Idee di viaggio

I borghi più belli in Emilia Romagna

Uno per uno scopriamo quali sono i paesini della regione nel circuito dei Borghi più belli d'Italia

Borghi più belli in Emilia Romagna WEEKEND Shutterstock
5/5

Piccoli paesi autentici, originali, spesso di origini medievali e sovrastati quasi sempre da un castello o una rocca. Qui la vita scorre lentamente, il dialetto e le tradizioni sopravvivono e vale la pena assaggiare la cucina autentica. In questo articolo abbiamo raccolto i borghi più belli della regione che fanno parte del circuito dei Borghi più belli d'Italia.

BORGHI EMILIA ROMAGNA 

In Emilia-Romagna ci sono borghi bellissimi da visitare: borghi mediaveli dove il tempo sembra essersi fermato e borghi vivaci dove la vita scorre lenta ma colorata.

La zona più ricca di borghi è quella dell'Emilia che appartenne ai Ducati di Parma e Piacenza. E poi ci sono i borghi con i castelli, tra i quali il più famoso è quello di Dozza, che è anche uno dei più particolari dell'intero appennino tosco-emiliano.

Vediamo nel dettaglio quali sono i borghi più belli dell'Emilia Romagna, da visitare nei weekend, da scoprire in bicicletta e attraverso la gastronomia tradizionale. Da Dozza a Brisighella qui trovate i Borghi più belli dell'Emilia Romagna.

  • Gualtieri, Reggio Emilia

Partendo da piazza Cavallotti e percorrendo via Vittorio Emanuele II una volta giunti verso la piazza principale, potete intravedere la facciata di palazzo Bentivoglio, con il portone centrale ben in vista. Avanzando ancora, il palazzo manifesta in modo più evidente forma e pianta di fortezza, com’era in uso nel Cinquecento per le residenze signorili di campagna. Ed ecco che, superata la soglia della torre civica, potrete ammirarla in tutta la sua bellezza.

  • Montefiore Conca, Rimini

La Rocca Malatestiana è il più potente simbolo del potere malatestiano in tutta la Valconca, raggiungetela, per amminarme l'imponenza. Ma oltre a questo nel borgo vi sono altri luoghi da visitare come la Chiesa parrocchiale di S. Paolo o piccola Chiesa dell´Ospedale o al Santuario della Madonna di Bonora, immerso nel verde appena fuori del borgo, è uno dei luoghi di culto più importanti del Riminese.

  • San Giovanni in Marignano, Rimini 

Sono tre gli edifici del borgo di cui dovete tener nota: una chiesa, un teatro e un palazzo. La chiesa di San Pietro, il Teatro Massari, uno degli splendidi teatrini ottocenteschi e il palazzo Corbucci, che fu residenza di Malatesta de’ Malatesti.

(Foto: Shutterstock)

  • Dozza, Bologna

Dozza, in Provincia di Bologna, oltre ad essere un bel borgo medievale è colorato di oltre un centinaio di murales realizzati negli anni da grandi nomi dell'arte contemporanea.

Qui trovate una guida con foto per visitare Dozza

 

Bobbio nel 2019 è stato nominato borgo dei borghi, ovvero il borgo più bello d'Italia. Piccolo centro dalla storia antichissima, visitate l'Abbazia di San Colombano che oggi ospita un importante museo. Il borgo è attraversato dal fiume Trebbia, alle pendici del Monte Penice. Il suo centro storico infatti è perfettamente conservato ed il miglior modo per scoprirlo è perdendosi tra le viuzze lastricate del centro storico alla scoperta di palazzi, case in pietra, corti e chiese.  Il simbolo della città è il famoso ponte in pietra, il ponte Gobbo lungo 273 metri e formato da 11 archi diseguali posti a diverse altezze. 

  • Vigoleno, Piacenza

Vigoleno è un vero e proprio labirinto di stradine lastricate. Il castello con torri, mura di cinta e bastioni è una mera meraviglia da visitare centimetro per centimentro.

