Idee di viaggio

Giornate FAI d'Autunno 2019: date e luoghi aperti

Torna l'appuntamento più atteso dell'anno, che ci porta alla scoperta dei luoghi nascosti d'Italia

Murgia Materana WEEKEND Shutterstock
5/5

Segnatelo in agenda, il 12 e 13 ottobre torna in 260 città italiane l'appuntamento con le Giornate FAI d'autunno, un'occasione per visitare i luoghi meno accessibili e più nascosti d'Italia. 

Saranno 700 i luoghi di tutta Italia da scoprire quasi gratuitamente (è prevista una offerta di pochi euro).

Avrete due intensi giorni per conoscere le bellezze meno note e solitamente chiuse al pubblico del nostro Paese. Quest'anno a legare le visite ci saranno interessanti itinerari tematici (sono 150 in tutto) nelle città che partecipano all'iniziativa. 

GUARDA ANCHE: CAPODANNO 2020

Tra gli itinerari e i luoghi più interessanti segnaliamo:

L'itinerario "La bilancia e la spada" ci condurrà alla scoperta dei luoghi della giustizia e dell'ordine pubblico di Roma. Il percorso mostra i luoghi cardine dell’amministrazione della giustizia a Roma: la Corte di Cassazione; la sede dell’Avvocatura Generale dello Stato dove, attraverso una porta solitamente chiusa, si passerà alla Biblioteca Angelica; il Tribunale Superiore Militare. Tra i luoghi legati all’ordine pubblico il Museo Storico dei Carabinieri e la Caserma dei Corazzieri. Per celebrare l’inaugurazione del Colle dell’Infinito a Recanati, si visiteranno il Museo del Tasso e Sant’Onofrio al Gianicolo.

Tra le aperture più interessanti c'è la Casa degli Artisti, costruita nel 1909: una testimonianza di mecenatismo culturale unica a Milano e rarissima in Europa. Nel 1911 la Casa è ritrovo di bohèmien e scapigliati.. Dal febbraio 2019 gli spazi sono gestiti dall'associazione culturale Zona K: lo storico stabile torna a vivere come luogo di cultura, casa laboratorio delle arti e luogo di accoglienza per artisti. 

Si seguirà l’itinerario "Passeggiate da Re... inventare tra guizzi barocchi e fantasie di petali" con una passeggiata alla scoperta della straordinaria Reggia di Portici. Un gioiello affacciato sul mare che grazie alla sua ricchezza di ambienti, strutture e spazi annessi, offre ai visitatori, l’occasione di essere ri-vissuto grazie a percorsi diversificati, pensati per soddisfare le diverse esigenze e interessi.

A Torino potrete seguire l'itinerario "Il rinnovamento urbanistico della città di Torino nel 1700" e vistate l'Area archeologica - Rivellino degli Invalidi; la Cittadella fa parte delle fortificazioni volute dal Duca Emanuele Filiberto e fu successivamente ampliata tra Seicento e Settecento. Ad oggi rimangono il Maschio ed alcune aree ormai sotterranee. 

A Bari merita una visita la caserma Chiaffredo Bergia. Fu realizzata tra il 1932 e il 1935 su progetto dell'architetto romano Cesare Bazzani. Varcando l’ingresso principale si possono osservare otto medaglioni che celebrano i militari dell'Arma decorati con la Medaglia d'Oro al Valore.

L'itinerario bolognese vi porterà alla scoperta dei " saperi nascosti: la Bologna degli Archivi". Il percorso vi condurrà alla scoperta di alcune realtà peculiari all'interno del grande patrimonio archivistico bolognese. Si tratta di un itinerario che affronta la funzione dell'archivio non solo in termini storici ma anche e soprattutto con riferimento all'importanza che la conoscenza di questo patrimonio ha a livello sociale e locale.

A Venezia valela pena visitare la Chiesa di San Lazzaro dei Mendicanti fu costruita in un terreno paludoso dietro la Scuola Grande di San Marco a Venezia; doveva essere, assieme al complesso di fabbrica, un ricovero per i poveri e per i viandanti che non trovavano più collocazione nell'isola del Lazzaretto Nuovo. In questo luogo fu data ospitalità anche a ragazze, alle quali si insegnava un mestiere e, a quelle più talentuose, era impartita un'educazione musicale. La chiesa ospita "Sant'Elena in adorazione davanti alla Croce", unica opera di Guercino a Venezia, e "Sant'Orsola e le undicimila vergini", opera mirabile di Jacopo Tintoretto.

Tra le altre aperture interessanti ci sono:

  • Palazzo Universitario, Museo di Zoologia, Modena
  • Villa di Montebuono, Pistoia
  • Biblioteca Diocesana, Ortona
  • Borgo di Pescocostanza, L'Aquila
  • Casa Noha, Matera
  • Parco della Murgia Materana, Matera
  • Complesso di San Domenico, Cosenza

 

A questo link potete scaricare tutti i PDF dei luoghi aperti suddivisi per regione. L'ingresso è a contrubuto libero, da 2 a 5 euro. 

Scopri