Idee di viaggio

Cosa vedere nel Lazio: 15 posti fuori Roma che ancora non conosci

Ci sono posti nel Lazio che ancora non conosci (e invece dovresti)

Civita di Bagnoregio WEEKEND Shutterstock
4.1/5

Città, borghi sospesi nel tempo, luoghi abbandonati e meraviglie naturali. Provare a stilare una guida alle cose da vedere nel Lazio è difficilissimo. A fianco alle famose città, come Roma, ci sono tanti tesori nascosti che vale la pena espolorare. 

Stretta tra Toscana, Abruzzo, Umbria, Campania e Marche, il Lazio è una regione geograficamente ampia da vedere: ci sono fiumi e ruscelli, laghi e vulcani, borghi che sono piccoli gioielli e borghi abbandonati. E poi ci sono i monti, i parchi nazionali e la campagna: quella meravigliosamente ricca di reperti, terme e tombe etrusche della Tuscia viterbese e quella più grezza, con i monti aguzzi tutto intorno, della Ciociaria e della Sabina. 

I tesori del Lazio sono molti e meritano di essere scoperti a piedi o in bicicletta; a caccia dei borghi e delle città d'arte, dei monasteri e della natura ancora incontaminata. Abbiamo realizzato una guida completa ai posti da visitare: dai posti fuori Roma alle cascate del Lazio, passando per i borghi più belli e le meraviglie artistiche e culturali della regione.

Cosa Vedere nel Lazio 

I posti più noti del Lazio li conosciamo tutti: Roma (qui trovate i posti più curiosi e sconosciuti da vedere a Roma) merita ovviamente una visita approfondita.

Viterbo è una piccola città ma merita di essere visitata, soprattutto per i suoi dintorni pieni di storia e paesaggi che non hanno nulla da invidiare a zone più note della Toscana. Rieti è una città ricca di storia, il punto di partenza perfetto per scoprire le colline della Sabina. Latina merita una sosta per la sua architettura fascista e per le spiagge dei dintorni, mentre Frosinone è il luogo perfetto per trekking e passeggiate nella natura. 

Oltre ai posti più conosciuti ed alle spiagge della costa laziale ci sono innumerevoli tesori nascosti, che spesso è anche difficile trovare, per quanto sono ben nascosti.

Di seguito trovate i posti poco conosciuti del Lazio che dovete assolutamente visitare.

Civita di Bagnoregio, soprannominata la città che muore, perché costruita su uno sperone di tufo che si consuma di anno in anno, è diventata abbastanza nota negli ultimi anni. Un ponte iconico porta al paese medioevale da cui la vista sulla campagna e sugli altipiani tufacei è spettacolare.

Civita di Bagnoregio però non è il solo paese costruito sul tufo nel Lazio. I più noti sono Civita di Bagnoregio e Calcata, ma l'intera Tuscia è costruita su altipiani di tufo che finiscono vertiginosamente e le mura dei paesi sono a picco sul tufo consumato. Uno dei nostri preferiti è Vitorchiano, ma ce ne sono tantissimi.

Il Parco Naturale Regionale Marturanum si trova nel comune di Barbarano Romano, in provincia di Viterbo. Ha decine di sentieri ben segnati che si possono fare a piedi, in MTB ed a cavallo. Il sentiero dei Valloni collega Barbarano Romano a Blera passando lungo il canyon scavato nel tufo dal torrente Biedano. Lungo il percorso incontrerete cascate, grotte e cunicoli, fino ad arrivare al Ponte del Diavolo sull'antica via Clodia. L'itinerario lungo le Necropoli di Caiolo è il più suggestivo, con le centinaia di tombe etrusche scavate nel tufo ed immerse in una vegetazione rigogliosissima.

  • Terme libere di Viterbo

Il Viterbese è una zona termale. Chi ama le terme libere può andare alle Piscine Carletti (a 2,5 km da Viterbo). Chi preferisce un ambiente meno selvaggio può scegliere le Terme del Bagnaccio che sono gestite da un'associazione che si occupa della pulizia delle vasche e che ha creato un piccolo giardino paradisiaco intorno alle terme. L'ingresso costa 5 euro a persona. Le Terme di San Sisto hanno un concetto simile, ma c'è una sola enorme vasca.

Il Parco dei Mostri di Bomarzo è un posto surreale dove figure grottesche e simboli esoterici escono dal folto del bosco in un percorso onirico tra architetture impossibili ed archetipi. È possibile visitarlo in qualsiasi periodo dell'anno.

