Idee di viaggio

Le pasticcerie più buone di Napoli

Babà, zeppole e pastiere. La pasticceria napoletana non ha bisogno di presentazioni. Di seguito le migliori pasticcerie napoletane, consigliate da chi le ha testate.

Le pasticcerie più buone di Napoli MANGIARE Shutterstock
5/5

PASTICCERIE PIU' BUONE DI NAPOLI - Succulenti babà e pastiere, apoteosi di ricotta e pasta frolla, sfoglia o fritta. Anche un semplice cornetto per iniziare la giornata, a Napoli ha un sapore unico che è impossibile trovare in altri posti d'Italia: con le amarene e lo zucchero a pezzetti, la pasta compatta e morbida.

Partiamo per un tour alla scoperta della pasticceria napoletana, dei luoghi simbolo e dei posti migliori in cui assaggiare sfogliatelle, babà e company. Dalle pasticcerie storiche a quelle che pur non vantando una storia antica, riescono a preparare alcuni dei dolci più buoni della città.

pasticcerie-piu-buone-di-napoli

SCATURCHIO - In pieno centro, in Piazza San Domenico, Scaturchio è forse la pasticceria storica più rinomata di Napoli. Tra le sue specialità quelle tipiche della tradizione pasticcera italiana: zeppole, babà e sfogliatelle. Il ministeriale, un medaglione ricoperto di cioccolato e ripieno di crema al liquore, è la ricetta segreta e il fiore all'occhiello di questa pasticceria che fa parte della vita e del gusto di Napoli da oltre un secolo. Creato dal primo fondatore di Scaturchio per fare invaghire una donna divenne presto diletto delle tavole reali. Prima dovette superare però lunghe trafile di ministero in ministero, da cui il nome che porta ancora (via Portamedina 22, info per spedizioni etc su www.scaturchio.it).

 

#savarin #baba whit #cream #strawberry #rhum #very #good #goodlife #goodnight

Una foto pubblicata da @scaturchio_napoli in data: 13 Lug 2016 alle ore 15:10 PDT

BELLAVIANasce nel 1963 in Piazza Garibaldi. Oggi si è spostata, ma di poco, mentre le ricette, il gusto e la prelibatezza dei suoi dolci rimangono invariati. Babà, sfogliate, torta caprese e cassata sono le specialità tipiche della pasticceria Bellavia. "Panna al caffè" è pan di spagna, panna al caffè, gocce di nugatine e bagno al caffè. Bellavia ha aperto recentemente una nuova sede in via Pigna 180 oltre a quella di via Vanvitelli (via Luca Giordano 158, www.pasticceriabellavia.it).

CARRATURO - Carraturo è una delle più antiche pasticcerie d'Italia e produce dolci dal 1837 con la quinta generazione di pasticceri Carraturo. Le sfogliatelle, i babà, le meringhe, le pastiere e i roccocò di Carraturo sono leggendari. Data la proverbiale bontà di questa pasticceria storica spedisce dolci in tutto il mondo con un puntuale servizio consegne (Via Casanova 97, zona Porta Capuana, info su www.carraturo.it).

'A SFOGLIATELLA #sfogliatella #carraturo #napoli

Una foto pubblicata da Veronica Netti (@veronicanetti) in data: 9 Lug 2016 alle ore 01:35 PDT


F.LLI ATTANASIOL'antico forno delle sfogliatelle calde dei F.lli Attanasio è un'istituzione a Napoli che dà cuore e corpo a questo dolce tipico, nato un po' come tutti i dolci per caso, dagli ingredienti avanzati e dalla fantasia in cucina di una suora in convento (Vico Ferrovia, 1-4, chiuso il lunedì).

PASTICCERIA MOCCIAPanificio e rosticceria, Moccia è anche una squisita pasticceria. Leggendarie le torte millefoglie, i cornetti e le brioche. Ottimo anche il babà da assaggiare dopo un bel rustico o una pizzetta. Moccia si trova in via San Pasquale 21-24, nel quartiere di Chiaia (info su www.moccia.it). 

PINTAUROUnica sede in via Toledo 275. La pasticceria Pintauro è una delle più antiche di Napoli. Si definisce Casa della Sfogliatella dal lontano 1785. In realtà si trattava all'inizio di un'osteria e dal 1818 in poi iniziò a servire il dolce principe della pasticceria napoletana, la sfogliatella. Ancora oggi Pintauro continua a fare una sfogliatella tra le più buone di Napoli. LEOPOLDO L'antico tarallificio Leopoldo ha diverse sedi a Napoli. In centro lo trovate in via Toledo. Oltre agli ottimi taralli, custodi della tradizione gastronomica napoletana, Leopoldo è anche un'ottima pasticceria. Anche qui le sfogliatelle sono buonissime, croccanti al punto giusto e con un ripieno eccezionale. Capitando da Leopoldo in prossimità di San Giuseppe non perdete l'occasione per assaggiare le zeppole di San Giuseppe, una specie di morbido bignè fritto farcito con crema e amarene (via Toledo 8, su www.leopoldo.it trovate gli indirizzi e i contatti delle altre sedi).

LA FONTE DEL DOLCENon compare nella lista delle pasticcerie storiche di Napoli ma merita una menzione a pieno titolo. I babà della Fonte del dolce, in zona Soccavo, sono tra i più buoni di Napoli. 

Scopri