Idee di viaggio

Cosa vedere a Caserta

Tutto quello che devi sapere per visitare Caserta e dintorni

Reggia di Caserta WEEKEND Shutterstock
/5

Caserta è conosciuta per la sua meravigliosa Reggia che fu costruita per reggere il confronto con Versailles e che doveva essere il fulcro del Regno di Napoli in Campania. Caserta però non è solo la Reggia: c'è molto altro da vedere nei dintorni e dopo avere esplorato la bellezza di Caserta Vecchia visitate i borghi e i posti più belli della Provincia. 

Cosa vedere a Caserta

Cosa vedere a Caserta? Caserta è piccola e si gira facilmente a piedi. La maggior parte delle attrattive della città possono essere visitate in un solo giorno. La Reggia di Caserta invece necessetirebbe da sola più di due giorni per essere esplorata e ammirata tutta. 

  • Reggia di Caserta

La Reggia di Caserta è stata costruita tra il 1752 e il 1845. Progettata da Vanvitelli su volere di Carlo di Borbone doveva diventare la seconda Versailles, ma solo in termini temporali, perché a livello di sfarzo, bellezza e maestosità non doveva essere seconda a nessuno. L'impresa è riuscita e la Reggia di Caserta è un vero spettacolo, ultimo grande esempio di Barocco italiano. La visita si distingue in due step: la visita agli appartamenti reali e la visita al parco e ai giardini all'inglese. Qui trovate tutte le informazioni per visitare la Reggia di Caserta e qui sul Teatro reale della Reggia di Caserta.

  • Gli appartamenti della Reggia di Caserta

Gli appartamenti storici dei reali sono arredati e maestosi. L'arredo che vediamo oggi è il risultato in realtà di numerosi rifacimenti, dispersioni e spoliazioni, ma ciò che resta è molto e rende l'idea del gusto e dell'opulenza dell'epoca. Potrete visitare le sale maestose, ammirare i dipinti e gli affreschi, le sale da bagno e le biblioteche. Il momento migliore per visitarli è la mattina presto subito dopo l'apertura della reggia. Nei giorni in cui il parco è chiuso è possibile acquistare i biglietti per visitare esclusivamente gli appartamenti reali al prezzo di 9 euro per il biglietto intero e 4,50 per il ridotto. 

  • Il parco della Reggia di Caserta

Dopo aver visitato la Castelluccia, luogo adibito allo svago dei re e dei loro ospiti, e la Grande Peschiera con i cigni e l’isolotto centrale, sarete pronti per entrare nella parte più scenografica del parco. Il parco della reggia può essere girato a piedi, in bicicletta, in carrozzella o con le navette che passano ogni 20 minuti. La parte più incredibile è quella della cascata grande al termine del viale d'acqua di 3 km.

  • Giardino all'inglese della Reggia di Caserta

All'interno del parco della Reggia di Caserta c'è un giardino speciale. Il giardino all'inglese si raggiunge con un'entrata secondaria che porta a un angolo di parco in stile vittoriano, con laghetti, statue classiche e architetture neoclassiche conquistate dalla vegetazione.

  • Bagni di Venere

Nei giardini all'inglese della Reggia di Caserat cercate i bagni di Venere: un laghetto dove una Venere pudica si bagna nell'acqua. Dietro ai bagni c'è il criptoportico, ovvero la rappresentazione di un portico classico ornata di statue provenienti da Pompei e dalla collezione Farnese. 

  • Caserta Vecchia

La città medioevale di Caserta vecchia è un paradiso di vicoletti, case in pietra e ristorantini tradizionali. Il Duomo di Caserta Vecchia è una tappa imperdibile della visita al centro storico.

  • Planetario di Caserta

Il Planetario di Caserta offre uno spettacolo live alla scoperta di 11 lune accompagnati da un astronomo in una passeggiata nella cucltura, nella scienza e nel cielo.  

  • Seteria Reale di San Leucio

San Leucio era una residenza per i sovrani, lontana dai rumori e dagli intrighi di corte. Nel 1778 fu trasformato da Ferdinando IV in un ospizio per poveri e per far sì che potessero lavorare e avere un'occupazione vi nacque una seteria. La seteria ebbe un tale successo che il palazzo di San Leucio e la Seteria Reale si trasformarono in una vera e propria comunità con leggi autonome e regole proprie. C'era la scuola obbligatoria fino a 15 anni, c'erano corsi di formazione continua, un programma di assistenza per gli invalidi e tante altre cose belle che finirono dopo la privatizzazione da parte dei Savoia. 

Oggi le case di San Leucio sono ancora abitate e la seteria si può visitare in un percorso affascinante alla scoperta del palazzo e del funzionamento indistriale della seteria e dei suo macchinari. 

Caserta cosa vedere in un giorno

Visitare Caserta in un giorno permette di fare una visita approfondita della Reggia di Caserta e del parco della residenza reale. Non rimane molto tempo per visitare le altre cose belle di Caserta e dintorni. Noi vi consigliamo una scappata a San Leucio per visitare la Seteria Reale e poi una cena e una serata a Caserta Vecchia. 

Cosa fare a Caserta di sera

Caserta Vecchia è piccola e vivace, soprattutto la sera. Gli aperitivi e le birrette si bevono in via Ferrante, la via dei locali e dei bar di Caserta Vecchia. In tutto il centro storico ci sono ristoranti che propongono la cucina tipica dell'alto casertano e altri localini.

Cosa mangiare a Caserta

La cucina a Caserta è una cucina povera fatta di piatti a base di verdure, di formaggi e di spezie. La carne è relegata alle grandi occasioni. 

La parmigiana casertana è famosa in tutta la regione così come la mozzarella di bufala che è tra le più rinomate di tutta la regione. I cardoni in brodo, ricetta che il casertano condivide con il beneventano sono cardi cotti in brodo di carne o pollo con tuorli d'uovo, parmigiano, sale e pepe. Assaggiate i friarelli: broccoli cucinati in padella con aglio e peperoncino, e la pasta con i legumi. 

Posti belli della provincia di Caserta

Quali sono i posti più belli della Provincia di Caserta? La zona del Matese con i suoi borghi e con il parco regionale omonimo è uno dei posti più belli della Provincia di Caserta.

Visitate Pietramelara che è circondata da un bosco bucolico. Il Bosco di Monticello era la riserva di caccia dei baroni Sanniti, anticamente recintata con mura di pietra calcarea alte 2 metri, rimaste per lunghi tratti ancora integre.

Vairano Patenora ha un affascinante castello e Marzanello Vecchio è un vero e proprio borgo fantasma. A Prata Sannita il castello medievale domina la Valle del Lete. 

Gli eremi del monte Maggiore si trovano nella zona settentrionale della provincia e si raggiungono con affascinanti passeggiate. Qui trovate i borghi più belli della Campania e qui la guida a Cosa vedere a Benevento e a Cosa vedere a Napoli.  

5 cose che non sai sulla Reggia di Caserta: video

 

Mappa e cartina

 

 

Scopri