Idee di viaggio

Cosa vedere a Rieti

Tutto quello che devi sapere per visitare Rieti e dintorni

Rieti WEEKEND Shutterstock
/5

Rieti è lontana dalle rotte turistiche più battute, anzi, è il capoluogo di una zona ancora incontaminata ed autentica. Non è direttamente collegata a Roma e per arrivarci bisogna prendere un treno per Terni e da lì un regionale per Rieti (oppure un treno più un autobus o un autobus da Roma Tiburtina che fa diverse fermate), ma la difficoltà del viaggio è ripagata dalla bellezza spartana e agreste di questo angolo ancora nascosto del Lazio.

Le colline della Sabina sono ricoperte di uliveti che salgono piano piano verso pendii brulli e scoscesi. Ci sono torrenti, monasteri, abbazie, borghi medioevali dove il tempo sembra fermo, quercete a perdita d'occhio e campi coltivati.

Cosa vedere a Rieti

Rieti è la città principale della Sabina ed è tradizionalmente considerata il centro d'Italia. Il primo a definirla così fu lo scrittore latino Marco Terenzio Varrone nel 116 a.C., originario di Rieti e poi Virgilio nell’Eneide.

Rieti ha una storia antica e le tracce del suo passato sono visibili a chi le cerca con curiosità tra gli spazi della città e dei suoi dintorni. È la protagonista del famoso Ratto delle Sabine, l'episodio a metà tra storia e leggenda che vede Romolo e i suoi soldati rapire le donne della Sabina per sposarle, e terminato poi con un duro scontro tra Roma e i Sabini.

All’ingresso della città, nei pressi del ponte, sono ancora visibilissimi i solchi dei carri che in epoca romana trasportavano il sale lungo la via Salaria.

La Rieti medioevale invece vive nei vicoli, nelle stradine strette e nelle tante piazze della città. 

  • Piazza San Francesco

Piazza San Francesco è la piazza più importante di Rieti con la chiesa gotico-romanica di San Francesco. Da qui si sale verso il Monastero di Santa Chiara che, secondo la tradizione, fu costruito sui resti della casa di un compagno di San Francesco.

  • Piazza Vittorio Emanuele II 

Piazza Vittorio Emanuele II è il punto più alto della città e la zona più antica di Rieti. Se siete appassionati di storia e archeologia visitate il Museo Civico che espone epigrafi romane e dipinti e che si affaccia sulla piazza.

  • Palazzo del Governo

In Piazza Cesare Battisti c'è il Palazzo del Governo, che è un bellissimo edificio in architettura tardo-rinascimentale. Affacciatevi dalla loggia per ammirare il panorama sulle colline verdi del reatino da una posizione privilegiata.

  • Cappella di Santa Maria Assunta

Visitate la Cattedrale di Santa Maria Assunta, con la cappella di Santa Barbara a cui lavorò anche il Bernini. 

  • Teatro Comunale Tito Flavio Vespasiano

La visita al Teatro Comunale Tito Flavio Vespasiano è imperdibile, per i decori e gli affreschi della cupola e per la perfetta acustica che ne fa un vero gioiello dell'architettura teatrale.  

Il fiume Velino scorre nel cuore della città, ma ha acqua pulita e cristallina e preannuncia le caratteristiche dei meravigliosi dintorni di Rieti.

GUARDA ANCHE: COSA VEDERE A VITERBO

Cosa vedere nei dintorni di Rieti 

I dintorni di Rieti contano innumerevoli santuari e monasteri. Alcuni si trovano lungo la via di Francesco, un itinerario che si può percorrere a piedi o in bicicletta (solo con MTB) e che attraversa la Sabina sulle tracce di San Francesco (qui trovate i cammini più belli d'Italia).

  • Conventi a Rieti - Visitate il Convento di Fonte Colombo e il Convento di Greccio, dove San Francesco creò il primo presepio della storia nel natale del 1223.
  • Abbazia di Farfa - L’Abbazia di Farfa è un complesso grande e bellissimo che nel Medioevo era uno dei più importanti centri della vita monastica, con un quieto chiostro longobardo e una vasta biblioteca.
  • Riserva Naturale del Lungo e del Ripasottile - La riserva naturale del Lungo e del Ripasottile è un must, specialmente in primavera ed estate perché le acque dei laghi sono limpide e fresche. Sul Monte Terminillo ci sono tanti sentieri di trekking, oltre alle piste innevate invernali. 
  • Poggio Mirteto - Poggio Mirteto è il borgo famoso per il Carnevale Liberato a due passi dalla riserva del Tevere-Farfa. 
  • Castel di Tora - Castel di Tora è costruito su una collinetta che ha la forma di un cono perfetto e che si specchia nelle acqua del Lago del Turano.
  • Lago del Salto - Lago del Salto è il lago artificiale più grande del Lazio e creato dallo sbarramento delle acque del Salto. Fiumata e Borgo San Pietro sono i paesini più belli intorno al lago. Qui trovate tutti i Borghi più belli del Lazio

 

Video: cosa vedere nel Lazio

 

Mappa e cartina

 

Scopri