Idee di viaggio

10 cose da vedere nei dintorni di Milano

Le migliori cose da fare e vedere nei dintorni di Milano

Santa Caterina dal Sasso Shutterstock
/5

La città di Milano offre tante distrazioni, tra arte e cultura, ma anche i dintorni meritano di essere visitati.

In giornata infatti potete raggiungere cittadine, borghi e punti di interesse diversi che si trovano ad un’ora o poco più dalla città per scoprire monasteri, borghi, ville tipicamente lombardi. Scopriamo insieme quali non perdere. 

10 cose da vedere nei dintorni di Milano

  • Monza e la Villa Reale
  • Bergamo Alta
  • Pavia e la Certosa
  • L’Abbazia di Morimondo
  • Crepsi d'Adda
  • Abbazia di Chiaravalle
  • Borghi del Lago di Como 
  • L’Eremo di Santa Caterina del Sasso
  • Villa Panza, Varese
  • Palazzo Ducale di Vigevano 

 

Dintorni di Milano 

Monza ha un delizioso centro storico pedonale. Da visitare c’è certamente il Duomo, dove si trovano le spoglie della Regina Teodolinda, nella Cappella della Regina. Sempre qui c’è anche la celebre Corona Ferrea, utilizzata per incoronare gli imperatori e i re d’Italia fino al 19esimo secolo. Nei dintorni merita altrettanto la grande Villa Reale, che spesso ospita mostre. Fu costruita nel 1780 su richiesta dell’Imperatrice d’Austria. Non perdetevi una passeggiata nel meraviglioso - ed enorme - Parco di Monza. Si può girare in bici, oppure esplorare a piedi, fermandosi ad ammirare gli animali o per una merenda in uno dei bar sul suo perimetro. 

  • Bergamo Alta

Bergamo Alta si raggiunge facilmente, sia a piedi che con la funicolare che parte dalla città bassa. È un borgo medievale molto caratteristico, il cui fulcro è Piazza Vecchia, nominata da Le Corbusier la piazza perfetta. Sempre qui si trovano il Palazzo della Ragione e il Palazzo Nuovo, oltre alla Basilica Romanica di Santa Maria Maggiore. Da non perdere è la cappella Colleoni, un mausoleo che conserva le spoglie di Bartolomeo Colleoni, con pareti affrescate da diversi maestri, tra i quali il Tiepolo. 

  • Pavia e la Certosa

Pavia e il suo lungo Ticino, che divide in due il centro e il borgo, sono una meta da segnare. Qui si trova una delle Università più antiche d’Europa, dove hanno insegnato persino Ugo Foscolo e Alessandro Volta. Non perdete la Cattedrale di Santo Stefano, la Basilica di San Teodoro e il Ponte Coperto. Allontanandovi brevemente da Pavia visiterete la Certosa, un complesso monumentale storico formato da monastero e santuario. Sono sepolti qui Beatrice d’Este, Ludovico il Moro e Gian Galeazzo Visconti. 

  • L’Abbazia di Morimondo

Si trova a trenta chilometri circa da Milano, tra le cascine della valle del Ticino: Morimondo, che nella bella stagione si raggiunge anche in bici grazie alla ciclabile che dalla Darsena porta ad Abbiategrasso e da qui al Naviglio di Bereguardo, è un’Abbazia fondata dai monaci cistercensi francesi. È pressoché intatta ed ha un grande fascino. Spesso vengono organizzate qui manifestazioni medievali o mercatini enogastronomici. 

Tra le ville nobiliari settecentesche si giunge a Trezzo d’Adda, che sembra un salto indietro nel tempo. Particolarissimo è il villaggio patrimonio dell’Unesco di Crespi d’Adda, la città ideale del lavoro, un piccolo feudo dove si trova il castello del padrone circondato dalle case dei lavoratori dell’opificio tessile e dalle loro famiglie. 

  • L’Abbazia di Chiaravalle

Fondata da San Bernardo di Clairvaux nel 1135, si trova nel Parco Agricolo Sud di Milano. Vivono qui ancora oggi i cistercensi e si tratta di un luogo sacro di importante valore spirituale, nonché artistico e culturale. Restaurata e valorizzata al meglio nel corso degli anni, l’Abbazia di Chiaravalle è organizzata seguendo la regola dell’”ora et labora”. 

  • I borghi del Lago di Como

Il Lago di Como è una garanzia, non a caso attira molti turisti da tutto il mondo. Dopo aver visitato la città di Como proseguite con i borghi che sorgono lungo le sue rive. Come Bellagio, con le sue dimore, Villa Serbelloni e Villa Melzi, Menaggio, Varenna, Argegno, che è la porta per la Val d’Intelvi, Tremezzo, famoso per Villa Carlotta e il parco botanico, e molti altri.

  • L’Eremo di Santa Caterina del Sasso

Un luogo magico, che si affaccia sul Lago Maggiore e dà un’immediata sensazione di pace: è l’Eremo di Santa Caterina, raggiungibile percorrendo una scalinata panoramica di 268 gradini, o tramite ascensore. Sorge a strapiombo sul lago ed è formato dal Convento Meridionale, il Conventino e la chiesa, che risalgono al 1300.

  • Villa Panza, Varese

È una villa storica, risalente al ‘700, circondata da uno splendido giardino all’italiana. Ospita saltuariamente mostre e una collezione fissa di arte contemporanea americana. La villa venne costruita dal marchese Paolo Antonio Menafoglio e passò poi in mano al conte Giuseppe Panza negli anni ‘50. Fu egli a creare la collezione d’arte del XX secolo. Non perdetevi anche un giro nella cittadina di Varese, passeggiando tra Piazza del Podestà e i Giardini Estensi.

  • Piazza Ducale a Vigevano

È una delle piazze rinascimentali più belle d'Italia, un tempo costruita come In origine anticamera del Palazzo Ducale di Ludovico il Moro. Il castello infatti si raggiunge percorrendo una rampa che attraversa il simbolo della città, ovvero la torre del Bramante. Perdetevi tra i vicoli e fate una sosta nei bar d’altri tempi sotto i portici. 

Autore: Paola Toia

Scopri