro Italia offre numerose occasioni agli amanti dei viaggi fuori porta alla scoperta dei piccoli e grandi tesori nascosti nei nostri borghi e paesi.

In autunno, ma anche in estate, molti dei borghi del centro Italia si animano di sagre ed eventi, concertini e feste patronali. A parte queste occasioni da calendario, potete scoprirne i piatti tipici pranzando nei loro migliori ristoranti, i tesori d'arte girando per chiese, palazzi e piccoli musei e visitarne gli spendidi paesaggi camminando nella natura che racchiude i borghi.

Qui di seguito trovate qualche idea per alcune gite fuori porta di questo tipo.

Borghi più belli del centro Italia?

Quali sono i borghi più belli del centro Italia? Nel Lazio le zone della Sabina e della Tuscia regalano alcuni dei borghi più belli della regione, anche se meritano una citazione anche quelli medioevali della Ciociaria, quelli sul mare della provincia di Latina (come Sperlonga e San Felice Circeo) ed i Castelli Romani (con Nemi, Ariccia, Castel Gandolfo, Albano e Rocca di Papa) che hanno una posizione privilegiata, vicino alla capitale, ma anche alla natura e ai laghi con vista mare!

La Toscana, una delle regioni più visitate della nostra penisola, offre numerosissime possibilità per gli amanti dei borghi. Ci sono quelli vicinissimi alla natura più selvaggia, come Poppi, vicino al Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, quelli da cartolina della Val d'Orcia e del Chianti, quelli di mare della provincia di Grosseto e dell'Elba e molto molto altro.

Nelle Marche ci sono gli ambienti più disparati, dalle dolci colline leopardiane orlate di castelli, al mare con borghi ricchi di storia e testimonianze artistiche preziose. In Abruzzo oltre ai borghi marittimi segnati dal paesaggio fermo nel tempo della Costa dei Trabocchi ci sono i borghi montani, bellissimi e da scoprire uno ad uno. Tra i borghi sul lago non possiamo non segnalare quello di Scanno, con lo splendido lago a forma di cuore. 

  • Buonconvento

Buonconvento è un piccolo gioiello delle Crete Senesi circondato da mura di cinta trecentesche della provincia di Siena. Csette in mattoni rossi, piazzette, palazzi nobiliari e due musei interessanti, quello d'Arte Sacra della Val d'Arbia e il Museo della Mezzadria. Intorno al borgo ci sono i paesaggi di cipressi e colline che sembrano disegnate.

  • Capalbio 

Visitare Capalbio significa fare un viaggio indeitro nel tempo nel Medioevo. In provincia di Grosseto, si trova su un colle coperto dalla tipica macchia maremmana. Passeggiate lungo le mura di cinta della città interamente percorribili da cui si ammira una vista spettacolare. Visitate anche il Giardino dei Tarocchi.

Conosciuto anche come la piccola Gerusalemme Toscana, per la forte presenza ebraica, Pitigliano, in provincia di Grosseto, sembra uscito da un racconto: casette color pastello affacciate sulla roccia tufacea con panorami indimenticabili, stradine, chiese e chiesette e il ghetto ebraico. 

  • Castel Gandolfo

Castel Gandolfo, sul lago di Albano, è la residenza papale (visitabile, così come i suoi giardini che conservano i resti della Villa di Domiziano e la Fattoria Vaticana). Visitate la Chiesa di San Tommaso di Villanova con la fontana, progettata dal Bernini. Gli amanti della natura, dopo un pranzo in una trattoria di Castel Gandolfo, possono percorrere a piedi il sentiero boscoso che circonda il lago in parte. Qui trovate tutti i borghi più belli del Lazio

  • Castel di Tora

Castel di Tora si trova sulle rive del lago artificiale del Turano, circondato da fitti boschi sui quali domina il Monte Navegna. Dalla cima, nei giorni limpidi di tramontana, si può ammirare ad occhio nudo la cupola della Basilica di San Pietro. Del castello medievale che dà il nome al paese si conserva solo la torre pentagonale, un tempo mastio della fortificazione. 

  • Caprarola

Sulla sommità di Caprarola, in provincia di Viterbo, spicca il suntuoso Palazzo Farnese che dovrete assolutamente visitare insieme ai giardini e agli Orti farnesiani, uno splendido esempio di giardino tardo-rinascimentale realizzato attraverso un sistema di terrazzamenti.  Completano la visita le stradine, i palazzi e le chiese del paese.

In provincia di Roma, Subiaco è uno degli imperdibili paesini da visitare per vivere appieno l'atmosfera medievale. Il paese è anche una importante tappa del Cammino di San Benedetto. Il borgo è costruito a scalinata su una rupe rocciosa che domina la valle a destra del fiume Aniene. Sulla cima della collina svetta la Rocca abbaziale, che raggiungerete attraversando tortuosi e affascinanti vicoli. 

Civita di Bagnoregio è uno dei paesi più noti e visitati della Tuscia vitervbese. La collina sulla quale è costruito domina dall'alto la valle Rio Chiaro e quella del Rio Torbido. Conosciuta come la "città che muore", si trova su una roccia tufacea che subisce una inesorabile erosione. 

  • Santo Stefano Sessanio (L'Aquila)

Santo Stefano Sessanio è forse il più suggestivo borgo del Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga. Completamente costruito in pietra calcarea bianca sfoggia stradine strette e tortuose, abitazioni quattrocentesche, tra cui la Casa del Capitano e la Torre risalente al Trecento, dalla cui sommità potrete guardare il panorama mozzafiato che guarda alle valli del Tirino e dell'Aterno.

Nell'entroterra della riviera marchigiano-romagnola, poco distante dal mare, Gradara è conosciuto soprattutto per la sua storica Rocca malatestiana e per la storia resa immortale da Dante di Paolo e Francesca che proprio nel castello di Gradara abitarono. Qui trovate tutti i borghi più belli da vedere nelle Marche

  • Corinaldo

Nell'entroterra di Senigallia, Corinaldo è una terra di vigneti. Il borgo è circondato da possenti mura di cinta risalenti al 400 che si possono percorrere in tutti i loro 912 metri. Le porte, i baluardi, le torri di difesa, i merli ghibellini a coda di rondine, i camminamenti di ronda contrassegnano il paesaggio di questa città fortificata rimasta praticamente intatta. Non perdete la Piaggia, una scalinata di cento gradini verso cui convergono case in mattoni rossi disposte a spina di pesce.

Scopri