Idee di viaggio

Le più belle escursioni da fare in estate

Una breve guida per scegliere le escursioni più belle da fare in estate.

Le più belle escursioni da fare in estate NATURA Shutterstock
5/5

Viaggi, scampagnate, tanto verde e tanta natura per questa estate 2021. La vacanza che andrà per la maggiore nella stagione più calda dell’anno sembra proprio essere quella preferita dello slow tourism: le passeggiate nel verde.

GUARDA ANCHE: I CAMMINI DA FARE IN ESTATE

Complice da una parte il tanto tempo che abbiamo trascorso in casa e la voglia, quindi, di stare all’aria aperta e dall’altra anche il fatto che in molti desiderano vedere posti nuovi (e magari con spazi più ampi) invece delle solite affollate spiagge, le escursioni sono quotatissime per le ferie estive. Ecco allora una breve guida per scegliere le escursioni più belle da fare in estate.

Le più belle escursioni da fare in estate

  • Latemar
  • Etna
  • Monte Bianco 
  • I Corni di Canzo

Latemar

Latemar è il nome del piccolo complesso montuoso che si trova tra le province di Trento e Bolzano. Si tratta di un’altura delle Dolomiti, considerate il comparto montuoso più affascinante d’Italia nonché patrimonio UNESCO. I sentieri e gli itinerari attorno al monte sono molteplici: il verde delle cime in estate si mescola all’azzurro limpido del cielo e ai colori delle ali delle farfalle variopinte in cui ci si può imbattere anche ad alta quota. Sono nel 15 i percorsi attrezzati in questa zona che si differenziano per difficoltà, durata e latitudine. Si passa dalle quote più alte alle discese verso valle, molti dei percorsi sono adatti anche a un target di bambini.

Etna

Non è un monte nel vero senso della parola ma con i suoi 3.326 metri di altezza è la cima più alta della Sicilia. L’Etna è infatti il vulcano attivo più alto d’Europa e ogni anno raccoglie migliaia di visitatori ed escursionisti regalando, a chi decide di scalarla, una vista unica al mondo. Le escursioni vulcaniche consentono infatti di arrivare molto vicino ai crateri e imbattersi anche nelle ceneri o nelle solidificazioni delle colate di lava che, negli ultimi anni, sono state molto frequenti. Inoltre, l’affaccio sul mare lascerà senza fiato i turisti.

Monte Bianco

Simbolo della storia dell’alpinismo e dello sci, il Monte Bianco è anche una meta perfetta per chi ama le passeggiate e le escursioni nel periodo estivo. In particolare, il Tour du Mont Blanc che ne fa il giro completo (170 km) è diviso in 7 tappe e si percorre per intero con circa 60 ore di cammino. Nonostante si tratti di un percorso molto lungo, è un itinerario piuttosto semplice, ben organizzato e lungo il quale, ovviamente, è possibile imbattersi in numerosi rifugi e punti ristoro. Una sorta di cammino di Santiago ad alta quota che attraversa Italia, Svizzera e Fancia.

I Corni di Canzo

Canzo è un piccolo borgo in provincia di Lecco ed è il punto di partenza di un itinerario escursionistico di particolare fascino e bellezza, in territorio lombardo. I “Corni” che danno il nome al percorso sono le tre vette che circondano la località e che sono visibili (o attraversabili) nel corso dell’escursione. La durata della passeggiata supera le 4 ore ma è adatta a ogni tipo di esigenza: è infatti possibile evitare i punti di particolare altezza o difficoltà. Sul sentiero, oltre a diversi rifugi, si incontrano anche prati e castagneti. È inoltre da non perdere lo splendido e inimitabile affaccio sul lago di Como.

Trekking vista mare

Quali sono i percorsi più belli? Eccone una selezione

  • Sentiero l'Infinito 
  • Sentiero Azzurro 
  • Sentiero degli Dei 
  • Sentiero del Mediterraneo
  • Volo sulle falesie di Acquafredda
  • Percorso del Redentore o della Redenzione
  • Sentiero da San Vincenzo a Pizzo sopra la Fossa
  • Sentiero da piazza San Vincenzo alla Sciara del Fuoco, Stromboli
  • Sentiero da Ginostra a Portella Ginostra a Stromboli 
  • La costa delle miniere, Sardegna
  • L’anello di Portonovo, Marche

 

Autore: Paola Toia

Scopri