  • Caprarola

Caprarola, oltre ad essere un bellissimo borgo, poco distante da Bomarzo, ha un palazzo signorile costruito dai Farnese in stile manierista, unico nel suo genere. Dietro alla villa ci sono gli Orti Farnesiani: un incredibile giardino rinascimentale costruito con un complicato sistema di terrazzamenti.

  • Ferrovia Capranica - Civitavecchia

La ferrovia abbandonata Capranica-Civitavecchia è un percorso ciclabile e pedonale adatto a tutti e che passa per lunghe e scenografiche gallerie. Il percorso in MTB è adatto anche ai bambini ed ai meno esperti, ma considerato il tipo di fondo e la possibile presenza di fango non è consigliato con le bici da passeggio.

  • Tivoli 

Tivoli, a due passi da Roma, non è solo la sede delle bellissime Villa d'Este, Villa Adriana e Villa Gregoriana. E' anche un borgo medioevale meraviglioso, costruito sopra una cascata e sulle rovine romane di cui restano ancora in piedi templi e colonnati. Intorno a Tivoli ci sono numerosi paesi più piccoli ed isolati circondati da natura selvaggia. Da San Polo ai Cavalieri, per esempio, partono i percorsi nel Parco Naturale dei Monti Lucretili.

Tivoli a kind of magic ______________________________ Sin da bambino che giocavo col destino e lei rideva insieme a me Diventi grande e scopri tante verità una fra tante i sogni non hanno un età . . . . Have na good sera gays . . . . Marco Criscuolo™ ⓅⒽⓄⓉⓄ ______________________________ #Tivoli | #Lazio | #ig_rome | #igersroma | #igerslazio | #igersitalia | #top_italia_photo | #italy_vacations | #wonderful_places | #kings_villages | #canon_photos | #ig_europe | #cbviews | #living_europe | #photographerslife | #canon6d | #worldplaces | #travelgramitalia | #top_hdr_photo | #super_italy | #igworldclub | #thehub_italia | #peoplescreatives | #volgoitalia | #kings_alltags | #canoneos | #ig_italy | #thefullcolors | #ig_italia @citybestviews @ig_italia @hello_worldpics @ig_europe @guardiantravelsnaps @huffpost @instagood @igworldclub @cntraveler @artofvisuals @agameoftones @topeuropephoto

Un post condiviso da Instagram | Marco Criscuolo (@orma_di_jo) in data: 7 Set 2017 alle ore 10:33 PDT

Anche ad Isola Liri, una delle cittadine più belle della provincia di Frosinone, c'è una cascata che si trova proprio al centro del paese. Di fronte c'è una cantina dove vale la pena passare la serata.

  • La Via di Francesco

La via di Francesco passa per il Lazio e per Rieti da dove raggiunge Roma. Questo percorso (non adatto alle bici in alcuni tratti) passa dentro boschi fitti, guada torrenti, circonda vecchi ruderi ed attraversa paesi e paesaggi dimenticati. Qui trovate i migliori cammini da fare in Italia

Vicino Latina c'è un meraviglioso giardino costruito intorno alle rovine della città perduta di Ninfa. Il parco è popolato di piante esotiche e rare e si può visitare solo con visita guidata nei giorni di apertura. 

  • Sperlonga

In Provincia di Latina c'è un paese tutto bianco dove sembra di essere in Andalusia. Le strade e le case di Sperlonga sono dipinte con la calce per mantenere il borgo più fresco in estate. Le spiagge di Sperlonga e nei dintorni di Sperlonga sono alcune delle più belle del Lazio. Visitate la Villa di Tiberio con una spettacolare grotta in cui l'imperatore volle costruire una scenica piscina circondata dalle alcove.

#neverendingsummer Ep. 3 😎

Un post condiviso da Alessandro MartinengoVillagana (@amarti.v) in data: 15 Ott 2017 alle ore 09:39 PDT

  • Parco Nazionale del Circeo

Il Parco Nazionale del Circeo è un piccolo parco nazionale che nel suo territorio ridotto ospita una enorme biodiversità e incredibili bellezze, a due passi da Roma. Ci sono le isole (quella disabitata di Zannone che fa parte delle Isole Pontine), i resti archeologici del Circeo e di Sabaudia, le grotte, le calette ed i trekking sul Monte Circeo. 

In un unico piccolo angolo di Gaeta c'è una montagna divisa a metà, una mano impressa nella roccia ed una cappella costruita su un masso sospeso sul mare. 