  • San Leo, Rimini

Dai suoi 600 metri d’altezza, la rocca di San Leo domina la vallata del Marecchia. Da qui potrete godere di un panorama di boschi, picchi rocciosi e calanchi che si spingono fino al mare. Iniziamo la nostra visita al borgo partendo dall’edificio più antico, la Pieve, che raccoglie intorno a sé il nucleo della città medievale. Non perdete una visita alla chiesa attigua e prima di andare via fatevi servire del Coniglio al finocchio selvatico, uno dei piatti tipici del paese.

  • Fiumalbo, Modena

Fiumalbo è ricco di storia. Dopo vaer fatto una passeggiata nel borgo raggiungete le Capanne Celtiche lungo la strada che da Fiumalbo porta in località Doccia alle pendici del monte Cimone. Si tratta di antiche costruzioni rurali molto suggestive.

  • Compiano, Parma

Posto sulla strada che collega l'Emilia alla Liguria, tra i boschi dell'Appennino parmense, Compiano è il tipico borgo medievale costruito intorno al baluardo difensivo dell'Alta Val Taro. Passeggerete lungo vicoli lastricati sui quali si affacciano palazzi nobiliari e case torri, tutto è protetto dalle mura fortificate del castello, al cui destino è stato per secoli legato. Da assaggiare assolutamente: gli gnocchi di castagna con la ricotta.

  • Brisighella, Ravenna

Il borgo è addossato ad una rupe che si divide in tre cime aguzze che ospitano la Rocca, la Torre dell'Orologio e il Santuario del Monticino.  Il cuore del borgo  è piazza Marconi, sulla quale si affacciano Palazzo Maghinardo e Via del Borgo. Si tratta di una strada sopraelevata, coperta, illuminata da archi a forma di mezzaluna. A tavola, fatevi servire della spoja lorda, pasta fresca all'uovo a base di ricotta, raveggiolo, parmigiano, uova, noce moscata.

BORGHI MEDIOEVALI IN EMILIA-ROMAGNA

In provincia di Parma e di Piacenza c'è la concentrazione maggiore di borghi antichi e medioevali dell'Emilia-Romagna. Uno dei più belli è Castell'Arquato, città d'arte. Fino agli anni 60 Castell'Arquato è rimasto pressoché intatto. Ai piedi del paese è iniziato in quegli anni lo sviluppo urbanistico che ha portato all'abbandono e al degrado del centro storico. Oggi si possono visitare il Palazzo del Potestà, il Palazzo del Duca e il Torrione Farnese.

BORGHI ABBANDONATI IN EMILIA-ROMAGNA

Sal Paolo in Alpe, Pastorale (abbandonato di colpo in seguito ad un terremoto), Case Scapini e il Castello di Spettine sono alcuni dei paesi fantasma da visitare in Emilia-Romagna. Nel castello di Spettine si possono visitare anche gli interni, oltre che la struttura esterna alla quale si arriva dopo un percorso in salita e affascinante nella natura. 

CASTELLI IN EMILIA-ROMAGNA

In Emilia-Romagna ci sono tanti castelli da visitare che sono anche un'ottima idea per una gitafuori porta con i bambini. Rocchetta Mattei è il castello surreale costruito dal padre dell'elettro-omeopatia (qui trovate tutte le info per visitare Rocchetta Mattei). Il castello di Bardi è un'imponente fortezza medioevale. La Reggia di Colorno invece è conosciuta come la Versailles dei Duchi di Parma, per la bellezza ed opulenza del palazzo. 

Visitate la Rocca di Vignola, di recente riaperta al pubblico con la Torre del Pennello, e ve ne innamorerete di certo.

VISITARE LA ROMAGNA

La Romagna è famosa per l'ospitalità e la buona cucina e per le spiagge piene di vita e di movida. Ci sono però anche borghi medioevali da visitare con castelli e atmosfere intatte. Uno di questi è Sarsina, con i resti del foto romano. Mercatino Conca, San Leo e Montebello hanno dei castelli da visitare. A Perticara, oltre al bel centro storico, si può visitare il mercato delle miniere.

BORGHI BANDIERA ARANCIONE IN EMILIA ROMAGNA

Qui trovate l'elenco dei Borghi dell'Emilia-Romagna che sono insigniti della Bandiera Arancione del Touring Club italiano. 

Vai alla gallery

I borghi più belli in Emilia Romagna

11 foto.

Scopri