Idee di viaggio

Cosa fare a Marina di Camerota tra spiagge e mare

La guida alle attrazioni da non perdere a Marina di Camerota

Baia degli infreschi MARE Shutterstock
/5

Marina di Camerota è una delle mete più note del Cilento, in Campania. Punto di partenza per gite culturali, per esempio a Paestum o alle grotte di Castelcivita, Marina di Camerota è soprattutto mare cristallino, spiagge e calette nascoste

Ma non solo: a sette chilometri dalla Marina c’è anche il borgo panoramico e arroccato di Camerota, di fondazione greca, che merita altrettanto una visita, magari al tramonto.

LEGGI ANCHE: ESTATE IN ITALIA

Cosa fare a Marina di Camerota 

  • Le spiagge di Marina di Camerota

Una delle baie più conosciute di Marina di Camerota è Spiaggia Calanca. Il litorale qui è ampio e lungo, la sabbia è chiara e fine. Circondata da scogliere e con fondale che degrada dolcemente, è la spiaggia ideale per le famiglie con bambini, anche grazie ai tanti servizi di cui si può qui usufruire.  

Cala Bianca è un’insenatura nascosta che si può raggiungere via mare oppure a piedi dopo una passeggiata semplice ma molto lunga. Per questo motivo è meno frequentata rispetto a Spiaggia Calanca e viene scelta da chi cerca tranquillità e relax. Il fondale è di ciottoli bianchi e l’acqua limpidissima.

Dalla parte opposta rispetto a Spiaggia Calanca si trova quella di Lentiscelle, formata da sabbia dorata mista a ghiaia. Anche qui il litorale è ampio e si alternano stabilimenti e spiaggia libera. I fondali, diversamente dall’altra spiaggia, sono piuttosto alti, quindi non è la baia giusta se avete bimbi piccoli.

Infine c’è Baia degli Infreschi, inserita tra le più belle d’Italia, un’insenatura da raggiungere via mare, affittando se possibile un gozzo, oppure servendosi del servizio di navetta attivo dal porto di Marina di Camerota. A piedi si può arrivare partendo dalla spiaggia di Lentiscelle. 

Visualizza questo post su Instagram

👉Special thanks to 👑 @robertavinci.it 👑 . Baia degli Infreschi, a protected marine area in the Cilento and Diano Valley National Park, small bays and crystal clear water, an enchanting place to enjoy the beauty of nature . Baia degli Infreschi, un’area marina nel Parco Nazionale del Cilento e Valle di Diano, piccole baie e acqua cristallina, un luogo incantevole per immergersi completamente nella natura . 👉Use #ilikeitaly #viaggioinitalia #traveltoitaly . #treasureitaly #prettylittleitaly #italytrip #charmingitaly #lonelyplanet #italysegreta #whatitalyis #italianlandscapes #italy_vacations #italy #italia #italytravel #travelitaly #italytour #visititaly #instaitalia #bellaitalia #CondeNastTraveller #lonelyplanet #bbctravel #bestintravel #italia365 #italiansea

Un post condiviso da italia.it (@italiait) in data: 3 Lug 2020 alle ore 1:46 PDT

  • In barca a Marina di Camerota

Nel porto di Marina Camerota avrete la possibilità di partecipare a diverse escursioni in barca. Quando le spiagge sono particolarmente affollate è un’ottima soluzione per allontanarsi e godere delle grotte nascoste, come quella degli Innamorati o del Pozzallo. Si può fare snorkeling o addirittura partecipare ad una navigazione notturna con pesca, una lamparata.

  • Le grotte del Cilento

Questa zona del Cilento è sempre stata nota per le sue grotte. Potrete scoprirne di più al Muvip, Ecomuseo virtuale del Paleolitico, uno spazio al porto dove conoscere il territorio di Camerota e dei paesini che la circondano e, attraverso un percorso interattivo, entrare nelle grotte del territorio. Tra le tante la Grotta della Cala, Patrimonio dell’umanità Unesco, abitata 45mila anni fa e riaperta nel maggio 2016. All’interno si trovano dei diorami che raccontano la vita degli insediamenti preistorici e dei reperti veri. 

  • La cittadina di Marina di Camerota

Camerota è il borgo in collina a 7 chilometri dal mare e dalla Marina. Pare sia di fondazione greca. Visitatelo: la sua posizione è panoramica e si trova qui il castello medievale, in restauro, sovrastato da una torre normanna del XII secolo di 16 metri. Spesso in estate all’interno del cortile vengono ospitate manifestazioni, concerti e spettacoli. 

Autore: Paola Toia

Scopri