Idee di viaggio

Come visitare i borghi d'autunno sui Treni storici d'Italia

Viaggio su rotaia alla scoperta dei borghi più belli

Volterra TRENO Shutterstock
5/5

Un viaggio con lentezza, a bordo di storiche locomotive per ammirare panorami mozzafiato e atmosfere sospese nel tempo. L'autunno è la stagione più bella per salire a bordo dei treni storici in Italia e scoprire il lato meno conosciuto d'Italia. 

A bordo di vecchie carrozze potrete fare tappa nei borghi più belli d'Italia, tappa del percorso dei treni storici. Ecco da nord a sud i borghi più belli in cui fermarsi. 

GUARDA ANCHE: AUTUNNO IN ITALIA

10 borghi d'autunno da vedere sui treni storici

  • Sulmona
  • Montalcino 
  • Piazza Armerina
  • Laveno Mombello 
  • Castellammare del Golfo
  • Volterra
  • Nizza Monferrato 
  • San Gavino
  • Varallo 
  • Canelli 

Borghi sui treni storici

Punto di partenza della Transiberiana d'Italia, Sulmona è il borgo d'arte della provincia de l'Aquila ai piedi della Majella. La città protetta dai resti di antiche mura di cinta è un piccolo gioiello che merita una sosta. È famosa per i confetti che potrete trovare nelle scintillanti vetrine delle botteghe del centro storico. Il Museo d'Arte Confettiera che ospita un assortimento di antiche macchine per la produzione di dolci e un laboratorio del XVI secolo, completo di tutti i tipi di mulini. Il treno ferma anche a Roccaraso e Castel di Sangro. 

  • Montalcino 

Montalcino è la tappa del Treno Natura, nella terra del Brunello, il treno storico a vapore da Siena a Monte Amiata per Montalcino per scoprire le meravigliose terre di Siena. Da Siena il paesaggio raggiunge il Parco della Val d’Orcia fino a raggiungere la stazione di Monte Amiata e arrivare in autobus a Montalcino. Circondato da possenti mura di cinta e disposto intorno al castello che domina il paese, Montalcino è la patria del pregiato Brunello. Il borgo, a sud della Val d'Orcia, non è molto distante da Pienza. Programmate una visita con degustazione in una delle cantine che circondano il borgo. 

Piazza Armerina è un’affascinante cittadina della Sicilia centrale, spesso sottovalutata. Potrete visitarla salendo a bordo del treno dei Mosaici che da palermo conduce a Piazza Armerina e Villa del Casale. Situata nel cuore dell’isola, a trenta minuti da Enna, Piazza Armerina fu abitata già dai greci, ma poi furono i romani a consacrare la sua fama regalandole la meravigliosa Villa Romana del Casale che custodisce gli splendidi mosaici famosi in tutto il mondo.

  • Laveno Mombello 

Alla scoperta dei panorami mozziafiato del Lago Maggiore a bordo del treno storico Laveno Express con partenza da Milano Centrale. Una nuova esperienza di viaggio a bordo di un treno d’epoca, per raggiungere il più grande dei laghi prealpini. Laveno Mombello è un noto borgo sulla sponda lombarda del lago Maggiore, ben collegato con tutti gli altri comuni. Dopo una passeggiata sul lungolago, ammirate le ville liberty in via de Angeli tra cui villa Frascoli, villa Bassani.

  • Castellammare del Golfo 

Porta di accesso alla riserva dello Zingaro, Castellammare del Golfo è una meraviglia dominata dal suo imponente castello sul Mare di origini arabo normanne. Il borgo è tappa dello storico treno del Marsala che da Palermo conduce alla bellissima città di Marsala passando anche per Castellammare del Golfo. 

Famosa per il suo notevole centro storico, per le mura del XIII secolo e per l'estrazione e la lavorazione dell'alabastro, Volterra, uno dei borghi più belli in Toscana, ha da sempre attirato visitatori interessati al suo passato. Potrete visitare la cittadina a bordo dello storico Treno del Sale che da Pisa conduce alle Saline di Volterra.

  • Nizza Monferrato 

Viaggio su rotaia alla scoperta delle meraviglie del Monferrato è viaggiando per 45 km lungo due storici tracciati che uniscono le Langhe al Monferrato. Il percorso parte da Asti e conduce a Nizza Monferratt attraversando paesaggi di grande valore: l’astigiano, l’albese e il Monferrato.

  • San Gavino 

San Gavino è una piccola città nel cuore del Medio Campidano, a circa 50 chilometri da Cagliari, sorta ai piedi del castello di Monreale e famosa per la produzione dell'oro rosso: lo zafferano. Il borgo rurale è tappa del Treno dell'Oro Rosso con partenza da Cagliari, che vi condurrà alla scoperta dell'area di produzione dello zafferano in Sardegna

  • Varallo 

Tra i posti più belli e meno conosciuti del Piemonte vi consigliamo una sosta a Varallo, un piccolo gioello racchiuso tra le montagne e sede di uno dei sette Sacri Monti del Piemonte. Il modo migliore per raggiungerlo è a bordo del Treno del Sacro Monte che da Novara vi farà fare un viaggio fino a Varallo Sesia, dominato dall'imponente complesso architettonico del Sacro Monte, patrimonio UNESCO.

  • Canelli 

Canelli è un piccolo scrigno del Monferrato Astigiano famoso per i suoi spumanti e le storiche case vinicole. Dominato dal Castello Gancia, fate la visita alla parte antica della città conosciuta come Villanuova. Canelli è tappa d'arrivo del treno storico del Tartufo che parte da Torino Porta Nuova e ferma anche ad Asti e Nizza Monferrato. 

In considerazione dell’emergenza sanitaria potrebbero verificarsi modifiche ai programmi turistici, se non vere e proprie soppressioni. Prima di mettervi in viaggio consigliamo di verificare sempre sul sito fondazionefs.it