Vicino Latina c'è una città romana abbandonata che ha conservato intatte le sue strade, le fognature e le mura perimetrali della città. Si trova su un anltipiano scenico sulla pianura Pontina. Il sito è aperto e gratuito tutto l'anno. Qui trovate le informazioni per visitare Norba Antica

  •  Antuni

Il Borgo di Antuni si trova sul lago del Turano. E' un borgo medioevale nato quando il lago artificiale ancora non esisteva. Durante la Seconda Guerra Mondiale è stato abbandonato in seguito ad unerrore di un pilota che invece di distruggere il ponte sul lago scagliò una bomba sull'abitato. Oggi è uno scrigno di bellezza fermo nel tempo. 

Su una rupe che domina la valle del Turano, il castello di Rocca Sinilbalda, poco distante da Roma, è una spettacolare sintesi di fortezza e palazzo rinascimentale: un edificio astratto e quasi surreale che dopo il rifacimento del '500 ha assunto la forma di un’aquila dalle ali ripiegate o, secondo alcuni, di uno scorpione sinistro. Ispirato alle Metamorfosi di Ovidio, il castello di origine medievale domina il piccolo borgo in pietra di Rocca Sinibalda.

  • Lago del Salto 

Il Lago del Salto è il lago artificiale più grande del Lazio e creato dallo sbarramento delle acque del Salto. Fiumata e Borgo San Pietro sono i paesini più belli intorno al lago. 

  • Riserva Naturale del Lungo e del Ripasottile

La riserva naturale del Lungo e del Ripasottile è un must, specialmente in primavera ed estate perché le acque dei laghi sono limpide e fresche. Sul Monte Terminillo ci sono tanti sentieri di trekking, oltre alle piste innevate invernali.

Arroccata su sette speroni di tufo, Tuscania è uno dei borghu più belli della Tuscia Viterbese. A Tuscania si trova la Riserva Naturale di Tuscania tagliata a metà dal fiume Marta, che comprende anche l'area archeologica etrusca da visitare assolutamente. 

Vitorchiano si trova ai piedi dei monti Cimini, proteso verso la valle del Vezza. Intorno il verde delle colline è intenso e ci sono innumerevoli percorsi per passeggiare nei boschi e in campagna.

Calcata è il paese delle streghe, degli hippie e degli artisti. Visitare Calcata significa scoprire uno dei borghi più belli del Lazio, fare un salto nel medioevo e vivere atmosfere che ormai sembrano perdute.

Il Monastero, arroccato su una rupe a strapiombo sull'Aniene nel comune di Subiaco, sorge nel punto esatto dove il monaco si rifugiò come eremita: una grotta del monte Taleo. Oggi è una spettacolare testimonianza della vita monastica e uno dei più incredibili luoghi spirituali d'Italia; visitarlo vi consentirà di fare un viaggio nel medioevo.

Posti da vedere vicino Roma

Provincia Località Cosa vedere
Roma Calcata Borgo e Valle del Treja
Roma Ladispoli Tombe Etrusche
Roma Civitavecchia Terme di Civitavecchia
Roma Bracciano Castello di Bracciano
Roma Castelgandolfo Lago di Albano
Viterbo Monterano Romano Canale Monterano
Viterbo Barbarano Romano Necropoli Etrusche
Latina Sperlonga Borgo e Villa di Tiberio
Rieti Rocca Sinibalda Castello 
Latina Sermoneta Giardino di Ninfa

 

Cosa fare fuori Roma

Poco distanti da Roma ci sono resti e rovine archeologiche, laghi e vulcani, borghi accoglienti e natura da esplorare. Il Parco Naturale dei Castelli Romani non è solo un posto dove mangiare e bere nelle fraschette.

Al lago di Albano c'è un sentiero nel bosco che percorre il periplo del lago passando per ninfei romani e i resti della lussuosa villa dell'Imperatore Domiziano. Ci sono anche un anfiteatro romano e un tratto molto bello della Via Francigena che collega, passando nel folto della natura, i laghi di Albano e di Nemi. Il lago di Martignano, Bracciano e di Bolsena sono un'altra bella alternativa per chi vuole esplorare i laghi vicino Roma. Qui trovate invece i migliori trekking da fare fuori Roma e qui le spiagge più belle vicino Roma, da raggiungere facilmente dalla città. 

