Idee di viaggio

I borghi sulle isole più belli d'Italia

I piccoli paesi da vedere sulle più belle isole italiane

Procida MARE Shutterstock
4.2/5

Piccoli paradisi circondati dall'acqua, dove la vita scorre lentamente e dove tutto è scandito dalle onde del mare. Villaggi di pescatori con porticcioli colorati, con storie e tradizioni forti, piccoli borghi dove assaporare le gioie della vita sull'isola. 

Quali sono i borghi più belli sulle isole italiane? Difficile farne una classifica, ogni villaggio ha la sua autenticità. In questo apputamento VIƒM portiamo in giro per il Mediterraneo alla scoperta dei borghi più belli delle isole italiane. 

LEGGI ANCHE: 20 METE ECONOMICHE IN ITALIA

I 10 borghi sulle isole più belli d'Italia

  • Lipari 
  • Procida
  • Santa Maria Salina
  • Carloforte
  • San Nicola
  • Giglio Castello 
  • Favignana
  • Levanzo 
  • Sant'Angelo
  • Anacapri

Borghi sulle isole italiane

Nell'arcipelago siciliano delle Eolie, Lipari è la maggiore delle sette isole sorelle. Ad accogliervi sull'isola troverete Lipari città caratterizzata dal Castello di Lipari che sovrasta la città e ne delinea lo skyline. 

Sulla sommità del borgo, la cittadella fortififcata è composta dal Castello, dal quartiere sotto il castello e dall'imponente cinta muraria che separa Marina Lunga da Marina Corta. Il modo migliore per esplorarla è a piedi, percorrendo sali scendi da cui ammirare panorami mozzafiato su tutto l'arcipelago

  • Marina Corricella, Procida

Marina di Corricella è il cuore dell'isola di Procida, nonché il suo borgo più antico. Il paese è caratterizzato da casette color pastello addossate le une sulle altre che ricorderete sicuramente se avete visto il Postino. Il piccolo centro è caratterizzato da ritmo lenti, stradine strette e colori pastello. Abbracciato dal mare, il piccolo paese visibile già dal mare (dove non sono ammesse le automobili) è un susseguirsi di grandi finestre, aie e scalinate. 

  • Santa Maria, Salina

Sull'isola di Salina, alle pendici della Fossa delle Felci, Santa Maria è un borgo pieno di negozi, ristoranti e bar. Merita una sosta la Chiesa settecentesca e i suoi particolari campanili, come anche, in località Serro dell’Acqua, le grotte saracene scavate nel tufo. Si raggiungono percorrendo una stradina tra ulivi e alberi da frutto.

  • Carloforte, isola di San Pietro

Un'enclave genovese in Sardegna. È questo che vi sorprenderà di Carloforte sull'isola di San Pietro: qui si parla e si mangia genovese. Sbarcare a Carloforte è come sbarcare in un altro mondo. Siete ad un'ora di auto e 30 minuti di traghetto da Cagliari eppure si parla un'altra lingua, si mangiano altre cose e si vive in un modo diverso. Il borgo fu fondato nel 1736 da una colonia di pescatori liguri che realizzò casette addossate e colorate, all'uso ligure. I colori pastello delle abitazioni di Carloforte sopravvivono ancora, così come il dialetto e la gastronomia tipica dell'isola che nei secoli ha mantenuto la sua vicinanza alla tradizione ligure.

  • San Nicola, isole Tremiti

L'isola di San Nicola è stretta e lunga e ha falesie verticali che si gettano a picco sul mare. L'isola, pur essendo la più piccola delle Tremiti (escludendo l'isolotto del Cretaccio e la più distante Pianosa), è storicamente ed artisticamente la più importante delle isole. Ospitò, oltre ad insediamenti neolitici, anche un insediamento ellenistico e un'importante abbazia medievale. Nel borgo di san Nicola non perdete la visita al castello Angioino.

  • Giglio Castello, isola del Giglio 

Adagiato ad un'altezza di oltre 400 metri, Giglio Castello è uno dei borghi più belli d'Italia: è caratterizzato da vicoli, stradine e piazzette disposte intorno ad una rocca. Il paese sembra essere uscito da un racconto ambientato nel medioevo ed è protetto da imponenti mura di cinta. Da Giglio Castello partono numerosi sentieri che raggiungono spiagge, calette e boschi nell'entroterra.

L'isola più grande delle Egadi vi attende per scoprire alcune delle spiagge più belle di tutto il mediterraneo. Il borgo di Favignana vale una visita sopratutto per due edifici della Famiglia Florio che ha fatto la storia della lavorazione del tonno sull'isola: Palazzo Florio e la grande Tonnara. 

Lo stabilimento chiuse intorno agli anni ’70 e fu abbandonato fino al 2003 quando è passato di proprietà alla Regione Sicilia. Dal 2009 poi è stato aperto il museo che ospita reperti archeologici di diverse epoche storiche ritrovati sulle isole Egadi e una sezione dedicata al periodo Florio con fotografie originali, filmati, documenti e pannelli didattici sulla pesca del tonno e la mattanza.

  • Sant'Angelo, Ischia

Sull'isola di Ischia, il borgo di Sant'Angelo è uno dei più affascinanti dell'isola di Ischia. Un piccolo paradiso con casette di pescatori addossate le une sulle altre, dove non è consentito circolare in auto. 

  • Anacapri, Capri

In posizione più elevata rispetto a Capri, il borgo di Anacapri è il posto perfetto per scoprire la vera anima dell'isola. Da qui parte la teleferica che arriva in cima a Monte Solaro. Castello Barbarossa, i fortini di Capri, Villa San Michele e il suo giardino si trovano nel comune di Anacapri.

Una manciata di casette bianche dalle persiane blu, disposte in fila e affacciate sul piccolo porticciolo che vi accoglierà appena arrivati. Vale la pena visitare Levanzo, l'isola della lentezza delle Egadi rigorosamente a piedi attraverso i numerosi sentieri che partono dal centro abitato. 

Scopri