Idee di viaggio

Borghi più belli in Friuli Venezia Giulia

12 borghi che meritano assolutamente una visita in Friuli-Venezia Giulia

BORGHI Shutterstock
5/5

Piccoli e pieni di fascino. Paesini dove il tempo sembra essersi fermato e dove tradizioni e usanze sono ancora forti. Disseminati nel territorio del Friuli-Venezia Giulia ci sono i piccoli borghi da scoprire, quelli dove la vita scorre con lentezza e dove vi sembrerà di rivivere un passato ormai perduto.

Sono posti da visitare con lentezza, assaporando le meraviglie culinarie e i vini che queste terre offrono. 12 piccoli centri della regione fanno parte del circuito dei Borghi più belli d'Italia, in questa guida vi spieghiamo perché valgono assolutamente una visita. 

cordovado

Borghi più belli del Friuli-Venezia Giulia

  • Cordovado

Il piccolo gioiello del Friuli occidentale, nella provincia di Pordenone merita una visita per la sua zona medievale, per l'area intorno al castello al cui interno si trovano il Palazzo Ridolfi, l’antica casa del capitano, Palazzo Bozza Marrubini, affrescato internamente da Francesco Zimolo e il Palazzo Agricola dalle forme rinascimentali con ampie arcate e trifore. Nel paese potrete trovare il primo Parco Letterario dedicato allo scrittore Ippolito Nievo. 

Venzone, in provincia di Udine è un piccolo paese da scoprire con lentezza; lasciatevi guidare dalle mura medievali e dai numerosi monumenti storiciche lo caratterizzano. Non perdete la visita al Duomo di Sant'Andrea e la Cappella di San Michele dove sono conservate le storiche mummie, potrete osservare cinque delle quasi quaranta mummie rinvenute a Venzone. Il borgo è il paese della lavanda, nei mesi estivi i campi nel dintorni del centro storico sono ricoperti di viola. Potrete noleggiare una bici e fare un giro tra i lavandeti per ammirare lo spettacolo della fioritura. 

venzone_1

  • Fagagna

Oltre al maestoso castello, Fagagna, in provincia di Udine, merita una visita sosta per il Museo della vita contadina ospitato nel Cjase Cocèl, una tipica dimora friulana dove sono stati ricreati tutti "gli ambienti della memoria friulana, dalla cucina con il fogolâr alla camera da letto al granaio".

  • Gradisca d'Isonzo

Nella provincia di Gorizia non perdete una visita al borgo fortificato di Gradisca d'Isonzo, sulla riva destra dell'omonimo fiume. Il borgo che nel corso della sua storia ha avuto una importante funzione difensivo è caratterizzato da strade larghe che si intersecano ad angolo retto. Non perdete una visita all'Enoteca Regionale La Serenissima per degustare gli ottimi vini della regione. 

Dall'alto Palmanova, in provincia di Udine, è una enorme stella a nove punte, realizzata intorno alla immensa piazza al suo centro, Piazza Grande. La fortezza fu realizzata dalla Repubblica di Venezia nel corso del 1593 ed è una tipica cittadella fortificata con 3 ingressi. Merita una visita per scoprirne le stradine, le attrazioni e per passeggiare lungo i suoi possenti bastioni: da lì la vista è sublime. 

palmanova

  • Poffabro

A Poffabro il tempo sembra essersi fermato, la tranquillità si respira qui ha attirato negli ultimi anni diversi artisti rimasti incantati dalla semplicità e dalla mancanza di sfarzi di questo piccolo paese in provincia di Pordenone. 

  • Valvasone 

Non perdete una visita a Valvasone, il cui castello Medievale conserva ancora camere con stucchi e affreschi del XIV secolo, oltre a un teatrino del 1700. Passeggiando per i vicoli e le caratteristiche calli di Valvasone potrete imbattervi in diversi locali dove assaggiare dell'ottimo vino locale. 

  •  Clauiano

Passeggiando nel centro storico di Clauiano potrete ammirare le antiche costruzioni risalenti al XV secolo. Casa Gardellini è considerata la più vecchia del borgo e conserva ancora sulla facciata una decorazione bianca e rossa. Troverete altri interessanti palazzi e chiese nel vostro tour di scoperta. Prima di andare via, assaggiate il piatto tipico del paese "musetto e brovada", un cotechino servito con le rape bianche lasciate fermentare nella vinaccia.

  • Polcenigo

A Polgenico la vita scorre lenta, come lento è il fluire del fiume Livenza che rende questo paesino così affascinante. A testimoniare il suo antico passato ci sono i resti di un castello medievale ed dimore signorili del Cinque e Seicento. Non perdete la chiesa della SS. Trinità che si trova nello scenario bucolico  delle sorgenti del fiume Livenza. Da qui potrete partire alla scoperta della natura incontaminata dei dintorni caratterizzata dalle sorgenti del Gorgazzo che nascono da una cavità carsica. 

  • Sesto al Reghena

Appena giunti nel paese, sarete catturati dalla maestosa abbazia benedettina di Santa Maria in Sylvis risalente all’VII secolo. Era questo il centro nevralgico intorno a cui il paese si è sviluppato. Oltre alla basilica potrete visitare il torrione che troverete all'ingresso del paese: è quel che resta delle 7 torri difensive del borgo. 

  • Sappada Vecchia

Visitare Sappada Vecchia  è un po' come entrare in un racconto del Natale. Circondato da imponenti e suggestivi massicci dolomitici, il paesaggio è caratterizzato da boschi e spazi verdi, cascate e laghi alpini. Se cercate un luogo ancora incontaminato, è questa la vostra prossima meta. 

  • Toppo
I resti del castello medievale che dominava il borgo di Toppo sono ancora visibili. Passseggiate per il paesino che è una piccola rocca fortificata che nel 1200 contava solo 8 casette Nel XVI secolo i masi documentati sono venticinque. Da Palazzo Toppo Wasserman, fate il tour dei masi del paese. A Toppo passa anche una pista ciclabile che collega il borgo a Travesio. 


Foto più belle

polcenigo

sesto-al-reghena

sappada

palmanova-centro

valvasone

gradisca-d-isonzo

fagagna-foto

Scopri