Borghi più belli del Lazio

  • Castel Gandolfo
  • Castel di Tora
  • Caprarola 
  • Subiaco
  • Orvinio 
  • Collalto Sabino 
  • Civita di Bagnoregio
  • Boville Enrica
  • Sperlonga
  • Gaeta
  • Torre Alfina
  • Monte Giovanni Campano 
  • Castro dei Volsci
  • Foglia 
  • Greccio 

 

COSA FARE NEL LAZIO IN INVERNO

Alcune delle zone di montagna più belle del Lazio sono comprese nel Parco Nazionale dell'Abruzzo, Lazio e Molise. Il punto di accesso al parco è il borgo di San Donato Val di Comino che è anche uno dei borghi più belli d'Italia. Da qui si possono raggiungere Campocatino e Campo Staffi, in provincia di Frosinone, e Campi di Mezzo, che però si trova già in Abruzzo. Nella provincia di Rieti c'è il Monte Terminillo con i suoi 25 km di piste di cui la metà dotati di innevamento programmato. 

In Ciociaria ed in Val di Comino si organizzano diverse attività legate al mondo invernale della montagna, come ciaspolate nei boschi ed in notturna. Se al freddo preferite il dolce tepore della cultura nell città potrete invece dedicarvi alla scoperta di Roma in inverno. Qui trovate tutte le mostre d'arte a Roma

Cascate nel Lazio 

Cosa fare invece in estate nel Lazio? Oltre alle spiagge vicino Roma ed alla costa selvaggia di Sabaudia e di Sperlonga, il Lazio offre tante alternative per un po' di refrigerio nella natura. La zona della Tuscia viterbese è inaspettatamente piena di fiumi e torrenti perfetti per un bagno d'estate, per poi alla sera, con il fresco, dedicarsi alle terme. Appena fuori Roma ci sono anche numerose cascate perfette per un weekend fuori porta.  La cascata  di Trevi è formata lungo il corso dell'Aniene. Le cascate de Il Pelico Tonno e del Pelico si formano sul fiume Olpeta a Farnese (Viterbo), come la cascata del Salabrone nella Selva del Lamone. E poi ci sono la cascata di Poggio Conte (ad Ischia di Castro), le cascate del Mulino sulla forra della Linguessa a Nerola (Roma), le cascate di Monte Gelato sul fiume Treja, la cascata della Mola tra le Vene a Collalto Sabino (Rieti) e le cascate del Canele di S. Susanna, che più che cascate sono sorgenti (in località Ponte Crispolti a Rivodutri).

Spiagge del Lazio più belle

  • Spiaggia di Torre Astura, Nettuno
  • Spiaggia di Cala Porto, Palmarola
  • Dune di Sabaudia
  • Spiaggia dei sassolini, Minturno
  • Grotte di Nerone, Anzio
  • 300 Scalini, Gaeta
  • Spiaggia dell'Angolo, Sperlonga
  • Chiaia di Luna, Ponza
  • Cala Nave, Ventotene
  • Torre Paola, Sabaudia
  • Spiaggia del Porto, San Felice al Circeo

 

COSA VEDERE NEL LAZIO CON I BAMBINI

Le docili passeggiate sulle colline della Tuscia sono un'occasione perfetta per fare scoprire ai più piccoli le gioie del trekking e dei percorsi in bicicletta. La Via Francigena che da Aosta arriva a Roma passa in alcuni dei posti più belli della Tuscia e del Lazio ed è un modo facile e sicuro per scoprire il territorio sulla due ruote. 

Roma non è una città facilissima da girare e non è il luogo più adatto ad un viaggio con i bambini. Alcuni tour però possono essere fatti muovendosi agevolmente a piedi. Si può partire ad esempio dal Colosseo sulla metro B e si prosegue a piedi visitando Fori Imperiali e Colle Palatino. L'Osservatorio di Roma ed il Museo della Creatività sono posti perfetti da esplorare con i bambini, mentre la maggior parte dei musei organizza visite guidate e laboratori pensati per i più piccoli. 

Video

MAPPA E CARTINA DEL LAZIO

Su OpenStreet Map trovate la mappa dettagliata del Lazio con segnalati i percorsi da fare in bici ed in MTB, i sentieri di trekking e le strade pedonali, oltre ai monumenti, i resti e le rovine antiche ed i punti panoramici. Su Google Maps invece trovate la mappa con la viabilità e le opzioni del traffico dove calcolare distanze e modi per raggiungere i punti di interesse. La trovate qui sotto:

Scopri